Fumettista, se non vuoi finire in miseria, leggi qui

banière_acceuil-672x372
Il sindacato fumettisti francofono: www.syndicatbd.org

 

Se lavori nel settore del Fumetto, devi per forza fare i conti con quel che succede nel tuo mondo. Restare all’oscuro, fra le quattro mura del tuo studio, non ti salverà, così come non ti ha salvato dalla crisi globale.

Nella francofonia se ne discute parecchio, fino a inscenare proteste pubbliche, come abbiamo mostrato più volte. In Italia, in questi ultimi anni, se ne discute, ci si ragiona, si cercano soluzioni, si analizzano cause e strategie di uscita, ci si organizza, ci si attiva concretamente? A giudicare dai comunicati stampa che non riceviamo, verrebbe da rispondere no a tutte le domande, almeno per quanto riguarda gli autori di fumetti.

Allora, per offrire almeno altri stimoli, vi segnaliamo il lungo articolo Gli autori di BD e il Mercato Editoriale: 50 sfumature d’informazione, di Antoine Titus, pubblicato su Le Soufflé Créatif: click qui.
Non ci si nasconda dietro l’inutile affermazione di non conoscere il francese: persino con l’approssimativa traduzione fatta via web si capisce benissimo di cosa si parli. Se poi l’argomento interessa seriamente, non sarà difficile chiedere una traduzione al vostro sindacato di categoria, alla vostra associazione, al vostro collega franco-parlante.
Rimboccarsi le maniche per il futuro del proprio lavoro e per la propria vita, è il minimo, anche perché la manna è esaurita.

Ok, volete almeno i capitoli principali? Eccoli:

  • Un contesto economico e sociale sfavorevole agli attori del settore
  • Il cambiamento… per tutti, è adesso
  • (I lettori:) Consumatori voraci, impazienti e intolleranti?
  • L’eccessiva produzione di fumetti (BD) è l’argomento spesso addotto per giustificare la pochezza delle vendite e la conseguenze pochezza dei guadagni. Se parlassimo della bassa qualità dei libri e delle cattive scelte editoriali?
  • Alla ricerca del lettore perduto
  • Il Fumetto Digitale: un’esperienza in crescita
  • Gli autori, sempre più autonomi
  • Lacune professionali a più livelli
  • Il mestiere di autore di fumetti è destinato a diventare uno come gli altri?
  • Qualche via per avanzare su un soggetto così vasto e complesso
  • L’importanza delle conferenze
  • Gli autori sotto stimano le reti sociali, che però trasformano rapidamente i dilettanti in stelle
  • Siamo tutti ingranaggi della prossima rivoluzione digitale, ognuno è libero di aderirvi oppure no
  • Poiché le reti di artisti faticano a durare nel tempo, perché non cercare di usarne una che abbia già l’attenzione dei media?
  • Vendere gli originali, certo, ma a chi e come?
  • Smettere di vendere degli schizzi che sono scarsi come le dediche veloci
  • Perché dovreste evitare di vendere i vostri originali tramite forum
  • Occhio a non rinunciare mai al “diritto di seguito“! [Quante volte ve lo abbiamo ricordato su afNews? Quante volte ve lo disse il sindacato fumettisti italiano di svariati anni fa?]
  • Contattare una galleria d’arte?
  • Le vendite all’asta sono una soluzione praticabile o solo uno specchietto per le allodole?

 

Scrivi il tuo bel Commento, dai! Ma PRIMA leggi qui: http://www.afnews.info/wordpress/help/norme-di-comportamento-su-afnews/

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.