Traini a Wikipedia: eh no! Lucca Comics non è il Salone…

salonecomics500Il bello della immensa e utilissima Wikipedia è che chiunque può intervenire per correggere errori, integrare ecc. Non è detto, tuttavia, che tutte le schede possano venire prontamente colte dai singoli esperti dei vari argomenti e quindi può capitare che restino errori, omissioni, distorsioni, mancanze ecc. A una di queste situazioni cerca di porre rimedio Rinaldo Traini e la scheda è, ovviamente, quella su Lucca Comics & Games che, come tutti nel comicdom sanno (e se non lo sapessero, dovrebbero saperlo), non ha nulla a che spartire con la precedente storica manifestazione, il Salone Internazionale dei Comics, come peraltro riportato (click qui), a più riprese nel corso degli anni, anche qui su afNews. Così Traini ha scritto a Wikipedia (e non solo) questa utile comunicazione che vi riportiamo integralmente. va da sé che la scheda citata dovrà essere abbondantemente riscritta, oltre al fatto che si dovrà aggiungere la scheda dedicata al Salone Internazionale dei Comics.

Alla redazione del sito: Lucca Comics & Games WIKIPEDIA

Traini-LauraCari amici di Wikipedia, Vi scrivo perchè oggi sono capitato sul sito Lucca Comics & Games Wikipedia, con l’intenzione di avere notizie sullo svolgimento della manifestazione conclusasi domenica 4 novembre. Sono rimasto sconcertato dalle imprecisioni storiche sull’origine della manifestazione che a quanto si legge (anche nella breve versione inglese desunta evidentemente da quella italiana) sarebbe stata fondata nel 1966. Il testo farebbe quindi pensare che l’attuale edizione sia l’erede di quella lontana prima edizione svoltasi ben 46 anni fa. Infatti nelle notizie storiche si riferiscono dettagli (approssimativi) di alcune edizioni del Salone Internazionale dei Comics svoltesi a Lucca tra il 1975 (Lucca 11) e il 1992 (Lucca 19). Naturalmente la storiografia prosegue cronologicamente dettagliando manifestazione dopo manifestazione le varie edizioni di Lucca Comics & Games voltesi anno dopo anno fino ai giorni nostri Traini tanti anni fa(suggerendo che a Lucca 19 sia seguita Lucca Games, dunque la XX edizione). Vengo anche citato marginalmente (avendo già portato avanti le stesse contestazioni di oggi in anni passati) e cosa ancora più sensazionale vengo indicato nel colophon insieme a Romano Calisi come il fondatore (nel 1966) dell’attuale manifestazione lucchese. Cosa che non è assolutamente vera (questa responsabilità non l’ho) perché casomai potrei essere indicato come fondatore del Salone Internazionale dei Comics (ma come vedremo questo riconoscimento attribuitomi con molta malizia ha un secondo scopo molto preciso ).

Questa ricostruzione storica del Salone di Lucca è assolutamente arbitraria, imprecisa e mi verrebbe da dire falsa se amassi le parole forti. Quindi chiariamo che il Salone Internazionale dei Comics è stato inaugurato la prima volta a Bordighera nel febbraio 1965 con il Patrocinio dell’Istituto di Pedagogia dell’Università di Roma e realizzato da un gruppo di operatori culturali internazionali di varia provenienza (che poi nel 1968 fondarono IMMAGINE-Centro di Studi Iconografici l’associazione ancora attiva che è proprietaria ad oggi dei marchi depositati: Salone Internazionale dei Comics, del Cinema di Animazione e dell’Illustrazione e dei premi (statuette) Yellow Kid). Nel 1966 il Salone si trasferì a Lucca dove si svolsero 18 edizioni fino al 1992. Dopo tale data il Comune di Lucca manifestò l’intenzione di limitare i finanziamenti per le attività culturali anche se nel frattempo il Salone aveva raggiunto una dimensione di primato internazionale. Nel maggio del 1994 tra Immagine e il Comune di Lucca fu sottoscritto un accordo (protocollato agli atti firmato dal Sindaco e dal Presidente di IMMAGINE) che stabiliva che il Salone, la sua denominazione, il suo patrimonio storico, l’archivio iconografico e delle registrazioni degli atti delle tavole rotonde,TrainiAngouleme1975 i cimeli del compianto Max Massimino Garnier (rappresentato da originali, film storici e biblioteca) e quanto pertinente all’attività svolta dal Salone a Lucca restava nelle mani proprietarie di Immagine che avrebbe continuato la sua attività anche congressuale altrove. E così fu, perché il Salone si spostò a Roma e nell’ambito di “EXPOCARTOON” realizzò altre 9 edizioni dal 1995 al 2005 (XXVIII Salone). Quindi chi volesse raccontare la storia del Salone dovrebbe riferirci di 28 edizioni (ma questo non darebbe scampo alla storiella dei 46 anni di vita della manifestazione lucchese).

