G Baby cambia logo e grafica

GBaby Riceviamo: “Cambia il logo e la grafica del mensile per bambini in età prescolare. G Baby, il mensile dei Periodici San Paolo per i bambini in età prescolare compie 10 anni e per l’occasione si rinnova. Una nuova grafica per la testata e una nuova veste fresca e accattivante per la rivista che si avvicina sempre di più al mondo dei bambini. Il cambiamento consolida la qualità del mensile che ha ricevuto, nel 2009, il Premio Andersen per la promozione alla lettura. La linea editoriale è sempre più incentrata sul bambino accompagnandolo, passo dopo passo, nell’avventura del crescere. E questo coinvolgendolo e rispettandolo sempre. Anche attraverso l’espressione  di un serio ma divertente “progetto educativo” utile ai genitori, agli insegnanti, a quanti operano e vivono a contatto con i bimbi dai 3 ai 6 anni… Non sono molti i fumetti prodotti per la fascia prescolare in Italia, G Baby si è assunto l’onore e l’onere di investire in questo campo, cercando nuovi talenti, promuovendo interessanti commistioni tra illustrazione e fumetto, facendo nascere una serie di personaggi creati espressamente per il mensile. Ecco Camilla la gallina, la curiosa viaggiatrice che girando il mondo incontra diversi animali e li presenta ai lettori; Nero e Matilde, le simpatiche e tenere avventure di una bambina e del suo enorme cane baby-sitter; Kino la talpa, l’asino Gaetano e il fantastico mondo del circo e, infine, Bruno, il maialino vietnamita con i suoi amici del bosco. A realizzarli sono stati chiamati noti disegnatori e sceneggiatori italiani: Antonio Vincenti, Mirella Mariani, Maria Gianola, Luca Usai, Sergio Rossi, Antonella Pandini e Fabrizio Lo Bianco. G Baby ospita anche i Cuccioli, protagonisti dei cartoni animati di successo del gruppo Alcuni. Disegnata appositamente per il mensile, la serie racconta le divertenti avventure del coniglio Cilindro, la papera Diva, Olly la gattina, il pulcino Senzanome, Pio il ranocchio e il cane Portatile. Sono presenti in ogni numero con 4 tavole a fumetti e, a volte, anche nelle pagine dei giochi e del coloring. Altra presenza storica e di gran successo sono i Puffi, amatissimi dai bambini. L’attenzione alla particolare età dei lettori ha permesso, in collaborazione con la produzione belga, di proporre delle tavole senza parole di grande impatto…” Ulteriori informazioni: www.stpauls.it/gbaby