Lefranc: una vera chicca svela tutto sul fumetto di Corteggiani, Alvès e Bonaventure!

Comincio col dire che ci sono cose che non tutti possono permettersi, tipo avere gli originali completi, con tanto di bozze preliminari e materiali documentali, di una storia a fumetti. Roba da collezionisti danarosi, di solito. Fortunatamente ogni tanto vengono prodotti volumi come questo, che, per quanto carucci, puoi regalare con enorme soddisfazione a un insegnante di fumetto, così che possa mostrarlo ai propri allievi, per dire. Oppure te lo puoi regalare e tanti saluti.

C’è l’intero albo Mission Antarctique, nel formato A3, con tutto quel che è stato usato per realizzarlo e anche un po’ di materiale inedito e documentale, staccato, in una busta a parte, compresi un paio di microfilm e foto in stile anni cinquanta!

Gli sceneggiatori Giorgio Figus e Francois Corteggiani in una foto Gianfranco Goria

Godibilissimi, come puoi vedere qui di seguito, anche gli storyboard del poliedrico sceneggiatore François Corteggiani, che, come alcuni di noi sceneggiatori disegnanti, li propone in  uno stile buffo piacevolmente contrastante con la narrazione avventurosa delle avventure di Guy Lefranc (create da Jacques Martin).

Mission Antarctique è in pre-vendita in linea nel sito www.originalwatts.com. Tutto questo ben d’iddio, firmato e autenticato, per soli 250 euro. Beh… “soli”… si fa per dire. Comunque sempre decisamente meno che comprare i veri originali. Purtroppo esce in soli 80 esemplari. Ma “soli”, in questo caso, è corretto. Se me ne vuoi regalare uno, prometto che ne condividerò il piacere coi miei allievi nei corsi di fumetto (come già faccio con altri analoghi libri).

Fonte: http://le-blog.originalwatts.com/pret-e-s-pour-votre-mission-antarctique/

Fonte: http://le-blog.originalwatts.com/cest-la-rentree/


Puoi tradurre l’articolo con Google Traduttore.


afNews preferisce proporti direttamente la fonte originale della notizia. Tuttavia, se dopo aver letto la traduzione di Google Traduttore hai ancora qualche dubbio, puoi scrivere in Redazione e chiedere aiuto.


Se l’articolo ti piace, non essere egoista: condividine il link sui tuoi social o dove preferisci! Puoi usare gli appositi pulsanti qui di seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *