Allora un tizio si mette a cantare

tintin loto 3

Il buon Claude Garitte ci ricorda che nell’album della serie Tintin di Hergé “Il Loto Blu”, a pagina 3, penultima vignetta, il signore giapponese ferito dalla freccetta al veleno radjaïdjah (“il veleno che rende folli”), si mette cantare “Toung Si Nán Peï”.
Lo sapete cosa significano queste parole?
Sono, in Cinese, i quattro punti cardinali :  Dōng = Est , Xī  = Ovest , Nan = Sud e Běi = Nord, ma in Marollien, il dialetto mezzo francese-mezzo fiammingo di Bruxelles  (anche chiamato “Le Brusseleir”) che Hergé conosceva per via della nonna che lo parlava, è esattamente l’equivalente fonetico di  “toen zingt nen peï”, cioé “allora un tizio si mette a cantare”.
Divertente, eh? Pensate che persino in Belgio, ci dice Claude, ci sono molti Tintinofili che ancora non lo sanno!
Questa avventura la trovate in questo volume: