Finalmente Gravity Falls!

gravity_falls_-_title_card

Arriva da oggi in Italia sul canale Disney XD “Gravity Falls”, la serie animata targata Disney rivelazione del 2012.

L’autore della serie è Alex Hirish (classe 1985!), diplomato alla Call arts (fucina di geni fondata da Walt Disney) con alle spalle già diversi anni di esperienza prima come storyborder nella serie Nickeloden “Le meravigliose disavventure di Flap Jack” (dove lavorò anche Pendleton Ward, geniale autore di Adventure Time e suo amico) e successivamente alla Disney come co-autore della serie “Fisch Hooks” per diventare in seguito autore e produttore esecutivo (!) di questo inaspettato gioiello.

Protagonisti della storia sono Dipper e Mabel Pines, fratello e sorella gemelli dodicenni molto diversi per carattere che dalla moderna città di Piedmont (California) vengono spediti dai genitori a passare le vacanze estive da un loro prozio che vive a “Gravity Falls”, una piccola cittadina sperduta tra le foreste dell’ Oregon.

1 untitled3

 Tutto gli lascia pensare che potrebbero essere le vacanze più noiose della loro vita, ma capiranno presto che non sarà così.

 Il prozio Stan è uno strano tipo incline alla truffa, dal passato turbolento e pieno di segreti. Indossa un fez e gestisce il “Mystrey Shack”, un negozio/museo delle stranezze (in realtà una trappola per turisti piena di robaccia) dove lavorano la svogliata cassiera quindicenne Wendy e il trentenne tuttofare dal cuore di bambino Soos.

0 untitled17              0 untitled92                 0 untitled38

Scopriranno presto che la cittadina e i boschi intorno nascondono molti misteri e si troveranno da subito in situazioni paranormali, demenziali e grottesche, seguendo le indicazioni di un misterioso manoscritto (pieno di ricerche e disegni su esseri magici che abitano i boschi) trovato già nel primo episodio in modo troppo casuale per non essere sospetto.

Per stile e trama la serie si discosta da quelle proposte nell’ultimo decennio dalla Disney. Il disegno non è stilizzato e ridotto all’essenziale, ma tondeggiante e pieno di particolari che rendono benissimo la bellezza dei boschi nord Americani e l’interno delle case provinciali, piene di ninnoli fino al kitch, che tutti i fans di David Lynch conoscono. Le storie e le ambientazioni fanno spesso tornare in mente molti vecchi film d’avventura o dell’orrore  e rendono esplicitamente omaggio a telefilm come Twin-Peaks (di cui Hirisch è un fan) e a cartoon anni ottanta. Le avventure raccontate sono sempre plausibili e divertenti non scadendo mai nell’assurdità gratuita. In più lasciano sempre quel qualcosa di inquietante che in passato la Disney sapeva sempre mettere e per troppo tempo ha trascurato.

GF tp tumblr_m8gzxge0Ci1rz7r1io1_500                                                                                                      GF tp gravity-falls-thtrtm-twin-peaks-red-room-style-restaurant-1280x720 - Copia2

I fantasmi sono gente morta (cosa che la Disney ha sempre paura di dire, per lo meno nelle serie tv), l’opinione pubblica può essere manipolata costringendoti a fare cose che non vorresti e i bambini sanno essere cattivi e avidi di fama e potere. Non è assurdamente tutto politicamente corretto, quindi ci possono essere personaggi che compiono azioni al limite della legalità (lo zio di continuo), dei poveri mentecatti, dei violenti, dei veri stupidi o dei bulli realmente odiosi. Ma anche brave persone comportamenti o malattie bizzarre. E se si eccede nel mangiare sostanze zuccherose scadute da anni si possono avere delle allucinazioni inquietanti!

Gf tumblr_m6x7h2bIpB1qztxozo1_500                                                                                                                 GF 1341819338781

Ma soprattutto ci sono loro, Mabel e Dipper. I due “gemelli del mistero” protagonisti tanto uniti ma diversi. Mabel è un’adorabile sognatrice, allegra e con uno spirito d’artista un po’matta che detesta le ingiustizie e adora i maglioni vistosi e colorati così tanto da indossarli anche in estate. È molto estroversa e cerca da subito di farsi più amici possibili anche a costo di andare contro la bulla ricca e viziata di turno. Ha un maiale domestico come cucciolo e una pistola spara rampini che usa a sproposito. Dipper è un ragazzino sveglio molto maturo per la sua età, coraggioso e estremamente protettivo verso la sorella. Adora i libri di misteri e dipende talmente tanto da regole e ordini da pianificare sempre tutto compilando delle liste o facendo schemi per affrontare al meglio gli avvenimenti. Ma questo non gli evita di prendersi una cotta gigantesca per Wendy e di fare vere stupidaggini per attirare la sua attenzione.

E tutto ciò acquista un ulteriore valore sapendo che l’autore ha una sorella gemella (Ariel Hirish, brava illustratrice per di più), che sono cresciuti dipper_and_mabel_irl_by_markmak-d5izy8dnella città di Piedmont e che insieme vanno alle convenction vestendosi e comportandosi come i personaggi del  cartone. Un autore moderno, che  manda tweet dove annuncia i suoi progetti, posta disegni, contatta possibili doppiatori o scrive le assurdità che gli capita di fare con tanto di foto per documentarle.

il primo episodio venne mandato in onda nel Giugno 2012 e lo stesso mese la benemerita rivista “Animation Magazine” gli dedicò un bell’articolo intervista. La serie è composta da 20 episodi che sono stati trasmessi in quattordici mesi dall’emittente Disney Channal (che prima di questa si era ridotta a mandare solo telefilm per adolescenti non molto amati dai vecchi fans) e ha ricevuto da subito un’accoglienza più che positiva non solo da parte di bambini e adolescenti, ma anche dei genitori, che in alcuni casi sono più appassionati dei figli e hanno fatto dei blog dove cercano di interpretare i misteriosi disegni sparsi nella serie e i messaggi cifrati alla fine di ogni episodio.

Dopo questi venti episodi (finale da cardiopalma) è successo una cosa totalmente inaspettata forse novità assoluta nel suo genere. Dal 14 al 18 Ottobre, collegandosi a festeggiamenti che precedono Halloween, sono stati trasmessi sei mini episodi di due o tre minuti l’uno col titolo di “Dipper’s Guide to the Unexplained” dove Dipper documenta i misteri della città con la sua telecamera aiutato dalla sorella e intervistando gli abitanti della cittadina. Tutto questo in attesa della seconda serie, annunciata per il 2014.

In conclusione aspettatevi una serie che sorprende e meraviglia fin dalla sigla.

Welcome to Gravity Falls!