afnews.info - arabafeniceNews - ISSN 1971-1824 - since 1995 daily news from the world of graphic literature
founded & directed by Gianfranco Goria - tel/fax (+39)178.2210472

Agosto 2008

The webmaster is far away...
Bilal in cornice - photo Goria - clickIl webmaster sarà all'estero per una settimana e tornerà a inserire notizie martedì 9 settembre 2008. Nel frattempo afnews.info verrà seguita dai suoi preziosi collaboratori. Be'... se non sono in vacanza anche loro, si capisce! Intanto potete sempre dare un'occhiata all'archivio, alle foto, ai video e a tutta la parafernalia che riempie con una montagna di gigabyte il dominio di afNews. Buon divertimento.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Diabolik al muro!
Diabolik by Magnus - photo Goria - click - questo però non lo trovate in questa mostra..."DIABOLIK AL MURO" da Sabato 6 a Domenica 14 (Padiglione 8) alla 1000naria fiera di Gonzaga (Mantova). In 45 anni di carriera criminale DIABOLIK e' spesso apparso su manifesti a Lui dedicati, anche se mai abbinato alla classica scritta "wanted". In questa mostra e' esposta un'attenta selezione operata sui 100 e più poster stampati dal 1963 ad oggi; una carrellata sull'immagine del re del terrore attraverso gli anni , così come lo abbiamo visto incollato sui muri delle città o incorniciato su quelli di casa. Sabato 13 e Domenica 14 (Padiglione 8) dalle ore 20.30 alle ore 22.30 sarà presente il disegnatore Giorgio Montorio per incontrare fans e firmare copie e dediche. [Giancarlo Malagutti]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Bavose in mostra

Riceviamo: Per tutti gli aficionados strisceremo fino alla SAGRA DEL PEPERONE DI CARMAGNOLA, in provincia di Torino da venerdì 29 agosto a domenica 7 settembre, preferibilmente la sera, nell'atrio della Biblioteca Civica nella centralissima Piazza S. Agostino. Potrete conoscere il duo GIORS&GUGU e forse vederli all'opera in diretta, il tutto dipenderà dall'esito della digestione del mitico peperone quadrato, lungo, trottola o tumaticot, affogato nella bagna càuda. Organizzato dai ragazzi del circolo ARCILIFE. Vi aspettiamo numerosi! striscebavose.blogspot.com - Giorgio Sommacal www.giorgiosommacal.com

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

In linea gratis: Periode Rouge 5

Période Rouge 5La rivista Période Rouge, che propone estratti dalla storica testata Vaillant - Pif dal 1942 al 1973, è uscita col suo quinto numero, gratuito come sempre. Se pure non conoscete il francese, potete riempirvi gli occhi con le selezioni che Richard Médioni ci propone di volta in volta. Potete ricerverla gratis via eMail chiedendola a perioderouge@orange.fr. Oppure potete prelevare la vostra copia via web facendo click qui. Bei fumetti, splendide tavole, documenti storici di travagliati periodi della nostra Europa e altro ancora: tutto ciò trova spazio su Période Rouge. Vale proprio la pena di fare qualche click.

 Once again: Période Rouge is ready. Get it, just click the image!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Rapallo si avvicina...
Rapallo - photo Goria - clickRiceviamo: Associazione Culturale Rapalloonia! presenta "Strisce di Terra e Strisce di Carta - I fumetti dei liguri nel mondo" XXXVI Mostra Internazionale dei Cartoonists a cura di Carlo Chendi e Sergio Badino, Rapallo, Antico Castello sul Mare, da sabato 20 settembre a domenica 12 ottobre 2008. Per l'occasione, in collaborazione con Tunué - Editori dell'immaginario, sarà pubblicato e distribuito nelle librerie italiane ed estere un prestigioso volume, catalogo della mostra e approfondimento saggistico sul tema. Alcuni dei personaggi trattati, nati da autori liguri: Tex, Zagor, Corto Maltese, le Witch, Sky Doll, Monster Allergy, Pepito, Nonna Abelarda, Ken Parker, Julia. Tra i vari autori liguri si parla di: Aurelio Galleppini, Gallieno Ferri, Alessandro Barbucci, Barbara Canepa, Elisabetta Gnone, Luciano Bottaro, GB Carpi, Giancarlo Berardi, Ivo Milazzo, Antonio Rubino. Il volume Strisce di Terra e Strisce di Carta - I fumetti dei liguri nel mondo, a cura di Carlo Chendi e Sergio Badino, realizzato grazie al contributo di Regione Liguria, si avvale tra gli altri dei saggi critici di Marco Pellitteri, Giovanni Marchese, Alberto Savini, Julio Schneider, Claudio Bertieri, Marco Innocenti.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Festival

Workshop Illustrazione Artelier

Riceviamo - Comunicato Stampa: 6x6 Workshop d'Illustrazione. COS'È L'ILLUSTRAZIONE. Laboratorio con Maria Sole Macchia. Come nasce il libro e come si sviluppa un testo da illustrare; analisi dei diversi tipi di progetti a seconda del loro utilizzo finale. Il rapporto con gli Editori (pubblicazioni italiane e coedizioni estere).Elementi tecnici pratici e fiscali. Approfondimento di un soggetto potenzialmente pubblicabile con lo sviluppo di un tema in tutte le sue fasi prima della consegna e pubblicazione. Realizzazione di una o più illustrazioni a matita e successivamente a colori. weekend 20, 21/9 orari 9-12,30 e 14-18 (15 ore). NE UCCIDE PIU' LA PENNA. Fra lettura, interpretazione e scrittura: un laboratorio di Ivan Canu L’incontro, nell’arco del fine settimana, prevede la lettura di soggetti di narrativa varia, di incipit, sviluppi e finali di plot più o meno celebri della narrativa per ragazzi e non solo. Saranno al centro del seminario i SOGGETTI e le FONTI, i meccanismi con cui è possibile elaborare l’idea di partenza di una storia.Si lavorerà sull’idea, sullo sviluppo del soggetto, sulla ricerca delle fonti e l’elaborazione della struttura. Si discuterà di esempi di storie brevi, in prosa e in rima, per bambini, ragazzi e adulti, di storie medie, racconti e novelle e di romanzi. Sarà possibile, per chi lo vorrà fra i partecipanti al seminario, leggere e discutere soggetti originali, previa autorizzazione da parte del proponente e nel rispetto delle norme regolanti il diritto d’autore. weekend 27, 28/9 orari 9-12,30 e 14-18 (15 ore). DALL'IDEA AL LIBRO. Laboratorio con Claude Dagail. Come fare per raccontare una storia? Che tipo di rapporti esistono tra testo e illustrazioni? come funziona il rapporto fra l'editore e l'artista? In un libro, tutto ha un senso. Partendo dall'osservazione concreta di esempi editoriali artistici, in un primo tempo si tratterà di capire i diversi metodi creazione.In un secondo tempo, provare di sviluppare un "discorso pitturale" sulla proposta di un breve testo. Durante il laboratorio, Claude Dagail visionerà i portfoli personali dei partecipanti. weekend 4, 5 ottobre 2008 orari 9.30-13.00/14.30-18.30 (15 ore). TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE MAI OSATO ILLUSTRARE - ILLUSTRAZIONE ISTITUZIONALE. Un laboratorio di e con Gianni De Conno. Sussurri, grida e pugni nello stomaco: l'illustrazione per la comunicazione istituzionale e sociale. - cos'è e come viene utilizzata l'illustrazione nella comunicazione istituzionale e sociale; - estetica positiva e tematiche negative; - colpire e non anestetizzare; La comunicazione visiva a finalità non commerciale: tematiche, suggestioni, problemi e rappresentazione attraverso l'immagine illustrata di argomenti tabù. Durante il workshop verranno analizzate alcune illustrazioni utilizzate per comunicazione istituzionale e sociale e verranno proposti ai partecipanti N.B. non sarà trattata l'illustrazione per l'infanzia weekend 11, 12/10 orari 9-12,30 e 14-18 (15 ore). LO STORY-BOARD. Laboratorio/seminario con Anna Castagnoli. Come realizzare un progetto-libro da presentare agli editori? Dall'idea allo story-board. Come si crea un libro illustrato a partire dallo story-board: - Ritmi, tempi della storia e dell'immagine - rapporti tra testo, disegno e spazio della pagina - quali errori evitare e come rendere lo story board più originale. - realizzazione di una tavola definitiva. Gli studenti sono invitati a portare una storia (se non si dispone di una storia originale sceglierne una dal repertorio classico, è preferibile se meno nota), in alternativa si possono portare filastrocche, poesie o idee di libri senza testo. LIBRI A POP-UP D'ALTA INGEGNERIA. Un laboratorio di e con Dario Cestaro. Introduzione al pop-up, storia, tecniche, produzione, artisti ed editori. Approccio pratico alle tecniche base del pop-up. Progettare un libro pop-up. Realizzare le illustrazioni ed i tracciati di fustella. Rapporti con l'editore e lo stampatore. Info: Le iscrizioni si raccoglieranno in sede ad Artelier nel periodo 15/9-4/10/2008: di mattina il lunedì e martedì dalle 10 alle 12.30 e di pomeriggio dal lunedì al sabato dalle 17 alle 20. Oppure già da ora con un versamento postale. Informazioni tel 049 755976 cell 347  5394807 - info@artelier.veneto.it - www.artelier.veneto.it

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Corsi

Concorso StudioCreativity
Riceviamo [come sempre per i concorsi, vi invitiamo a leggere con molta attenzione i regolamenti e a verificare, col sindacato di categoria al quale siete iscritti, i dettagli, sia dei regolamenti sia di eventuali contratti di lavoro, in modo da poter decidere consapevolmente]: "Il portale StudioCreativity in collaborazione con lo studio grafico e di immagini, DesignBank, bandiscono per il 2008 un concorso internazionale, rivolto a quelle categorie creative quali illustratori, fumettisti, grafici, artisti, animatori 2D e 3D, che intendono avvicinarsi al mondo dell’editoria dei biglietti augurali con l’intento di procurarsi nuove opportunità professionali. La partecipazione al concorso è libera ed aperta a tutti gli iscritti al portale Studiocreativity e non, senza che sia prevista nessuna quota di Iscrizione. La commercializzazione delle opere che la commissione giudicante riterrà idonee sarà regolata da un contratto di collaborazione con DesignBank che si impegnerà a pagare al partecipante un forfait iniziale pari a € 150,00 per ciascuna illustrazione presentata... Per leggere il resto, click qui."

