Lucca: segnali di pace dal Museo del fumetto

Nel presentare il programma 2011, il Museo del fumetto di Lucca ha offerto segnali di pace per tutti aprendo a nuove collaborazioni. Fra le attività in programma quest’anno spiccano senz’altro le attività collegate al 150esimo anniversario dell’unità d’Italia: ci saranno mostre itineranti, storie a fumetti inedite e film di animazione proiettati al cospetto della Presidenza della Repubblica e successivamente in anteprima a Lucca. Ci saranno anche retrospettive e mostre monografiche (Guido Crepax e Milo Manara su tutti) sul tema delle donne nei fumetti. Ma ciò che più sorprende – al di là degli annunciati ‘rinnovamenti’ strutturali – è la conferma di un nuovo accordo: quello col futuro Museo del fumetto di Milano. Eh sì, su afNews la notizia di una prossima apertura era stata lanciata non molto tempo fa. Ma ora sembra trovare conferma nelle parole di Angelo Nencetti, che da Lucca presenta anche l’avvenuto accordo che di fatto apre le porte al “terzo polo del fumetto” che si chiude con l’ideale triangolo geografico fra Lucca, Napoli e Milano. E Lucca Comics & Games che ruolo ha in tutto questo? Nessun problema, stavolta sono state spese parole di pace anche per i cugini lucchesi del Muf. I disaccordi stracittadini sembra infatti possano trasformarsi in un nuovo rapporto di collaborazione. Per saperne di più e per continuare a seguire le evoluzioni di queste vicende anche nei prossimi giorni fare click qui.