Silvina Pratt: Non decise Hugo di escludere i figli
Il Gazzettino Illustrato - Gufo Pratt - Corto Maltese - click per ingrandireIl mensile veneziano Il Gazzettino Illustrato celebra il grande fumettista Hugo Pratt, creatore di Corto Maltese, con la bella copertina (ingrandibile) che vedete qui accanto e con interviste a Silvina Pratt (che racconta il padre e rilascia dichiarazioni sulla sorte degli originali, sulla questione del testamento e sulla fede politica di Pratt), Sergio Bonelli (che parla dell'amico), Lele Vianello e Guido Fuga (che raccontano il maestro). "Un museo Pratt a Venezia? Sarei senz’altro d’accordo, ne sarei tanto felice, credo che sia una bellissima idea, basterebbe sapere dove sono gli originali". Silvina Pratt, figlia del mito del fumetto Hugo Pratt (scomparso nel 1995), si racconta in "una lunga intervista al Gazzettino Illustrato, il mensile indipendente veneziano (Calliandro Editore) diretto da Daniele Pajar, che al padre di Corto Maltese dedica la storia di copertina del nuovo numero con interviste, testimonianze e una foto mai pubblicata prima che ritrae Hugo e Silvina in un momento di intimità familiare". Silvina Pratt racconta al mensile "gli istanti successivi all’apertura del testamento del padre, quando scoprì che a lei e Hugo Pratt e Corto Maltese nel montaggio di Gianfranco Goria realizzato alla morte dell'autoreai suoi fratelli, Hugo non aveva lasciato quasi nulla in eredità": "Non sono stata delusa all’apertura del testamento, anzi ho pensato che se decideva così, voleva dire che aveva le sue ragioni. E’ stata una persona molto vicina, il giorno dopo, a farmi capire che non era più Hugo a prendere le decisioni e questo rimane ancora un punto molto doloroso. Stiamo tutt’ora cercando di batterci". E sulle presunte fedi politiche di Hugo Pratt la figlia chiarisce: "Aveva fedi e basta, se dopo i partiti se le attribuiscono sono fatti loro". Il Gazzettino Illustrato ospita anche il ricordo di Sergio Bonelli, editore di Tex e amico di gioventù di Pratt: "Hugo era come fosse mio fratello. Ci conoscevamo sin da giovani, ci facevamo confidenze da ragazzi. Ci dicevamo cose che non avremmo detto a nessun altro. Eravamo così amici, che tutte le volte che ci trovavamo assieme per metterci a lavorare, dovevamo prima sempre raccontarcela, andare al cinema, al ristorante. Eravamo complici di passeggiate e di mangiate, amici fino all'ultimo. Mi manca tantissimo".

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 26/9/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Andate su www.afnews.info per leggere le altre notizie, vedere altre immagini, altri video e disegni, accedere agli archivi, ai servizi ecc. e fruire di tutte le novità che si trovano nella homepage di afNews.
Volete ricevere queste notizie via eMail, come Newsletter gratuita? Fate click qui! Quindi compilate il semplicissimo modulo: 1- inserite il vostro indirizzo eMail al quale volete ricevere la newsletter, 2- inserite il codice di controllo che trovate nel modulo - la consueta serie di lettere antispam, 3- fate click su "Complete Subscription Request" e 4- ricordate di rispondere al messaggio di verifica che FeedBurner vi invierà per posta elettronica. Se non rispondete al messaggio di verifica, l'abbonamento alla newsletter non verrà attivato: quindi... occhio!
Oppure, per ricevere le notizie in vari altri modi, fate click qui per sapere come fare.
Se volete inserire le afNews in un vostro sito o blog, tramite gadget, widget, RSS-XML ecc., fate click qui per sapere come fare.