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 31/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Concorsi

MoisEditoriale - Mr.B. and Mr.G.

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Berlusconi, Gheddafi, cinque miliardi di dollari, Italia, povertà.

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Sabato, 30/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Le Photografe, edizione integrale

Editions DUPUISRilanciamo volentieri la segnalazione dei colleghi di ActuaBD, sull'uscita di una nuova edizione, integrale, degli albi di Lemercier, Guibert e Lefèvre, Le Photographe, realizzati al seguito di Medici Senza Frontiere, in Afghanistan, durante la guerra coi sovietici. Albi misti, fumetti e fotografie (il fotografo, Lefèvre, è morto il 29 gennaio 2007), che Dupuis ripropone sempre in grande formato, con immagini non pubblicate prima. Decisamente consigliato. Di seguito la recensione di ActuaBD. Qui lo potete prenotare e vedere i dati librari.

Editions DUPUIS "À l’occasion des vingt ans d’Aire Libre, les éditions Dupuis ont eu la bonne idée d’éditer les trois albums du Photographe sous la forme d’une intégrale. L’occasion de redécouvrir une des œuvres majeures de ces dernières années. Emmanuel Guibert, l’auteur de la Guerre d’Alan (à l’Association), a enregistré le témoignage de Didier Lefèvre, un photographe qui a accompagné une équipe de Médecins Sans Frontière en Afghanistan, en 1986, alors que ce pays était en pleine guerre avec les Soviétiques. L’équipe de MSF était chargée de venir en aide et de soigner la population dans les coins les plus reculés du pays. La rudesse du voyage à pied sur ..." Full article: ActuaBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 30/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Sturmtruppen: quaranta anni fa
Di personaggi in divisa militare, quasi sempre aitanti e coraggiosi aviatori, i fumetti sono pieni, soprattutto quelli apparsi tra il secondo conflitto mondiale e la guerra fredda. Eroi di carta come Steve Canyon o Johnny Hazard hanno combattutto e vinto infinite battaglie contro i sovietici e i nemici degli Stati Uniti, in storie senz’altro avvincenti, ma anche non prive di una sottile propaganda atlantica. Più rari sono invece i fumetti che narrano la vita militare in modo umoristico e ironico. C’è stato, in anni lontani, il mitico Marmittone, che era l’opposto del milite fascista, virile, coraggioso e sprezzante del pericolo. C’era in quelle storielle disegnate da Bruno Angoletta una lieve critica ai miti del regime, che poi scompariva di fronte alle situazioni umoristiche e ai pasticci che provocava Marmittone, decisamente negato per la vita militare. Una vita invece che ben si adatta Fritz, soldaten semplicea Beetle Bailey, prototipo del soldato americano ideato da Mort Walker negli anni Cinquanta. Più che una satira, queste strisce propongono soprattutto momenti comici, con una sottile presa in giro degli ufficiali che spesso rendono difficile la vita a Beetle Bailey e ai suoi compagni. La satira, ogni tanto anche cattiva, è invece presente nelle avventure delle Sturmtruppen, soldatini nazisti finiti in un ingranaggio che sembra quasi stritolarli. Ma questi anonimi eroi sanno anche sopravvivere, trovando la forza per sconfiggere l’arroganza dei loro comandanti. Ci riescono con l’ironia che Bonvi - il disegnatore emiliano scomparso ancora giovane una dozzina di anni fa, e che ha appunto inventato le Sturmtruppen - ha riversato nei suoi piccoli eroi apparsi per la prima volta alla vigilia del Salone dei Tenente novellinenComics di Lucca, nell’autunno del 1968. Tra i meriti del Sessantotto si può senz’altro inserire quello di aver fatto nascere i soldatini di Bonvi, perché quella che le Sturmtruppen combattono non è una guerra contro un ipotetico nemico esterno, ma è la guerra contro il potere, l’arroganza, la prepotenza dei capi e talora anche contro la loro inettitudine. E’ la guerra dello studente contro il professore, dell’impiegato contro il capufficio, del malato contro la malasanità, e così via. E’ una guerra che le Sturmtruppen combattono col sorriso (o il ghigno) sulle labbra, e che tutti noi combattiamo con la rabbia in corpo, forse perché abbiamo perduto quella dose di rassegnata ironia che permetteva ai soldatini di Bonvi di sopravvivere, malgrado tutto. [Carlo Scaringi]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 30/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Scaringi

Laura Braga ci racconta San Diego 2008
Interno del Convention Center.JPGDalla nostra corrispondente a San Diego 2008, Laura Braga: Comicon San Diego 2008. Tornata da un mese ripenso alla mia esperienza al Comicon di San Diego!!! Ci sarebbe molto da raccontare!!! Due anni d’assenza e finalmente sono potuta tornare a visitare questa manifestazione che è ormai riduttivo considerarla solo dedicata al fumetto. Il Comicon (nonostante il nome) e’ ormai diventata una manifestazione dedicata all'entertainment a 360 gradi, dove forse solo i giochi di ruolo, i giochi di carte e la musica non hanno ancora trovato uno spazio che invece gli altri settori Cosplay.JPGhanno, e così di fianco ai grandi editori, agli artisti e ai negozi di comics, trovano sempre più spazio le major hollywoodiane e le grandi case produttrici di videogiochi. Il gigantesco Convention Center di San Diego sembra diventare additittura troppo piccolo per la mole di visitatori che questa manifestazione attira. I comunicati stampa di quest’anno parlavano di almeno 100mila visitatori al giorno e le biglietterie non hanno nemmeno avuto bisogno di aprire, dal momento che tutti i biglietti disponibili sono stati venduti nella vendita on-line. Aggiungo che l’impressione è che la maggior parte dei visitatori abbia scelto di presenziare per più Statua Ironman.JPGgiorni, piuttosto che per dei giorni singoli. Impressione supportata sia dal fatto che è ormai praticamente impossibile visitare la mostra in un solo giorno, sia perchè trovare un albergo in tutta l’area di San Diego in quei giorni è come cercare un ago in un pagliaio!!! La gigantesca Hall del Convention Center è divisa in vari e ordinati settori: editori, negozi, artisti, illustratori, major hollywoodiane, produttori di videogiochi e l'Artist Alley. Quest'ultima è un fenomeno tipico delle fiere americane: artisti più o meno famosi (si va da disegnatori di grido, alle vecchie glorie, fino a carneadi in cerca di notorietà!!) si trovano in uno spazio dove poter mostrare la loro arte, vendere Matt Wagner.JPGtavole originali e farsi pagare profumatamente sketch o anche commission più impegnative. Da visitatore questo fenomeno completamente sconosciuto da noi, desta molta curiosità: pensare alle nostre fiere dove il disegno dell’autore è quasi dovuto, a qui dove file di fans attendono in fila ordinata il loro turno per pagare uno schizzo, fa quasi sorridere. Ma a mio avviso trovo più giusto riconoscere all’artista un compenso per il suo lavoro. Ben diversi invece sono gli autori (moltissimi) che presenziano agli stand degli editori: sono pagati per essere lì e lo sketch (talvolta molto affrettato) in questo caso è gratuito. Da qualche anno, come dicevo, il Comicon è anche terra di stand uglydoll.JPGconquista della major Hollywoodiane che oltre ad avere il classico Stand di rappresentanza, fanno conferenze di presentazioni dei nuovi film o telefilm che saranno le novita dell’autunno televisivo/cinematografico. Complice l'aver espletato i miei impegni di lavoro nei primi giorni, quest'anno ho provato a entrare in una di queste conferenze. La conferenza che presentava la nuova stagione di Heroes era il sabato mattina verso le 10.30. Arrivata con un'ora di anticipo, mi sono ritrovata una coda lunga almeno 2km (e non è un dato a caso, dal momento che il Convention Center fa Laura e Picaciu.JPGun miglio da lato e la coda teneva tutto il Palazzo due volte, andata e ritorno). Fila ordinatissima, che lo Statunitense medio percorre ordinatamente fino all'ingresso. Tutto questo per ribadire che ormai il Comicon non è più solo fumetto. In definitiva, sempre una bella esperienza che secondo me un appassionato dovrebbe provare a visitare almeno una volta, sia per vedere una manifestazione che resta bella e divertente, sia per rendersi conto delle dimensioni che questo fenomeno ha negli Usa. Laura Braga [Click qui per vedere l'intero servizio fotografico di Laura Braga.]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 30/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Foto

Torna Sebastiano Craveri coi suoi animaletti
Craveri - Il paese dei giocattoli Sebastiano Craveri è stato uno degli autori storici del fumetto italiano per l'infanzia di tanti anni fa, famoso per i suoi animaletti. Mauro Giubbolini è colui che, da anni, cerca di ridare vita a quel corposo patrimonio di opere, con ristampe e varie iniziative. Ne parla in dettaglio il noto fumettista Carlo Peroni nel suo blog, in coda all'articolo su Gianconiglio, offrendo dettagli sulle nuove ristampe, e, addirittura, eMail e telefono del dottor Giubbolini, per collezionisti e appassionati che volessero approfondire la figura di Craveri. Fate click sull'immagine qui accanto per andare al blog di Peroni, alla pagina citata.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

afNews gratis nei vostri siti e via eMail
Ricerca fumetti etc.Di come ricevere le afNews via eMail (newsletter) abbiamo parlato: vi basta fare click qui. Ma se desiderate anche offrire ai lettori dei vostri siti, blog, notiziari ecc. il servizio (gratuito) di afNews, potete fare click qui per vedere le tante possibilità (e scoprire come crearne di nuove per vostro conto, se vi va), oppure scegliere quella che vedete qui di seguito. Un gadget-widget by Sprout, con le nostre notizie via FeedBurner (complete di notizie e foto da Flickr) che potete inserire nei vostri siti scegliendo l'opzione "share".

