Laura Braga ci racconta San Diego 2008
Interno del Convention Center.JPGDalla nostra corrispondente a San Diego 2008, Laura Braga: Comicon San Diego 2008. Tornata da un mese ripenso alla mia esperienza al Comicon di San Diego!!! Ci sarebbe molto da raccontare!!! Due anni d’assenza e finalmente sono potuta tornare a visitare questa manifestazione che è ormai riduttivo considerarla solo dedicata al fumetto. Il Comicon (nonostante il nome) e’ ormai diventata una manifestazione dedicata all'entertainment a 360 gradi, dove forse solo i giochi di ruolo, i giochi di carte e la musica non hanno ancora trovato uno spazio che invece gli altri settori Cosplay.JPGhanno, e così di fianco ai grandi editori, agli artisti e ai negozi di comics, trovano sempre più spazio le major hollywoodiane e le grandi case produttrici di videogiochi. Il gigantesco Convention Center di San Diego sembra diventare additittura troppo piccolo per la mole di visitatori che questa manifestazione attira. I comunicati stampa di quest’anno parlavano di almeno 100mila visitatori al giorno e le biglietterie non hanno nemmeno avuto bisogno di aprire, dal momento che tutti i biglietti disponibili sono stati venduti nella vendita on-line. Aggiungo che l’impressione è che la maggior parte dei visitatori abbia scelto di presenziare per più Statua Ironman.JPGgiorni, piuttosto che per dei giorni singoli. Impressione supportata sia dal fatto che è ormai praticamente impossibile visitare la mostra in un solo giorno, sia perchè trovare un albergo in tutta l’area di San Diego in quei giorni è come cercare un ago in un pagliaio!!! La gigantesca Hall del Convention Center è divisa in vari e ordinati settori: editori, negozi, artisti, illustratori, major hollywoodiane, produttori di videogiochi e l'Artist Alley. Quest'ultima è un fenomeno tipico delle fiere americane: artisti più o meno famosi (si va da disegnatori di grido, alle vecchie glorie, fino a carneadi in cerca di notorietà!!) si trovano in uno spazio dove poter mostrare la loro arte, vendere Matt Wagner.JPGtavole originali e farsi pagare profumatamente sketch o anche commission più impegnative. Da visitatore questo fenomeno completamente sconosciuto da noi, desta molta curiosità: pensare alle nostre fiere dove il disegno dell’autore è quasi dovuto, a qui dove file di fans attendono in fila ordinata il loro turno per pagare uno schizzo, fa quasi sorridere. Ma a mio avviso trovo più giusto riconoscere all’artista un compenso per il suo lavoro. Ben diversi invece sono gli autori (moltissimi) che presenziano agli stand degli editori: sono pagati per essere lì e lo sketch (talvolta molto affrettato) in questo caso è gratuito. Da qualche anno, come dicevo, il Comicon è anche terra di stand uglydoll.JPGconquista della major Hollywoodiane che oltre ad avere il classico Stand di rappresentanza, fanno conferenze di presentazioni dei nuovi film o telefilm che saranno le novita dell’autunno televisivo/cinematografico. Complice l'aver espletato i miei impegni di lavoro nei primi giorni, quest'anno ho provato a entrare in una di queste conferenze. La conferenza che presentava la nuova stagione di Heroes era il sabato mattina verso le 10.30. Arrivata con un'ora di anticipo, mi sono ritrovata una coda lunga almeno 2km (e non è un dato a caso, dal momento che il Convention Center fa Laura e Picaciu.JPGun miglio da lato e la coda teneva tutto il Palazzo due volte, andata e ritorno). Fila ordinatissima, che lo Statunitense medio percorre ordinatamente fino all'ingresso. Tutto questo per ribadire che ormai il Comicon non è più solo fumetto. In definitiva, sempre una bella esperienza che secondo me un appassionato dovrebbe provare a visitare almeno una volta, sia per vedere una manifestazione che resta bella e divertente, sia per rendersi conto delle dimensioni che questo fenomeno ha negli Usa. Laura Braga [Click qui per vedere l'intero servizio fotografico di Laura Braga.]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 30/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Foto

Andate su www.afnews.info per leggere le altre notizie, vedere altre immagini, altri video e disegni, accedere agli archivi, ai servizi ecc. e fruire di tutte le novità che si trovano nella homepage di afNews.
Volete ricevere queste notizie via eMail, come Newsletter gratuita? Fate click qui! Quindi compilate il semplicissimo modulo: 1- inserite il vostro indirizzo eMail al quale volete ricevere la newsletter, 2- inserite il codice di controllo che trovate nel modulo - la consueta serie di lettere antispam, 3- fate click su "Complete Subscription Request" e 4- ricordate di rispondere al messaggio di verifica che FeedBurner vi invierà per posta elettronica. Se non rispondete al messaggio di verifica, l'abbonamento alla newsletter non verrà attivato: quindi... occhio!
Oppure, per ricevere le notizie in vari altri modi, fate click qui per sapere come fare.
Se volete inserire le afNews in un vostro sito o blog, tramite gadget, widget, RSS-XML ecc., fate click qui per sapere come fare.