Sergio Bonelli: anche qui è tempo di Remake!

Ad essere sottoposti alle forche caudine del rifacimento (remake) sono addirittura tre bei racconti di Tiziano Sclavi. Vale il discorso che accennavo qui e qui. Ha senso davvero? Non si rischiano figuracce clamorose? E’ arrogante presunzione, o umile omaggio, oppure semplicemente una giocosa sfida? Saranno meglio dell’originale? E, nel caso non lo fossero, perché farli? L’editrice milanese offre la sua personale risposta a questi quesiti:

Dal 9 agosto è in edicola il diciottesimo Dylan Dog Color Fest, attesissimo per il debutto dell’annunciata formula “remake”. In questo numero, la formula genera l’originale rivisitazione di tre grandi classici dylaniati (L’alba dei morti viventi, Gli uccisori e Diabolo il grande), a opera, rispettivamente, di Roberto Recchioni ed Emiliano Mammucari, Giovanni Eccher e Bruno Brindisi, Fabrizio Accatino e la coppia formata da Valerio Piccioni e Maurizio Di Vincenzo. A introdurre questa novità ci pensa il curatore della serie, nell’introduzione all’albo che vi presentiamo qui di seguito…

Leggi il resto su: Tempo di remake! – News – Sergio Bonelli

2016-08-09_133545 - afnews