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Manifesti di film fatti da fumettisti

manifesto di Bilal per il film Mon Oncle d'Amerique di ResnaisE' in corso ad Angouleme un nuovo festival. Cinematografico, stavolta. Dedicato al cinema francofono. Perché ne parliamo su afNews? Perché la commistione con la tradizione fumettistica di Angouleme, sede dello storico super festival del fumetto, c'è tutta: al CNBDI, anzi alla nuova CIBDI, sono in mostra i manifesti dei film realizzati da autori di fumetti come Bilal, Druillet, Moebius, Raiser, Tardi etc.

 "Une exposition d’affiches de films illustrées par des auteurs de bande dessinée est présentée jusqu’au 26 octobre 2008..." Full article: ToutenBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Fumettando a Como con Claudio Villa
Scuola di Fumetto 20 con Claudio Villa - photo Goria - clickRiceviamo: Il circolo ARCI Xanadù di Como è felice di presentare la seconda edizione di Fumettando, convention del fumetto e dell'illustrazione, che si terrà a Como nei giorni venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 settembre 2008 presso la sede del circolo, l'ex cinema Gloria (via Varesina 72), un cinema storico di Como ora trasformato in spazio polifunzionale. La rassegna prevede mostre, incontri con autori ed editori, proiezioni serali su grande schermo e una piccola mostra mercato nei giorni di sabato e domenica. Il programma è il seguente: VENERDI’ 26 ore 19,30 aperitivo di apertura presso lo Spazio Gloria ore 21 incontro con Claudio Villa, in occasione del sessantesimo anniversario della nascita di Tex ore 22,30 proiezione: Persepolis, di Marjane Satrapi (FR/USA 2007) SABATO 27 ore 10 apertura mostra mercato ore 16 presentazione del progetto “Disegni matti 1 e 1/2”. A seguire incontro/performance: Contaminazioni, le nuove strade del disegno con Squaz, Dr. Pira, Stefano Misesti, Lascimmia e i giovani autori comaschi; disegni, chiacchere, musica e rinfreschi. ore 21 Dr. Jekyll, spettacolo basato sulle tavole originali di Kramsky e Mattotti, con l'accompagnamento dal vivo di Fabrizio Ostani (Kramsky!) ore 22,30 proiezione: Tekkonkinkrett di Michael Arias (JAP 2007) DOMENICA 28 ore 10 apertura mostra mercato ore 10,30 laboratorio di fumetto per giovani autori con Squaz, Stefano Misesti, Stefano Palumbo e Dr. Pira ore 16 presentazione: Dossier Genova G8 (Beccogiallo Editore) ore 18 Antistoria del fumetto italiano di S. Pistolini, M. Salvucci, M. Stefanelli e S. Misesti ore 21 proiezione: Ken il guerriero, la leggenda di Hokuto di Takahiro Imamura (JAP 2006) Gli spazi dello Cinema Gloria dove si terrà la mostra mercato del fumetto rimarranno aperti sabato e domenica dalle 10 alle 22. Una sezione fuori sede del festival è prevista a partire da sabato 20 settembre presso il Chiostrino di Sant'Eufemia (piazzolo G. Terragni, Como) che ospiterà una mostra di tavole originali di Sergio Toppi e la collettiva Contaminazioni, esposizione di disegni, sculture e graffiti di Disegni matti, Squaz, Stefano Misesti e Dr. Pira. L'inaugurazione è prevista sabato 20 alle ore 19. Info: info@arcixanadu.it.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Festival

Il festival BD-fil omaggia Juillard

Tra le mostre che caratterizzeranno l'edizione 2008 del festival BD-fil di Losanna, in Svizzera, segnaliamo la personale dedicata a André Juillard, quella sulla Donna nel Fumetto e quella sui 50 anni dei Puffi che sta facendo il giro d'Europa. Il resto lo trovate nel sito ufficiale della manifestazione.

 "Le festival de bande dessinée de Lausanne en Suisse s’installe petit à petit comme un rendez-vous incontournable du 9ème art en raison d’un programmation mêlant avec décontraction, mainstream et small press, classicisme et avant-garde, passé et présent, éducatif et distractif. En prime, la découverte des meilleurs artistes suisses..." Full article: ActuaBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Festival

Comicology TV

Comicology TV. Questa ce l'eravamo persa. Si tratta di un settimanale in formato televisivo disponibile su internet, con recensioni, novità, interviste a famosi autori etc. Qui potete vedere la recente puntata con Mort Walker come ospite. Le altre le trovate nel sito ufficiale e, naturalmente, su YouTube.

 "Comicology TV is a weekly newsmagazine format television show that covers new and upcoming releases of comic strips, comic books, animation, and sci-fi / fantasy television and films, toys, CCGs and collectibles. We have ..." Full: comicology.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Video

Concorso in scadenza: Mono - Passione
Riceviamo: Sta per scadere il concorso indetto dalla casa editrice Tunué - Editori dell’immaginario per Mono - Passione, la rivista monotematica antologica curata da Marco Rizzo e Sergio Algozzino. Quindi sotto a disegnare, la scadenza è il 5 settembre! La tavola - autoconclusiva - può essere realizzata con qualsiasi tecnica, l’importante è rispettare il tema: la passione: amorosa, verso un oggetto, un’arte, un hobby… passione in tutte le sue sfaccettature. Tutte le tavole arrivate saranno pubblicate sul blog di Mono a partire dal primo settembre: http://blog.komix.it/mono/. Per leggere il regolamento completo, il sito della Tunué: www.tunue.com/page.php?idArt=7779.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Concorsi

Il Premio Giorgio Cavallo va a Silver!
Silver e Lupo Alberto - photo Goria - clickRiceviamo: Per il decimo anno consecutivo viene riproposto il Premio Giorgio Cavallo per la satira e l’umorismo, realizzato dal Comune di Moncalieri, per ricordare il grandissimo vignettista moncalierese scomparso nel 1994. Questo premio, che nelle intenzioni degli organizzatori è un Oscar alla carriera, dopo il successo delle scorse edizioni, con l’assegnazione tributata a Giuliano Rossetti, Alfredo Chiappori, Alberto Fremura, Sergio Staino, Enzo Lunari, Francesco Tullio Altan, Franco Bruna, Lido Contemori e Massimo Bucchi propone quest’anno la personale di Silver con tavole del suo personaggio più popolare Lupo Alberto accompagnate da vignette e strip di satira politica realizzate negli anni Ottanta, attualissime ancora oggi, dal titolo: Lupo Alberto & le vignette. Venerdì 12 settembre alle ore 18, presso la Famija Moncalereisa di via Alfieri 40, a Moncalieri, avverrà la consegna del premio e sarà inaugurata la mostra con oltre 120 opere dell’artista premiato. La mostra, a cura di Dino Aloi e Claudio Mellana, rimarrà aperta fino al 10 ottobre con orario: da lunedì a venerdì dalle 16.00 alle 20.00 L’ingresso è gratuito così come il catalogo edito da Il Pennino. Dieci anni, tanti ne sono passati dal primo premio Giorgio Cavallo che nel 1999 vide premiato Giuliano Rossetti (in arte solo Giuliano). E poi via via tutti gli altri: Chiappori, Fremura, Staino, Lunari, Altan, Bruna, Contemori e Bucchi. Quello che è ormai riconosciuto come l’Oscar alla carriera attribuito ai maestri della satira e dell’umorismo (citando FanoFunny) ha perfettamente adempiuto al mandato a cui il nostro concittadino, al quale il premio è dedicato, ha voluto attenersi: castiga ridendo mores (la satira corregge i costumi deridendoli: la frase è del letterato francese Jean de Santeuil (XVII secolo), che la coniò quando, alla Comédie italienne di Parigi, venne scoperto un busto all’arlecchino Domenico Biancolelli, resosi celebre in Francia con la sua compagnia. Il 2008 si accinge a vedere premiato un autentico mostro sacro. Guido Silvestri, in arte Silver, ovvero il papà di Lupo Alberto. Un artista che non solo ha fatto e fa sorridere e divertire con le sue strisce incentrate sulla variegata fauna animale che popola la fattoria McKenzie, ma che per anni ha anche fatto quello che potrebbe sembrare semplicemente l’umorista sul giornale di Maurizio Costanzo l'Occhio. Aveva, a quel tempo, già avuto modo di conoscere e apprezzare Giorgio Cavallo. E questa è una storia che ci racconterà intervenendo alla presentazione della mostra che questo catalogo riassume ma, ovviamente, non esaurisce. A questo punto l’appuntamento è per la mostra che, per il particolare taglio del disegno di Silver, è anche una mostra adatta ai più giovani, anche ai molto giovani. [Potete leggere il testo completo del comunicato stampa, con l'elenco dei vincitori anche della sezione non professionisti, facendo click qui. NdR]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 29/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

MoisEditoriale - AliPostItalia

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Alitalia, poste, esuberi

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 28/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Tintin costringe un sito alla chiusura?

