Fumetto: Carta e Video

computer
Daniele Barbieri
sintetizza, nel suo blog (click qui), uno dei quesiti della nostra epoca (limitatamente a quella piccola, ma deliziosa, cosa che è ciò che chiamiamo Fumetto): il rapporto tra Fumetto, Carta e Video. Lo fa (nuovamente: non è la prima volta, ovviamente) spinto da un intervento di Thierry Groensteen (click qui). Naturalmente fra un po’ di anni non staremo più a chiederci cose del genere, così come non ci si tormenta più con grandi questioni in modo drammatico sul racconto solo verbale (sonoro) contrapposto a quello scritto, o sulla musica solo dal vivo contrapposta a quella registrata. Ma intanto ci si può riflettere, se fa piacere, sia per puro gusto intellettuale (che fa bene al cervello), sia per più immediate valutazioni di strategia editoriale.