DYD 25 in concerto… di disegno!

Riceviamo: ” DYLAN DOG 25 PROSEGUE CON UN’ECCEZIONALE PERFORMANCE PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA IL CONCERTO DI DISEGNO DYLAN DOG in “Quando i violini divennero muti”. Cremona – 21 maggio 2011 – ore 21.00. INGRESSO LIBERO. Matite, pennarelli e altro “suonati” da Alessandro Fusari, Anna Merli, Francesca Follini, Roby Sacchi. Strumenti musicali suonati dal gruppo musicale “Stadt Dschungel”: Andrea Toso – Sax, Chitarra, Piano, Giovanni Osbat – Basso, Gildo Cionci – Chitarra, Luca Luslunk – Batteria, Luca Silvestri – Piano. Repertorio: Herbie Hankock, Django Rheinart, Gershwin e composizioni originali. Inoltre in apertura della serata saranno proiettati I video: – Dylan Dog 25 trailer, a cura di Giacomo Cella e Marco Cortellazzi – Dylan Dog Legacy, documentario a cura di Gianluca Rossi, Francesco Ciocca ed Emiliano Guarneri. Porteranno il loro saluto: Valentina Mauri, Presidente Centro Fumetto “Andrea Pazienza” – Chiara Capelletti, Assessore alla Cultura Provincia di Cremona – Giancarlo Marzano, sceneggiatore Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore. L’idea del concerto viene direttamente dal Festival del Fumetto Intrnazionale di Angouléme, dove, tutti gli anni, si tiene appunto lo spettacolare Concert de Dessins. Per Dylan Dog 25 si è deciso di produrre a livello sperimentale un evento analogo che vede come struttura di base la stessa del modello francese: disegno e musica dal vivo e realizzazione di una storia attraverso vignette disegnate e proiettate in sequenza. Ma ci saranno una serie di adattamenti e trovate “originali” per valorizzare il tema del concerto: Dylan Dog! Il nostro indagatore dell’incubo vivrà una delle sue più speciali avventure e incontrerà niente popodimeno che il fantasma di Stradivari! In questo caso l’ispirazione arriva da una celebre cartolina che realizzò Angelo Stano, copertinista della serie, proprio per una precedente iniziativa del Cfapaz su Dylan Dog: il personaggio viene disegnato in Via Antica Porta Marzia mentre si trova accanto l’ombra pallida ma musicale del celebre liutaio cremonese. “