Supergulp 2003 - Tintin - photo Goria - clickGli Studios Hergé, eredi della Moulinsart spa, di proprietà degli eredi di Hergé, gestori del patrimonio immane legato all'opera dell'autore e in particolare a Tintin (di cui Spielberg realizzerà la trilogia filmica), non paghi di farsi figure da peracottari sui giornali (si veda questo articolo di afnews), non soddisfatti di seminare di vertenze in Tribunale la francofonia per la loro visione diciamo restrittiva, se non censoria, del diritto di autore (si veda questo altro articolo di afnews), si sono spinti fino a ridurre all'esasperazione (come già avevano fatto in passato con altri) il gestore del bellissimo sito Objectif Tintin, il più completo e aggiornato riferimento mondiale per gli appassionati di Tintin. Risultato: a fronte delle "pressioni" degli avvocati degli Studios Hergé, il sito chiude i battenti il 15 settembre 2008. Così viene segnalato dai nostri colleghi di ActuaBD, così è confermato nella homepage di www.objectiftintin.com.

 "Objectiftintin.com, le meilleur site d’information sur l’univers d’Hergé est contraint de fermer ses portes sous la contrainte de Moulinsart. Nous vous avions signalé récemment cet acte de censure proféré par les services juridiques de Moulinsart qui exigeait de ce site d’information indépendant que les dépêches qu’il reproduisait soient toutes préalablement « autorisées » par les ayant-droits d’Hergé. Ces pressions se faisaient au prétexte que ..." Full article: ActuaBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 28/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Tintin

Ivo Milazzo e Paolo D'Altan in mostra
Riceviamo - comunicato stampa: Sabato sera 30 agosto 2008 si inaugura Farnesiade 4, la manifestazione di Ortona (Chieti) organizzata dal Museo Civico di Arte Contemporanea Palazzo Farnese in collaborazione con il Comune di Ortona e l'agenzia Tomatofarm: un percorso tra i sentieri della produzione artistica di due maestri del fumetto e dell'illustrazione: Ivo Milazzo e Paolo D'Altan. Entrambi hanno seguito, con tenacia e passione, il proprio sentiero, quello tracciato da un talento esplosivo, fortemente innovatore. Ivo Milazzo è forse il più grande artista del fumetto italiano vivente, il creatore grafico dell'amatissimo Ken Parker, il primo antieroe del fumetto western. È conosciuto in tutto il mondo per l'accento posto all'aspetto narrativo del fumetto. Disegni apparentemente leggeri e schizzati che invece sanno raccontare le infinite sfumature della vita con l'immediatezza del tratto, la sensibilità del segno e la straordinaria ricchezza espressiva dei suoi personaggi. Sarà predisposto uno spazio lettura, negli ambienti della mostra, accanto agli originali, per permettere al visitatore di scoprire di persona anche questo aspetto. Di Milazzo saranno esposte 70 originali fra acquerelli e tavole a fumetti di Ken Parker, Tex, Magico Vento, Il Boia Rosso e altre chicche. Paolo D'Altan è il capofila della nuova illustrazione italiana, il maestro della comunicazione pubblicitaria ed editoriale. D'Altan è stato per anni il Presidente dell'Associazione Illustratori Italiana, ed è uno dei massimi copertinisti e illustratori delle più importanti case editrici italiane a partire da Mondadori. Inoltre, è uno dei pionieri dell'illustrazione utilizzata per le grandi campagne pubblicitarie, una frontiera recente della comunicazione, che dopo anni di assuefazione alla fotografia, sta cercando strade nuove. Mentre Milazzo comunica con il segno, sensibilissimo, Ivo MilazzoD'Altan usa soprattutto il colore, la profondità delle atmosfere, l'immediatezza dell'invenzione mediatica. Di D'Altan sono in mostra 50 illustrazioni, eseguite con le tecniche tradizionali, sia molte illustrazioni in digitale, tecnica che l'autore utilizza recentemente. Ma Farnesiade non è solo una mostra, come nelle precedenti edizioni, quando sono stati portati al pubblico i migliori autori di Disney, Dylan Dog e Diabolik, accanto agli originali si sono organizzati vari eventi e incontri di approfondimento. Quest'anno un incontro sul diritto d'autore: Milazzo lotta infatti da anni, insieme a illustri colleghi, perché venga riconosciuto anche in Italia il diritto d'autore per le creazioni grafiche di personaggi di fumetti, una lotta tutta a vantaggio delle nuove generazioni e degli artisti minori. La serata di Paolo D'Altan, sarà domenica, sempre alle 21.00, quando terrà una conferenza sull'illustrazione come comunicazione pubblicitaria ed editoriale. La mostra, che sarà aperta al pubblico fino a domenica 7 settembre dalle 19.00 alle 23.00 prevede anche uno spazio laboratorio, dove ragazzi di tutte le età avranno la possibilità di cimentarsi nel disegno sotto la guida attenta di giovani artisti abruzzesi.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 28/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Silver a Moncalieri e Omaggio a Guzzon
Silver e Lupo Alberto - photo Goria - clickDue lanci brevi per incontri nei dintorni di Torino, segnalatici da Alberto Gedda. Il cartoonist ed editore Dino Aloi ha organizzato, per il Premio Giorgio Cavallo, la consegna a Silver del premio 2008, alla Biblioteca di Moncalieri (Torino), il 12 settembre alle ore 18:00. Avrà invece luogo il 21 settembre 2008 alle ore 16:00 l'intitolazione della biblioteca comunale di San Gillio (Torino) a Dario Guzzon (uno degli autori del mitico trio EsseGesse).

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 28/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Conferenze

Intervista letteraria a Bonelli su La Stampa TTL

Sergio Bonelli - photo Goria - clickSabato 30 agosto 2008, nell'inserto TuttoLibri de La Stampa uscirà una lunga intervista del giornalista Alberto Gedda (membro del consiglio direttivo nazionale dell'associazione Anonima Fumetti) a Sergio Bonelli in occasione dei 60 anni di Tex. Intervista non fumettistica quanto, vivaddio, letteraria, com'é giusto che sia. Un'occasione per scoprire qualcosa di più del solito, insieme a uno dei capisaldi della letteratura disegnata italiana.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 28/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Oscar Botto passed away
Botto Vallindo LaStampaIl famoso orientalista Oscar Botto è morto a Torino, dov'era nato il 10 luglio 1922, all'età di 86 anni. La fama e la stima mondiale che aveva ottenuto per i suoi studi era enorme, ma qui lo ricordo perché è proprio lui, quell'Oscar Boom che avevo trasformato in personaggio dei fumetti in alcune storie che scrissi, anni fa, per Topolino. Era un omaggio, particolarmente sentito, al mio caro professore di Indologia all'Istituto di Orientalistica dell'Università di Torino. in questa storia Oscar Boom si nasconde sotto un paio di baffoni che il professor Botto non ha mai avutoOmaggio affettuoso e simpatico, a lui molto gradito, legato ai bellissimi ricordi dei miei anni di università sotto la sua guida. Ricordo i suoi occhi vivaci, che tradivano una mente altrettanto vivace e capace di viaggiare in mondi affascinanti, sulle tracce della incredibile fantasia e magia della letteratura sanscrita. Sono felice di averlo fatto contento con quelle piccole storie a fumetti: da quella ambientata nel Museo Egizio di Torino (con disegni di Giampiero Ubezio), a quella insieme a Indiana Pipps (con disegni di Massimo De Vita) alla ricerca della perduta civiltà Vallinda.

Oscar Boom, that is, Oscar Botto The renowned orientalist Oscar Botto passed away at 86. He was also known, in the comicdom, for a few Mickey Mouse stories by Gianfranco Goria (who was his pupil at the University of Turin, Italy), in which he was called Oscar Boom.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 27/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Contrordine, compagni, Spielberg dirige il primo Tintin!

Tournesol  photo Goria - clckGli Studios Hergé di Bruxelles (Belgio) rischiano di coprirsi di ridicolo. Non solo per le guerre spietate che i loro avvocati conducono contro chiunque, nel tentativo di gestire il diritto di autore nel modo più restrittivo e sgradevole possibile. Ma anche creando confusione continua sulla trilogia filmica che vedrà Tintin come protagonista. Avevano appena fatto in tempo, infatti (si veda afNews di qualche giorno fa), a decretare ufficialmente che il primo film della serie sarebbe stato diretto da Jackson invece che da Spielberg (come si era invece ben compreso fin dall'inizio), che la Dreamworks puntualizza che non è vero niente, che i signori degli Studios Hergé si sbagliano, che non sanno quel che dicono, che forse hanno la testa fra le nuvole come il professor Girasole (vedi foto qui accanto), che, comunque e come già deto più volte, Spielberg dirigerà il primo episodio. Ovviamente. Abile strategia mediatica per mantenere l'attenzione su Tintin, o incompabilità linguistica?

