Museo a Milano: ci scrive Angelo Nencetti da Lucca

Riceviamo da Angelo Nencetti, responsabile del Museo del Fumetto di Lucca, e pubblichiamo: “Caro Goria, sto seguendo con estremo interesse l’evolversi delle vicende collegate alla creazione di un Museo del fumetto nella metropoli Milanese. Mi preme innanzitutto significare il mio più completo spassionato appoggio ad iniziative culturali di tale portata che amplino “disinteressatamente e senza fini od intenti economici ” la visibilità della nona arte italiana a livello istituzionale. Farò quindi ogni e qualunque cosa affinchè il Museo del Fumetto di Lucca divenga partner istituzionale del Museo del fumetto di Milano e viceversa (creando una proficua rete di rapporti collaborativi tesi ad iniziative comuni di eventi culturali, espositivi, archivistici ecc. tesi allo sviluppo del fumetto e della comunicazioni per immagini italiana. Dopo queste premesse, mi corre l’obbligo, quale membro del Comitato Ministeriale di celebrazioni dei cento anni del fumetto di evidenziare quanto segue: Non sono stato ad oggi minimamente informato da chi di dovere circa la collaborazione ufficiale accordata dal citato Comitato Ministeriale per la realizzazione del Museo del fumetto di Milano ne ho notizia di avvenute riunioni della Giunta esecutiva del Comitato che abbia deliberato l’appoggio a tale iniziativa. Mi sono già confrontato con altri membri del Comitato per avere informazioni in tal senso e tutti coloro che ho contattato (compreso alcuni eminenti memrbi del Comitato stesso) mi hanno risposto di non avere informazioni su tale collabrazione in corso. Non vorrei pensare che un Comitato Ministeriale sia una struttura pubblica dove qualcuno all’insaputa di altri eserciti azioni e ruoli non consoni o quantomeno si spenda impropriamente in ruoli del quali non ha preventivamente nè informato nè ricevuto mandato. Spero che qualcuno non tenti di replicare in altri luoghi situazioni o personalismi ” interessati” già visti in passato. Angelo Nencetti