Asterix l’Argentino?

Asterix è in mostra a Buenos Aires e agli Argentini piace pensare che Goscinny sia rimasto influenzato, almeno un pochino, negli anni giovanili (dal 1928 al 1945) vissuti in Argentina, dal personaggio locale di Dante Quinterno, Patoruzù, nativo locale dotato di forza straordinaria, accompagnato da un enorme fratellino dal grande appetito. Chissà, sarà magari stata una …

Francobolli ‘viventi’ per celebrare l’animazione irlandese

L’industria del cinema di animazione irlandese sta vivendo un’autentica ‘Golden Age’, e non solo grazie ai trionfi di pubblico e critica portati a casa dalla banda di Cartoon Saloon: per celebrarne gli eroi, le Poste dell’isola di Yeats e Joyce hanno emesso una serie di francobolli da collezione arricchiti con la tecnologia della ‘realtà aumentata’ che …

Video: Autori protestano con marcia al Salone del Libro!

  Salone del Libro: gli autori in marcia all’interno del salone per difendere i propri diritti e sollecitare attenzione sui pericoli dell’editoria. Lo avete probabilmente visto in diretta nel nostro spazio Twitter (e Facebook). Contemporaneamente il disegnatore italiano Fabrizio Petrossi sta illustrando coi suoi disegni la conferenza dedicata alla storia del Journal de Mickey, il …

Umberto Eco, TestOne, Samurai Jack, OrtoZeroGipi, Eisner, Dati, Popeye, Jac

  Ecco qualcuno dei nostri TwitterTweets (e/o FBafnews) che potreste aver perso, se non seguite la nostra barra laterale (o i nostri spazi su Twitter e Facebook). RT @lucauxx: Eco ricorda la nascita di @LinusRivista. @Rizzoli_Lizard @sparidink pic.twitter.com/URVds5uogx E oggi si prendono troppo sul serio? — afnews info (@afnewsinfo) 20 Marzo 2015 TestOne gg: https://t.co/WSyFbWZmU9 …

Il vecchio soldato

Leggi la storia completa di Mino Milani con illustrazioni di Di Gennaro su Corrierino e Giornalino http://ift.tt/1Bgjdg3

Remembering Sharpeville: 21/3/1960

Oggi è la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, celebrata in questa data per ricordare il Massacro di Sharpeville, forse la pagina più nera dell’apartheid sudafricana (e mondiale). Molte cose appaiono oggi cambiate rispetto ad allora, ma sarà davvero così? Speriamolo, intanto ridiamoci su!