 "Belgium's Brussels-based Hergé Studios, which holds the rights to the tales of the intrepid reporter and his dog said yesterday that the Schindler's List director would be stepping aside in favour of Peter Jackson, who is co-producing on the project as a whole. But Dreamworks said today that Spielberg would definitely be taking charge for his first film since this summer's huge hit, Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull, which ..." Full article: Guardian.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 27/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Tintin

Comics'Rebus - Stereoscopico!

Clicca qua per vedere il rebus ingrandito :-)

by Moise

Salve, cari fumettisti-enigmisti! Come i più esperti fra voi avranno già capito, il rebus stereoscopico (o stereorebus) NON richiede i mitici occhialini bicolori che negli anni cinquanta del secolo scorso consentivano di godere di caserecci effetti 3D al cinema. Il Comics'Rebus di oggi si configura come una strip, giacchè proprio attraverso l'effetto-tempo tipico dell'arte sequenziale (Understanding Comics insegna :-) si rende possibile per gli autori di enigmi il ricorso ad escamotages quali l'utilizzo dei tempi passato o futuro, altrimenti banditi dall'eterno prsente del rebus classico. A parte questo piccolo crono-ingrediente, il rebus di oggi non è particolarmente 'cattivo'. Vi consiglio di cliccare sull'immagine al fine di ingrandire il tutto e di non farvi cascare gli occhi nello sforzo solutorio. Unica particolarità: stavolta i Comics'VIP che si celano dietro le quinte NON sono personaggi, ma è qualcosa che accomuna differenti luoghi/tempi e situazioni a tutti noi particolarmente care! Come sempre, in caso di emergenza, cliccate sulla SOLUZIONE QUA! Buone meditazioni. L'EnigMoise

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 27/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Rebus

Malagutti: autori dimenticati - Laura Messora
click to zoom in - Laura MessoraSi é tornato a parlare di Lettering artigianale (quello scritto a mano e non col computer) e a mostrare interesse verso questa forma d'arte grafica. Questa attenzione, oggi che si usa prevalentemente il computer (e i caratteri preconfezionati) per i testi nei balloons, ha il sapore del recupero delle "buone vecchie cosa fatte a mano" come le trattorie rustiche, le scarpe artigianali o la giacca confezionata da un buon sarto. Se torniamo indietro negli anni, non molti, fino agli '80, il lettering,  a mano era una pratica normale ma benché fosse considerato parte importante della catena creativa del fumetto agli eccellenti professionisti che lo realizzavano non veniva dato alcun riconoscimento (escluso quello economico, beninteso).  Oltreoceano il letterista sceneggiatura e lettering - photo Goria - clickè sempre stato considerato importante per il fumetto e i migliori, come Frank Engli calligrafo di di Milton Caniff, venivano ingaggiato a suon di dollari da chi volesse  un alto livello professionale nelle proprie strips. Goscinny e Uderzo quando pensarono di proporre sul mercato USA il loro personaggio Oumpah-Pah si rivolsero a lui per fumettare le pagine di prova. In Francia è abitudine che gli editori chiedano le tavole complete di testo scritto nei ballons per dare continuità  grafica al prodotto finale. Alcuni sono ormai dei marchi di fabbrica, vedasi quello di Morris su Lucky Luke. In Italia Luciano Secchi sempre attento alle proprie creazioni  affidava, click to zoom in - Laura Messoraspesso, le tavole da fumettare a Raffaele Cormio (tra i migliori - se non il migliore) che sapeva essere oltre che un ottimo grafico (vedere i titoli sugli albi Bonelli fino al 1974) un eccellente calligrafo. Anche in casa Bonelli si é sempre prestata attenzione alla buona scrittura, infatti i personaggi di punta della casa e le pubblicazioni prestigiose (vedere i volumi della collana "Un Uomo Un'Avventura") sono sempre stati affidati alla felice mano di Carmen Bioletto.   Alla Mondadori dovettero "passare" diversi album (non sempre ben fumettati) di Asterix prima di capire che dovevano affidarli a un'altra delle migliori calligrafe italiane: Renata dalla Villa Tuis. Però nonostante molti editori ne capissero l'importanza, il lettering era ancora un lavoro di retrovia; i nomi, fuori dalla cerchia degli addetti ai lavori, non si conoscevano né venivano accreditati sugli albi. Strano che quando il lavoro di calligrafo era lettering di Diego Ceresa - photo Goria - clickinsostituibile e unico, questi erano oscure maestranze, ora che si usa il PC (e il lavoro è molto meno artistico) il riconoscimento è ovunque palese. Successivamente con l'arrivo massiccio di albums e storie dalla Francia, dove la grafia era varia e interessante, cominciò a porsi il problema della traduzione della grafia originale. E' in questi anni che una giovanissima calligrafa, poco più che teenager, si specializza nella grafica di traduzione. Comincia a farsi la mano sulle tavole di Giorgio Montorio e di molti altri disegnatori di tascabili e liberi. Quella calligrafa è Laura Messora. Laura Messora crede e dà importanza al lettering, cerca di promuovere la traduzione delle grafie originali arrivando anche a farsi pubblicità (di certo la prima in Italia) sulle pagine di WOW. Intanto viene notata da Gianfranco Viviani delle Edizioni Nord per le quali scrive tutti i libri a fumetti prodotti dalla sua casa editrice. Le collaborazioni si moltiplicano ma la richiesta é click to zoom in - Laura Messorasoprattutto  di lettering all'italiana, quello fatto con i doppi righelli, (costruiti rigorosamente in modo artigianale). Finalmente arriva l'incontro decisivo, quello con Luigi Bernardi fondatore de l'Isola Trovata. Bernardi che sta preparando (il mai abbastanza rimpianto) Orient Express a cui seguirà l'edizione italia di Pilote (e relativi volumi) trova in Laura Messora l'interprete ideale per la traduzione grafica di quei fumetti.  Le affida così tutti i lettering dei fumetti che la sua casa editrice pubblica. Qui Messora si cimenta con abilità e maestria con la grafia dei numerosi e vari disegnatori delle riviste con innegabili e positivi risultati. Peccato che nelle successive ristampe, in albo, spesso non venga accreditata o il lettering attribuito ad altra mano. Contemporaneamente Messora inizia una interessante collaborazione con il mensile Linus (lettering delle strips) e l'Agenzia Quipos per la quale scrive i fumetti dei loro personaggi argentini. Notevole il lavoro su Boogie di Fontanarrosa

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 27/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Blob: una volta si imparava, dai fumetti...
Non dovrebe esserci bisogno di essere dei super esperti, per giunta acculturati, come Marco Barlotti per cogliere gli ennesimi blooper che i pochi bambini che ancora leggono Topolino possono trovare sul famoso settimanale della Disney Italia. Ma non possiamo non rendere merito a Barlotti per aver colto al volo quelli del numero 2751. Ne parlerà in dettaglio sul prossimo numero di Fumo di China, storica rivista specialistica per appassionati e professional del fumetto, quindi non rivolta espressamente ai bambini (e ai loro genitori e ai loro insegnanti) che sono invece il dichiarato "target commerciale" di Topolino. Allora, in attesa della pubblicazione suddetta (cui per l'occasione invitiamo alla lettura almeno anche i citati adulti), ecco un paio degli errori del 2751: un sedicente "interfono" realizzato con le classiche scatole di latta e il filo (peccato che il filo non sia teso e quindi, in base alle leggi della Fisica, che non possiamo fare a meno di rispettare, col piffero che il suono può allegramente andare da un capo all'altro); una tavoletta greca... con scritta in caratteri latini! Sciocchezze, qualcuno potrebbe dire. Come no, sono proprio sciocchezze, esatto. Destinate ai bambini, però, ed è questo che ha scatenato l'ira funesta del pelìde Barlotti che ricorda benissimo (per motivi generazionali) che, una volta, gli autori Disney non si comportavano affatto con cotale leggerezza rivolgendosi agli infanti, e lo dimostra con prove inoppugnabili (che troverete su Fumo di China). Ricorda pure, come molti di noi, quante cose abbia imparato (corrette) proprio sulle pagine dei fumetti e quanti stimoli a imparare di più ne abbia ottenuto. Inevitabile la sua reazione decisa, tanto più in un contesto globale in cui l'ignoranza avanza a grandi passi. E se non ci si può più fidare nemmeno degli eroi di carta...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 27/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Blob

Scoop? Topolino ha un copyright in Campania!

Povera Disney! Non ha ancora finito di digerire la possibile "perdita" dei diritti su Topolino ed ecco che addirittura da Napoli salta fuori che Topolino l'hanno inventato loro, diversi anni prima di Ub Iwerks (mh... sì, vabbe', e anche di Walt Disney... forse). E cosa dire dei Puffi della loro comunità? Che hanno realizzato un'Utopia, magari. Ben diversa la situazione di Rat-man: anch'egli è stato battuto sul tempo da un altro eroe omonimo, lo sapevate? Questo e altro si trova, in dettaglio, in un nuvo blog, Nuvolette 2000, dedicato espressamente a relazionare su curiosità, scandali e pettegolezzi sugli eroi dei fumetti e curato da un misterioso signor Mickey Mauser. Il Dagospia del fumetto, insomma. Fate click sull'immagine qui accanto (con questo Topolino campano che, se la data che si vede fosse legalmente confermata, potrebbe dare il colpo di grazia al copyright Disney) per andarlo a visitare. Buon divertimento!