Dopo l’accordo del 1994 il Comune di Lucca organizzò una manifestazione che non aveva alcuna continuità con il Salone (se non che si svolgeva nella stessa città), si prefiggeva scopi del tutto diversi e comunque non aveva alcun rapporto con gli Enti istituzionali italiani e stranieri che collaboravano con il Salone e Immagine e che assicuravano spesso i loro patrocini. La nuova manifestazione assunse il nome di Lucca Comics & Games che è appunto l’iniziativa che è arrivata ai nostri giorni e che riscuote tanto successo di pubblico; ma con la tradizione del Salone (quello svoltosi nel 1965 a Bordighera, dal 1966 al 1992 a Lucca e dal 1995 al 2005 a Roma) non ha nulla a che fare. Quindi conosciamo anche la giovane età della manifestazione lucchese: 18 anni (mica male !).

Continuo a non capire questo complesso di inferiorità nel rivendicare nobili (?) ascendenze improbabili quando i risultati ottenuti con la formula locale hanno dato risultati tanto fruttuosi.

Goria e Traini a Roma ExpocartoonCari amici di Wikipedia, poiché questa storia è diventata molto noiosa, perché già altre volte è stata ampiamente diffusa e tante volte dibattuta, Vi prego di prendere i dovuti provvedimenti per ristabilire la verità.

Non Vi mancheranno certo i collaboratori informatissimi per mettere insieme una storiografia attendibile sulla vita del Salone dei Comics e un’ altrettanto precisa informativa cronologica su Lucca Comics & Games. Credo che gli appassionati di fumetti e di cinema d’animazione, ma anche coloro che consultano Wikipedia, per ragioni di studio e/o di curiosità, Ve ne saranno grati. In ogni casi potete ricorrere al sito: www.immaginecentrostudi.org . Se avete bisogno di altre informazioni e documenti non avete che da richiederceli e noi saremo ben felici di contribuire alla già ottima qualità letteraria e storiografica di Wikipedia.

Per parte nostra, come Soci di IMMAGINE, siamo dispiaciuti, ed anche mortificati, di dover fronteggiare ciclicamente, nostro malgrado, resoconti tanto disinformati (o volutamente maldestri ?).

Rinaldo Traini

Post pubblicato 5 anni fa da , martedì 6 novembre 2012 alle 14:52

Vuoi COMMENTARE?

Puoi farlo qui di seguito, ma prima leggi con attenzione le
Norme di Comportamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi commentare anche sui social:
Facebook, Google+ ecc.
e/o inviare direttamente alla redazione (redazione@afnews.info)
eventuali integrazioni importanti e altre cose utili.

Gli ultimi articoli pubblicati su afNews.info: li hai letti?

23 giugno 2017
Cartoonist Pays Comedic Tribute to Alec Baldwin
Cartoonist Pays Comedic Tribute to Alec Baldwin



Which Avenger Is Going to Die in Infinity War?
Which Avenger Is Going to Die in Infinity War?



Il corto animato di Google che racconta la storia di un’idea
Il corto animato di Google che racconta la storia di un’idea



Harry Potter Is Technically the Second Wizard in His Family With That Name
Harry Potter Is Technically the Second Wizard in His Family With That Name



An Insider’s Look At Working In The Anime Business
An Insider’s Look At Working In The Anime Business



Tibet, mon amour - seconda parte: Alexandra David-Néel
Tibet, mon amour – seconda parte: Alexandra David-Néel



Remunerare la presenza dei fumettisti ai festival “migliora le relazioni”
Remunerare la presenza dei fumettisti ai festival “migliora le relazioni”



Little Nemo fa sognare Cherbourg
Little Nemo fa sognare Cherbourg



Walk of Fame, Minni e Mark Hamill riceveranno la loro stella
Walk of Fame, Minni e Mark Hamill riceveranno la loro stella



La ballata del pilota e del marinaio
La ballata del pilota e del marinaio



Preacher torna in edicola con una riedizione economica
Preacher torna in edicola con una riedizione economica



Marvel Pays Tribute to Queen With New Rock Variant Cover
Marvel Pays Tribute to Queen With New Rock Variant Cover



Zagor. Il buono e il cattivo
Zagor. Il buono e il cattivo



Tunga e l'orda degli alberi (puntate 7-12)
Tunga e l’orda degli alberi (puntate 7-12)



Mathias #21 fumetto settimanale
Mathias #21 fumetto settimanale


E tutti gli altri? Click qui!