Storyboard Workshop

MAGILLA-GORILLA-STORYBOARDb

Alfred Hitchcock girava i suoi film su carta, ancor prima di iniziare le riprese.

Brian De Palma faceva approvare dai produttori la sceneggiatura con lo STORYBOARD completo del film, per controllare il montaggio finale
Kevin Costner per finanziare Balla coi lupi presentava la sceneggiatura insieme ad un meraviglioso STORYBOARD a colori dell’intero film

ULTIMI GIORNI PER PARTECIPARE AD UN WORKSHOP IMPERDIBILE

Venite a scoprire come lo Storyboard sia oggi uno strumento essenziale per un regista…

Sabato 11 e domenica 12 gennaio con David Orlandelli, ancora 3 giorni per iscriversi con il 30% di sconto!

ISCRIVITI QUI (quota iscrizione 195,00 €, scontata al 30% 136,50€)

Storyboard – Girare a matita

INTRODUZIONE

David Orlandelli, disegnatore e Storyboard Artist di The Tourist, RomeIl mercante di VeneziaHabemus PapamDiaz-Don’t Clean Up This Blood, ci guiderà in una intensa full immersion di due giornate su questo preziosissimo strumento: lo Storyboard.

In un momento in cui la fase di pre-produzione diventa territorio privilegiato del fare cinema e di qualunque realizzazione in video, comprendere l’uso e le potenzialità di questo strumento diventa priorità assoluta per filmmakers, registi, produttori, disegnatori, direttori della fotografia, realizzatori di effetti speciali digitali, operatori di computer grafica e per tutti coloro che si interessano di realizzazioni filmiche. Nelle produzioni low-budget come nei blockbuster.

La pre-visualizzazione di una scena di un film avviene tramite lo storyboard.

Attraverso questo strumento è possibile pianificare una ripresa, definire gli eventuali interventi in computer grafica, prevedere i costi di una sequenza. Determinante per la realizzazione di uno storyboard è la ‘capacità di visione’. Saper vedere con gli ‘occhi della macchina da presa’ per visualizzare efficacemente le inquadrature nei frames dello storyboard. Riassumendo, possiamo dire che lavorare con lo storyboard è come gestire una piccola troupe di carta.

FINALITÀ DEL WORKSHOP

Intento principale è presentare e conoscere lo strumento storyboard e le sue applicazioni nelle produzioni cinematografiche.

Durante il workshop saranno illustrati il metodo di lavoro per la realizzazione di uno storyboard e le possibilità del disegno digitale.

PROGRAMMA DEL WORKSHOP

– Introduzione. Raccontare per immagini, dai graffiti allo storyboard, Disney e Hitchcock.

– La professionalità dello Storyboard Artist (pubblicità, cinema, animazione).

– Visione di alcuni esempi di storyboard e metodo di lavoro.

– Quando usare lo storyboard (scene d’azione, CGI, raccordi).

– Progettare ‘come’ girare una sequenza cinematografica (script, shot list, thumbnails e   

  frame definitivo).

– Cosa resta di una sequenza di storyboard. Confronto tra sequenza disegnata e scena girata.

– Il digitale. Lo storyboard per il 3D e il CGI.

– Altri utilizzi dello storyboard: cartoni animati e spot pubblicitari.

– Il lavoro d’equipe. Piccola prova con il coinvolgimento dei partecipanti.

– Conclusioni. I limiti dello storyboard. Riflessioni su l’uso dello storyboard.

Docente: David Orlandelli

Giorni, orari e luogo:

prossima edizione: 11 e 12 gennaio

Sabato, dalle 16,00 alle 20,00

Domenica,  dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00 (+ 1 ora per eventuali domande o chiarimenti)

Scuola di Cinema Sentieri selvaggi

Via Carlo Botta 19, Roma, fermata metro A Vittorio Emanuele – metro B Colosseo

Quota iscrizione € 195.00