 A Mickey Mouse in Italy before the Iwerks and Disney one?! Copyright problems, in Italy, maybe?... Click the image to learn more about it.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 27/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Comics'Rebus - La strana coppia!

Clicca qua per ingrandire il rebus!

by Moise

Buondì, cari enigmo-animalisti radiologici :-) Il Comics'Rebus di oggi è dedicato ad un celeberrimo 'dinamico duo' della letteratura, del cartoon e del fumetto. L'enigma non è difficile, quindi non mi sdilinquirò in petulanti 'aiutini' chè non vorrei offendere la vostra mente eminente. Chi volesse non dico sbirciare, ma anche solo controllare la giustezza delle proprie intuizioni, può cliccare sulla SOLUZIONE QUA! Ad maiora! L'EnigMoise

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Martedì, 26/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Rebus

Il romanzo a fumetti rende 375 milioni di dollari

click - Washington Post - Bob ThompsonIl mercato USA del romanzo disegnato (o graphic novel, se preferite) si è espanso dai 75 milioni di dollari del 2001, ai 375 milioni di dollari del 2007. Ovviamente è uscito dal ristretto settore delle fumetterie per approdare tout court alle librerie e alla grande distribuzione. Molto interessante, non è vero? Per saperne di più vi basterà leggere questo fumetto, pubblicato dal Washington Post, scritto da Bob Thompson. Godetevelo facendo click sull'immagine qui accanto.

 "... Drawing Power By Bob Thompson, Washington Post Staff Writer Sunday, August 24, 2008; Page M01 NEW YORK - I've wandered into an alternative universe, and I'm trying to decide if I want to stay. The setting is the lovely, old-fashioned library of the General Society of Mechanics and Tradesmen, in midtown Manhattan. The event is a gathering called "SPLAT! A Graphic Novel Symposium." I'm here because the organizers have promised to lay out, in the course of a single day, "Everything You Ever Wanted to Know About Graphic Novels..." Full article: WashingtonPost.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 26/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Dati

Un video emerge dal passato di Lucca...

Sorpesa. Da un recente passato torna, via Flickr Video, un breve filmato di afNews, realizzato a Lucca nel 2003, in occasione della presntazione dei lavori in corso per il locale Museo del Fumetto. Ci troverete volti noti del comicdom italiano. Giusto una curiosità. Per vederlo vi basta fare click sull'immagine qui accanto e accedere alla nostra pagina dedicata alle Foto Fumettistiche, dove oggi appare per primo, essendo stato appena inserito. E se, a quel punto, siete spinti dalla curiosità di vedere altro di quella giornata (il 21 novembre 2003), fate click qui per accedere allo slideshow delle fotografie scattate in quella occasione. 

 From our comic art photos section at Flickr, an "old" video from the comic art Museum in Lucca, 2003, and related photos by Gianfranco Goria. Just click the links.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 26/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Video

Mafalda di Quino: um murale nella metro di BAires

Tintin - Bruxelles metro stockel1 - photo Quarsan - clickCome Tintin di Hergé a Bruxelles, anche la simpatica e intelligente Mafalda di Quino diventa un importante murale della metropolitana, in questo caso, ovviamente, di Buenos Aires, in Argentina. Potete leggere i dettagli nell'articolo qui di seguito.

Mafalda, el popular personaje de Quino, llega al metro de Buenos Aires - photo at ABC.es"Mafalda, el popular personaje de historietas del dibujante argentino Quino, tendrá un espacio propio en el metro de Buenos Aires, con un mural que se creará en homenaje suyo. La obra, en la que también estarán representados otros personajes entrañables de Quino, podrá verse en breve e" Full article: abc.es.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 26/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Meltzer svela le vere origini di Superman!?

Superman 1 action.jpgMentre i media preparano il pubblico a un "nuovo" Superman, più oscuro e tormentato, USA Today pubblica un lungo articolo che "svela" le "vere" origini del supereroe più famoso del mondo. E' Brad Meltzer, autore di best-seller (bel mestiere, nevvero?) che afferma, nel Superman striscia anni trentasuo prossimo libro in uscita il 2 settembre 2008 (The Book of Lies), che Jerry Siegel si è inventato Superman in risposta al dramma della morte, durante una rapina, di suo padre, povero immigrato ebreo lituano che gestiva un negozietto di vestiti usati nell'East Side, la sera del 2 giugno 1932. Meltzer nota che Siegel non ha mai citato questo episodio, in cinquanta anni di interviste, ma che la sequenza temporale degli eventi non lascia molti dubbi. Potete leggere tutti i dettagli nell'articolo che segue.

Superman520503.jpg "... But now it appears that the origin might have been more profound - that it was the death of Jerry Siegel's father that pushed the devastated teen to come up with the idea of a "Superman" to right all wrongs. "In 50 years of interviews, Jerry Siegel never once mentioned that his father died in a robbery," says Brad Meltzer, a best-selling author whose novel, The Book of Lies, due Sept. 2, links the Siegel murder to " Full article: USAtoday.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 26/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Comics su iPhone
iVerse comic reader for iPhone and iPod TouchOk, non è una vera novità nemmeno questa, giacché i fumetti si vedono sui computer palmari, se davvero lo si vuol fare, da un sacco di anni, in particolare con le strisce, che meglio si prestano a questo formato. Ma se lo si fa sul prodotto del momento, l'iPhone, e con i comic book, allora diventa una mezza novità. Che sia la iVerse (che cerca di offrirsi come leader per la digitalizzazione in formato adeguato di comicbooks et similia) o altra ditta a offrire i fumetti da palmare (pardòn, da iPhone) o altra ditta, in fondo è lo stesso. Gli appassionati di comics, purché non amino troppo la carta, il formato grande, lo sfogliare fisicamente le pagine ecc., possono abbonarsi e, con cifra non elevatissima (0,99 dollari via iTunes), ricevere sul proprio telefonino (pardòn, iPhone) la serie prediletta. Ridotta (è proprio il caso di dirlo) nel formato del telefonino Apple. De gustibus.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 25/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

MoisEditoriale - Applausi alla Festa Democratica

Clicca per ingrandire la vignetta

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Festa Democratica, applausi, ospiti, Bossi, Tremonti, Calderoli

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 25/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

ProZAC, omaggio a Pino Zac
comic art by Pino ZacRiceviamo: "Per l’edizione 2008 delle Giornate Europee del Patrimonio il Museo e Archivio degli Artisti Abruzzesi Contemporanei di Nocciano - Pescara (MAAAC) propone “ProZAC”: un omaggio dedicato al regista e fumettista satirico Giuseppe Zaccaria meglio noto come Pino Zac. Morto nel 1985 Zac è stato uno degli artisti più versatili nel campo dell’immagine: cartonista, vignettista, scrittore, sceneggiatore, animatore, regista e attore, dotato di uno spirito irrequieto, osservatore attento dei vizi della società, da lui visti con efficace ironia. La sua personalità scanzonata si rivela in modo particolare nelle graffianti vignette satiriche («taglienti, ma non cattive», è stato scritto), con le quali si è affermato specialmente all’estero, collaborando con notissimi periodici. Ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica specializzata. Ha lavorato nel cinema d’animazione realizzando brevi cartoni. Le Giornate, volute per valorizzare il patrimonio culturale europeo, sono un’occasione per condividere la straordinaria ricchezza del continente e per imparare a conoscere ciò che è fonte di storia e identità: un’opportunità di sviluppo e creatività, nella convinzione che ogni esperienza genera passione e rispetto per ciò che si conosce. Ed è per questo motivo che il Museo di Nocciano ha deciso in questa due giorni di dedicare una mostra di opere grafiche di questo autore, gentilmente concesse dall’editore nonché collezionista Edoardo Caroccia, la proiezione di alcuni suoi film, forniti dall’Istituto Cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica”, il coinvolgimento della Scuola del Fumetto di Pescara, la quale presenterà una rilettura dell’attività artistica di Pino Zac e un dibattito con esperti del settore." Dal 27 settembre 2008. Ulteriori dettagli: click qui.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 25/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Cartoline dalla Serbia in mostra ad Ancona
Durante il Festival Adriatico Mediterraneo sarà allestita ad Ancona la mostra «Cartoline dalla Serbia» (Mole Vanvitelliana, dal 4 al 13 settembre 2008, ingresso gratuito). Un'antologica dedicata al disegnatore serbo Aleksandar Zograf, pseudonimo di Saša Rakezić, e ai nuovi fumettisti serbi. La mostra è a cura di Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini. Leggi il comunicato stampa integrale sul blog InFumo.

Articolo di Gianluca Testa (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 25/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Ecco il nuovo Titeuf di Zep

E' in uscita il nuovo divertente albo della serie Titeuf dello svizzero Zep. France 5 TV ha intervistato l'autore e potete vedere il video facendo click qui. Se invece volete cominciare a farvi quattro risate, click qui per vedere alcune tavole con le nuove avventure del simpatico e irriverente bambino dal ciuffo giallo. Avvisiamo i collezionisti che Amazon Francia ha 15 copie del nuovo albo autografate dall'autore. Verranno assegnate, a casaccio, secondo queste regole: "Parmi notre stock, 15 ouvrages sont signés par l’auteur! Commande dès maintenant ton exemplaire sur Amazon.fr, tu pourrais faire partie des chanceux qui recevront leur exemplaire signé dès la parution du livre. Offre valable sur les commandes passées avant le 28 août 2008, hors articles proposés par des vendeurs tiers sur notre plate-forme Marketplace". Per partecipare, potete fare l'ordine facendo click sull'immagine qui accanto.

