Lucca e il “caso Meloni”: Genovese risponde al Muf

Con un intervento articolato e ricco di dettagli e valutazioni, il direttore di Lucca Comics & Games, Renato Genovese, risponde ad Angelo Nencetti (responsabile culturale del Museo del fumetto di Lucca). Che – a seguito della proposta di realizzare storie a fumetti sull’unità d’Italia arrivata ‘a Lucca’ dal ministro della gioventù Giorgia Meloniaveva rilanciato il progetto sul 150esimo anniversario dell’unità portato avanti dal Muf insieme all’amministrazione comunale. Genovese sottolinea le differenze fra i due percorsi e risponde alle velate accuse rivolte al Comics day dallo stesso Nencetti. “Avendo una scarsa propensione al presenzialismo – scrive Genovese – di regola cerco di limitare le mie prese di posizione pubbliche solo se realmente costretto. Ma questa provinciale querelle sui 150 Anni dell’Unità d’Italia relativamente al mondo del fumetto è proprio uno di quei casi. Un argomento sul quale sarebbe forse possibile intervenire in maniera ironica e/o demenziale come recentemente accaduto, ma che invece merita la massima serietà, in quanto mi costringe, purtroppo, a rilevare come ci troviamo di fronte all’ennesima brutta figura fatta fare all’incolpevole Lucca Città del Fumetto, ma per ragioni diametralmente opposte a quelle presentate da Angelo Nencetti…”. Fare click qui per leggere su LoSchermo l’intervento integrale.