Natalina Luceri (Paquita) passed away

PaquitaPedritoLuigi F. Bona, nel suo spazio su Facebook, ha scritto ieri sera: “La cara Paquita non c’è più. Natalina Luceri aveva sposato Antonio Terenghi sessant’anni fa, e accanto allo sceriffo di Tapioka City, il baffone Pedrito el Drito, era comparsa la graziosa, tenera moglie, romantica ma dal carattere forte, concreta, pratica. "Paquita è mia moglie Natalina", mi diceva il grande maestro del fumetto umoristico italiano. E in tutta la mia vita non ho mai conosciuto una coppia tanto perfetta, tanto innamorata e tanto uguale a questi due personaggi che generazioni di lettori dell’Intrepido e del Monello hanno letto, ridendo alle loro gag. Natalina se n’è andata serenamente, dopo avere vissuto onestamente e avere resistito con coraggio alla sfortuna di una lunghissima malattia. Pedrito non rimane solo, ha una figlia che gli vuole bene, e tanti amici quanti forse non riesce neppure a immaginare.”
Con affetto, le sentite condoglianze dell’Anonima Fumetti e di afNews.

Una risposta a “Natalina Luceri (Paquita) passed away”

  1. Ringrazio di tutto cuore per il ricordo della mia mamma che avete pubblicato, naturalmente anche a nome di papà Pedrito. Ha vissuto con lui per 62 anni, e lavorato con lui, scrivanie una di fronte all'altra,  per decenni, scrivendo il lettering di migliaia di tavole, sue e di moltissimi altri Autori degli anni Cinquanta, Sessanta, Settanta e Ottanta… vivendo così nel mondo del Fumetto in un ruolo triplo: come professionista precisa ed instancabile in un ruolo che richiede attenzione e precisione, ma che spesso viene considerato poco rilevante; come moglie di un Autore che so molto amato e ricordato da tutti i suoi lettori, e infine come Paquita, incarnazione della moglie dello sceriffo di Tapioka City, anche se posso assicurare che in casa non ci sono mai stati nè matterelli volanti, nè damigiane di whisky con cannuccia nè tantomeno cavalli.
    Con l'occasione, estendo i miei più sentiti ringraziamenti a tutti coloro che in questa triste circostanza ci sono stati tanto affettuosamente vicini. 

Scrivi il tuo bel Commento, dai!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.