 Here comes the new Titeuf! Just click the links to learn more and see the video interview.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 25/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Gianconiglio ritorna a Belpelo
Gianconiglio - Ritorno a BelpeloEt voilà! Carlo Peroni ha messo in linea nel suo blog l'ultima puntata dell'avventura di Gianconiglio! Genitori e/o figli: basta fare click sull'immagine qui accanto per arrivare alla pagina dove troverete tutte le tavole disponibili da leggere, gratis. Buona lettura!

 In the blog by the Italian cartoonist Carlo Peroni you can get free complete stories with his character Gianconiglio (Sonny the rabbit). Just click the image.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 25/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Capelli Lunghi, un fumetto di Massimo Bonfatti

Massimo BonfattiOggi su La Repubblica un articolo di Riccardo Smargiassi ha presentato CAPELLI LUNGHI (ed. Aliberti), la storia di un soggetto cinematografico di Mario Monicelli che invece è diventato una storia a fumetti realizzata da Massimo Bonfatti. Il fumettista, "insieme a Franco Giubilei, giornalista de La Stampa, ha intervistato il padre della "commedia all'italiana" per conoscere i retroscena del film mancato e ricostruire il contesto sociale e creativo di quel periodo così fertile per il cinema e così importante per la società. Nel libro si potrà quindi leggere l'intervista a Monicelli, piena di umanità e onestà intellettuale, il soggetto origiario, ricco di verve narrativa e il fumetto, allo stesso tempo divertente e drammatico."

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 24/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Dino Attanasio, emigrante di successo

Dino Attanasio - photo Anspach - click - ActuaBDAh, gli emigranti italiani! Quante storie! Quanta sofferenza. Quanti successi! Uno di questi è Dino Attanasio, emigrante "per caso" potremmo dire, quindi fumettista di successo in Belgio. Ha lavorato con Hubinon, Franquin, Goscinny, Henri Vernes. Ha frequentato Hergé e Jacobs. Fa parte del comicdom della francofonia dove il suo Spaghetti è un classico. Un nostro emigrante di cui essere fieri. Scoprite di più su di lui leggendo l'articolo che segue. A lui è dedicata la biografia che vedete qui sotto, così come la recente raccolta della serie Spaghetti. Una video intervista del 2007 è a vostra disposizione qui.

 "La collection Millésime des éditions du Lombard publie une intégrale de Spaghetti regroupant quatre récits inventés par René Goscinny. Dino Attanasio avait eu l’idée de mettre en scène un sympathique chercheur d’emploi, immigré italien, qui est accompagné, malgré lui, par son cousin Prosciutto, un gaffeur exubérant. Dino Attanasio se souvient avec nous de la création de ce personnage, et de sa carrière riche et intense qui lui a valu d’être le premier à faire vivre Bob Morane en bande dessinée ou encore de reprendre des mains de Franquin la série Modeste & Pompon. puis de créer son propre personnage, Spaghetti, scénarisé par René Goscinny. Vous avez quitté l’Italie en 1948 pour Bruxelles. Était-ce la ..." Fulla article: ActuaBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 24/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Tavole dal Corriere dei Piccoli e dei Ragazzi
Scatto del 1972 - click qui per scoprire di chi si trattaGrande Internet! Ci si perde e ci si trova.  Così, navigando per ricordarvi delle storie Peroniane di Bianconiglio, m'imbatto nel blog corrierino.splinder.com dove si possono leggere tavole e tavole tratte dai vecchi Corriere dei Piccoli e Corriere dei Ragazzi, con le meraviglie degli anni sessanta-settanta, italiane e francesi. Ci troverete persino il giovanotto che vedete qui accanto: uno dei più famosi autori italiani (click la foto per scoprire di chi si tratti). Ci troverete la prima delle avventure di Valentima Melaverde di Grazia Nidasio, E Mino Milani, Dino Battaglia, Franquin e tanti altri Grandi della narrativa per l'infanzia, disegnata e non. Vedrete splendide illustrazioni naturalistiche a doppia grande pagina, di Aldo Aldo Di GennaroDi Gennaro (che, peraltro, ha una corposa raccolta dei suoi lavori disponibili in linea nel suo album fotografico)  o di Bertelli, che ormai nessuno più si degna di offrire con tanta magnificenza ai giovani lettori italiani. Appena un piccolo campionario di meraviglie, tanto per cominciare a farvi un'idea del perché, chi ha vissuto da bambino o da ragazzino quegli anni ne abbia ancora tanta nostalgia e abbia la vivida sensazione che ai bambini italiani di oggi venga negato qualcosa di importante: un vero settimanale con giornalisti e autori disposti a trattare, col massimo della rispettiva professionalità, bambini e ragazzini come persone e non come consumatori.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 24/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Bambini: torna Gianconiglio!
Gianconiglio - il Pianeta dei Quix - Carlo PeroniBambini, ecco la quarta puntata di Gianconiglio! La trovate nel blog di Carlo Peroni. Genitori, offritela ai vostri figli e magari leggetevela anche voi: perché rinunciare a questo piacere? Vi basta fare click sull'immagine qui accanto per arrivare alla pagina dove troverete tutte le tavole disponibili. Buona lettura! Nel frattempo speriamo che il buon Peroni realizzi un sito ad hoc per questa serie: se lo merita e ce lo meritiamo tutti noi, suoi lettori.

 In the blog by the Italian cartoonist Carlo Peroni you can get free complete stories with his character Gianconiglio (Sonny the rabbit). Just click the image.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 24/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Fantagraphics: foto e video di The Comics Journal

Anche l'editrice statunitense Fantagraphics usa le tecnologie messe a disposizione dal deposito fotografico (e foto-video) mondiale Flickr per la promozione dei propri libri. Se lo fate partire, vedrete il volume di The Comics Journal, prima in un video in cui lo si sfoglia, quindi in fotografie di dettaglio, che potete naturalmente (è su Flickr) andare a vedere anche ingrandite, con le note e le didascalie ecc., come oramai vi siete abituati a fare con le fotografie di afNews.


Se il vostro browser facesse le bizze, potete fare click qui per vedere lo slideshow, oppure click qui per il set di foto.

 "Enjoy this look at the new issue of The Comics Journal, featuring the definitive mega-interview with the Deitch clan. Tip: For a closer look with legible text (in other words, to actually read the preview), click through here to the photoset, select an image, click "All Sizes" at the ..." Full article: Fantagraphics.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 24/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Torna la censura in casa Tintin?

Tintin e Tintin - photo Goria - clickTorna la censura, in casa Tintin? Anzi Tintin ®, giacché il nomignolo belga (di uso comune e ovviamente utilizzato da tempo immemore anche da esseri umani, non solo dall'eroe di carta creato da Hergé) è ora un Marchio Registrato, un po' come le orecchie di Topolino, per capirci. Fatto sta che, dopo un periodo di relativa calma (ma in realtà pendono sempre cause nei tribunali francofoni contro autori, editori e giornalisti rei di usare "proprietà" degli Studios Hergé secondo il criterio civile chiamato "fair use" negli USA, ma che, evidentemente, mal si conforma alle norme ottocentesche ancora in voga in parte della nostra bella Europa) gli avvocati degli eredi Hergé tornano alla carica. Infieriscono questa volta, contro il sito Objectif Tintin, ottimo, ben fatto, sempre aggiornato, ricco di notizie per i fan del giovane reporter. Ma qualcosa non va a genio ai titolari ereditari dei diritti di Hergé. Per saperne di più, leggete l'articolo qui di seguito.

 "Brusque remontée de fièvre répressive chez Moulinsart. L’établissement bruxellois qui gère les droits d’Hergé a adressé à notre confrère Objectif Tintin une lettre comminatoire du « château », et plus particulièrement de son service juridique. Cette lettre à « Objectif Tintin rappelle à ce site exploité bénévolement et qui dispense depuis des années une information de qualité à propos de l’univers d’Hergé, que s’il existe, c’est grâce au fait du prince, au bon vouloir des ayant-droits : « […] nous tenons à vous rappeler que, eu égard à votre statut et à nos bonnes relations, vous jouissez de certains privilèges dans l’exploitation de votre site. Notamment, nous tolérons l’utilisation de la marque TINTIN® dans votre nom de domaine ainsi que des reproductions non ... " Full article: ActuaBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Tintin

La schiavitu' esiste ancora!
Oggi ricorre la giornata della memoria in ricordo dell'abolizione della schiavitù, che, purtroppo, esiste ancora. Vi invitiamo a leggere l'articolo citato qui di seguito (vi scoprirete anche il perché di questa data) e a ridare un'occhiata all'avventura di Tintin Coke in stock (che proprio di schiavismo parlava, tra il resto), giacché anch'essa è tristemente tutt'altro che superata. "Popoli sradicati, culture distrutte, famiglie disgregate. Uomini, donne e bambini messi all'asta, comprati come animali da fatica, ridotti a vivere in condizioni disumane. Per produrre il cotone, il caffè e lo zucchero che diventavano consumi quotidiani della civiltà europea. Da dieci anni le Nazioni unite il 23 agosto ricordano l'abolizione del commercio degli schiavi.  Lo scorso anno è stato ..." Articolo completo: RAInews24.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

afnews: per voi in linea l'archivio totale

Logo afNews di Gianfranco GoriaAraba Fenice News, afnews.info, ISSN 1971-1824, per venire incontro alle esigenze di ricercatori, studiosi e semplici appassionati, ha riorganizzato l'interfaccia dell'Archivio Totale, che contiene le notizie pubblicate fino a oggi, dalla prima metà degli anni novanta. Le potete consultare, in blocchi mensili o con ricerche dirette (anche sui siti collegati), dalla pagina www.afnews.info/arkafnews/ indicata anche nel menù della nostra homepage (se per caso il vostro browser non regge le raffinatezze informatiche di quella pagina, potete continuare a usare quella vecchia: www.afnews.info/public/afnews/arkold.html). Per ricerca giornalistica, per studio, per curiosità, o per divertimento. E se ancora non trovate quello che cercate, scriveteci!

