Gli editori perdono in Tribunale

Topolino e Gigante - photo (c) Goria - click to zoom in at Flckr - characters (c) DisneyNon pu˛ sempre andare liscia nemmeno ai Grandi Editori: la Giustizia Ŕ uguale per tutti. Almeno in Francia. Il Tribunale di Parigi ha infatti condannato l'SNE (il sindacato nazionale degli editori) e nove editori (Dargaud, Lombard, Dupuis, Delcourt, GlÚnat, Audie, Lucky Comics, MC Productions, Sefam) a pagare 30.000 euro di spese legali alla societÓ Free (uno dei maggiori internet service provider di Francia) per averla temerariamente accusata di essere attivamente corresponsabile della diffusione (tramite P2P) di fumetti digitalizzati senza l'autorizzazione degli editori stessi. L'ISP, che fornisce semplicemente le connessioni internet e gli spazi web ai propri clienti, non pu˛ essere considerato responsabile dell'uso che i privati cittadini ne fanno. Gli editori, invece, speravano di poter sferrare un duro colpo alla gente comune, che si scambia fumetti digitalizzati attraverso la rete (e che per questo, secondo la legge francese, non Ŕ punibile, quando non c'Ŕ lucro), attaccando il loro Provider. Stavolta i giganti dell'editoria l'hanno pensata male, e sono stati battuti dai topolini. Fonte: Livres Hebdo.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 9/2/2008
ę copyright afNews/Goria/Autore - afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Dati