L’Anonima Fumetti patrocina l’edizione 2013 di Picta Matsuri Special

01 copiaSi svolgerà a Torino, dal 6 all’8 settembre, la seconda edizione di Picta Matsuri Special, manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale BenTo, incentrata sulla cultura giapponese. Tra i partner di quest’anno, anche un patrocinio dell’Anonima Fumetti (l’Associazione Italiana Professionisti del Fumetto).

A questo link potete vedere il video pubblicitario dell’evento, mentre, per qualsiasi ulteriore informazione, basta visitare il sito web di Picta). Segue il comunicato stampa.

C.s.:  “Dopo il successo dello scorso anno, la seconda edizione della manifestazione creata dall’Associazione Culturale BenTo, in programma a Torino dal 6 all’8 settembre, torna con lo stesso nome ma tante novità.

Come lo scorso anno saranno messi a disposizione del pubblico laboratori, conferenze, esibizioni di arti marziali giapponesi e concerti, senza tralasciare la mostra – mercato e la sfilata cosplay.

Picta Matsuri Special 2013 cresce nel desiderio costante di migliorare ciò che di buono è già stato fatto ed integrarlo con tutto ciò che non è stato possibile offrire nella prima edizione. A tal proposito saranno organizzati tornei di Magic, un’area per la prova di giochi da tavolo, un’area per le esibizioni di arti medievali, un’arena laser per adulti ed una per i bambini, ed una più ampia selezione di ristoranti orientali e nostrani per 3 giornate in un clima di festa. All’insegna della curiosità e della scoperta non solo di una cultura, da noi già molto apprezzata, ma anche di uno degli aspetti più curiosi e simbolici del Sol Levante: il fumetto.

Nel dicembre 1971, lo specialista di culture popolari Francis Lacassin, con il libro-manifesto “Per una nona arte, il fumetto”, portò ad annoverare tra le arti principali strisce e vignette. Nonostante ciò il fumetto viene ancora considerato puro svago infantile. Ad opere più leggere, che senza dubbio occupano una buona parte dell’universo fumettistico, si affiancano lavori con tematiche più profonde . Questi ultimi donano certamente al genere una dignità artistica ed intellettuale che non ha nulla da invidiare alla letteratura.

Dalla convinzione che quello del fumetto sia ancora un mondo poco conosciuto e poco apprezzato nasce l’Associazione BenTo, il cui obiettivo è quello di portare a Torino una fiera fumettistica coinvolgente, allegra e brillante. A ciò si aggiunge l’amore per il Giappone che accomuna i soci e porta alla creazione di un evento annuale che unisca questi aspetti nella speranza di creare La Fiera perfetta.

Il tema portante di Picta Matsuri Special è il Giappone. Nello specifico le fiere di paese. La zona all’aperto sarà allestita per fare in modo che il pubblico si ritrovi immerso, per la giornata, nel Sol Levante. A rafforzare tale intento, la partecipazione di due mangaka giapponesi: Garu Okada e Toru Terada, anche autore della locandina della fiera. Un intero padiglione sarà dedicata alla scoperta delle arti marziali con la collaborazione di Maestri e praticanti esperti che proporranno dimostrazioni e laboratori per permettere agli spettatori di provare l’esperienza in prima persona. Le conferenze spazieranno sia sulle usanze nipponiche sia su aspetti relativi al mondo pop del fumetto. In particolare sarà possibile seguire degli interventi alla scoperta delle arti giapponesi, espressioni artistiche assai distanti dal nostro modo di pensare, e dei fenomeni delle Idol e del Cosplay, ma anche un interessante dibattito che porterà alla scoperta di cosa significhi, oggi, lavorare nel mondo del fumetto: uno scambio di idee tra un esordiente, un professionista ed un autore affermato. Inoltre, conferenze sul gioco di ruolo e sul doppiaggio e le 5 mostre di fotografia, illustrazione e modellismo accompagneranno il pubblico nelle giornate di sabato e domenica.

Picta Matsuri Special si propone quindi come strumento per la formazione e la diffusione di una cultura pop in grado di tradursi in un’esperienza a 360°, che coinvolga anche gli aspetti più esclusivi di questa civiltà.

L’ingresso alla fiera è a pagamento. Tutti i workshop e le conferenze sono gratuiti fino ad esaurimento posti (per i laboratori di arti marziali sarà necessaria l’iscrizione in fiera).”