 The complete afnews.info archive is here: www.afnews.info/arkafnews/.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Malagutti: autori dimenticati - George Mazure
Horre, Harm en Hella, by GeoEssere il/un fratello più piccolo (come ben sanno i fratelli minori) comporta qualche beneficio (più affetto, più coccole) e parecchie fregature. Si vive all'ombra del fratellone al quale si viene sempre paragonati, si eredita il cappottino e i vestiti, le scarpe, e poi i libri di scuola, la bici e via continuando. Però se il fratello maggiore diventa cartoonist e si hanno le stesse inclinazioni artistiche ciò offre almeno il vantaggio di avere  un apripista e un insegnante. Questa piccola fortuna la si deve però compensare dovendo dimostrare di essere, se non più bravo, almeno all'altezza del fratello. A volte più famoso. Georges Laurent Mazure (Nijmegen, 19 Novembre 1919 - Bussum, 25 Febbraio 1980) fratello minore di Alfred (1914 - Coup au Coeur, by Georges Mazure1974 ) si può ascrivere a questa categoria. Georges professionista molto dotato artisticamente, versatile, prolifico e poliedrico se ha goduto di buona fama all'estero, soprattutto in Francia Belgio, ha dovuto sentire l'ombra del fratello Alfred creatore dell'investigatore, a fumetti, Dick Bos. Dick Bos, pubblicato in un particolare formato (grande come un pacchetto di sigarette) e chiamato "beeldroman" (novella grafica) ha raggiunto, in Olanda, vette di popolarità (e di vendita) incredibili con numerose riduzioni cinematografiche. Alfred Mazure, tanto per non farsi mancare nulla, ricoprì anche il ruolo principale in Dun in het ABC film ricavato dal un altro suo personaggio Diederik Ulros Nagel conosciuto come Dun. In una delle transposizioni in film di Dick Bos, Moord in het modehuis  Georges si accontenta invece di fare una comparsata. Georges Mazure cartoonist, illustratore, publicitario e scrittore di libri Myra van Dijk, by Geoe  per la radio nazionale olandese ha iniziato illustrando vignette politiche. Successivamente disegna molti fumetti nel formato tascabile "beeldroman" riprendendo anche, per un periodo, il Dick Bos del fratello.  Dopo il buio periodo bellico riprende con i cartoons politici fino a quando entra in collaborazione con lo Studio Toonder. Qui Mazure (iniziando a firmarsi Geo)  passa a illustrare, per il quotidiano De Telegraaf, molte strips giornaliere come Horre, Harm en Hella e la sua creazione (uscita anche in album antologici): la criminologa Myra van Dijk. Negli anni settanta nutrita é la collaborazione con il magazine per ragazze Tina e questo lo porta a farsi Dolf Staal, by Georges Mazureconoscere anche sul fiorente mercato editoriale franco/belga dove collabora con il settimanale SpirouGeorges Mazure é stato pure uno scrittore di buon successo toccando anche argomenti lontani dal fumetto e dalla narrativa. Il suo successo più grande é Simmetje una serie di romanzi per ragazzi. Il primo libro Met de VD 154 op avontuur, che narra le avventure di un giovane imbarcato su un vecchio veliero, viene talmente apprezzato dai lettori che Mazure si deve impegnare a scriverne altri cinque. Sotto lo pseudonimo di George Laurent aveva già realizzato, nel 1953, la novella umoristica 13 Ongelukken. Alla lista si debbono aggiungere un paio di volumi di viaggi: Between Beirut e Jerusalem: reisschetsen with pen and brush. Inoltre ha scritto sui problemi di bilinguismo in Belgio. Scompare nel 1980 a soli 61 anni dopo una vita passata a disegnare, illustrare, scrivere e recitare. A questo punto si può affermare che l'ombra del fratello non lo deve aver "coperto" più di tanto. Di Geo Mazure si possono trovare album in lingua neerlandese nei comic shops olandesi (anche on-line) e su ebay Olanda. Anche non conoscendo sono fumetti da gustare grazie all'arte di questo valente artista. E i prezzi, in Olanda, sono veramente da mercatino dell'usato (e non da gioielleria) e per chi volesse acquistare qualche suo originale può scrivere a questo indirizzo. Troverà un appassionato collezionista con un certo numero di opere di Georges Mazure da offrire ai veri appassionati. [Giancarlo Malagutti]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Trilogia Tintin: ecco le verita' di Spielberg e Jackson
(c) Moulinsart - HergéDopo tante voci vaghe sulla trilogia di Tintin curata da Spielberg e Jackson, ecco, inifne, alcune verità ufficiali. Le fornisce alla stampa Marcel Wilmet, portavoce degli Studios Hergé. Il primo film della serie vedrà come regista Peter Jackson e non Steven Spielberg, il quale, comunque, sta partecipando attivamente alle riprese e porta idee al progetto. Insomma, un lavoro a due, a quanto pare. Il pirmo episodio sarà basato su tre albi di Tintin, Il segreto del Liocorno, Il Tesoro di Rackham il Rosso e, anche se con una sola scena, Il Granchio d'Oro. Questa scena, in particolare, è stata voluta espressamente da Spielberg, perché si tratta di quella in cui Tintin incontra per la prima volta il capitano Haddock. Ancora mistero per il seguito? In parte sì. Spielberg passerà alla regia in pirma persona, ma non è sicuro che si tratterà de Il Tempio del Sole. Per il terzo film, ancora nessuna notizia, a parte la co-regia dei due registi insieme. Per la cronaca lo sceneggiatore Steven Moffat (che si occupa della serie britannica Dr. Who) sarebbe ancora a Tintin conferenza - photo Goria - clickruolino paga per tutti e tre i film, nonostante quanto sia stato detto recentemente. Ci si aspetta di vedere in sceneggiatura ameno una sequenza da Volo 714 per Sydney, ed Eric Stolz sembra essere colui che incarnerà il dottor Krollspell (che appare solo in questo episodio delle avventure di Tintin). Andy Serkis, che interpreta il capitano Haddock, ha confermato che le riprese inziano nel prossimo settembre 2008, che Thomas Sangster sarà Tintin, che la tecnica di motion capture utilizzata conserverà, degli attori, solo movimenti ed espressioni degli autori, con uno sitle grafico 3D che dovrebbe mantenere "lo spirito dell'estetica di Hergé". Il primo film è atteso, al più tardi, per la fine del 2009.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Tintin

MoisEditoriale - Un po' di fresco

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Mosca, Russia, NATO, Georgia, guerra fredda

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Comics'Rebus - Follie Agostane

Se sei miope, clicca qua per vedere il rebus ingrandito

by Moise

Buona Calura a tutti, cari Enigmisti Estivi... Il Comics'Rebus di oggi è piuttosto semplice (giusto per non distogliere i neuroni dalla sacrosanta deboscia vacanziera)! Per quanto riguarda il Comics'VIP che si cela dietro le quinte solutorie, si tratta davvero di una Celebrità dell'animazione ! Colgo l'occasione per salutare l'amico PeroGatt (e per darvi un aiutinino :-) e vi lascio alla spremitura di meningi! Qualora poi la deboscia vacanziera fosse eccessiva, potrete, come d'uso, sbirciare la SOLUZIONE QUA! Bye Bye l'EnigMoise

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Sabato, 23/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Rebus

La Disney ha perso i diritti su Topolino?

Mickey tazza - photo Goria - clickA dirla tutta non per niente la prima volta che se ne parla, ma stavolta è il Los Angeles Times a lanciare la notizia e a documentarla, in questa giornata estiva, per ben quattro zeppe pagine. Le diciture iniziali del mitico film Steamboat Willie (Disney Cartoons Present A Mickey Mouse Sound Cartoon Steamboat Willie A Walt Disney Comic By Ub Iwerks Recorded by Cinephone Powers System Copyright MCMXXIX) analizzate da Gregory S. Brown, messe sotto torchio da esperti di diritto, sembrano affermare qualcosa di ben diverso da quel che la Disney vorrebbe. Certo, tutto, prima o poi, deve cadere nel pubblico dominio. Ma stavolta, forse, i diritti (rivoltati e allungati più e più volte negli USA grazie a leggi compiacenti) sembrerebbero passare addirittura di mano. Possibile? Leggetevi per bene l'articolo che segue per saperne di più.

Steamboat Willie
 "Disney's rights to young Mickey Mouse may be wrong. Film credits from the 1920s reveal imprecision in copyright claims that some experts say could invalidate Disney's long-held copyright. By Joseph Menn, Los Angeles Times Staff Writer. August 22, 2008. He is the world's most famous personality, better known in this country than anyone living or dead, real or fictional. Market researchers say his 97% recognition rate in the U.S. edges out even ..." Full article: LosAngelesTimes.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Chi ha rubato le tavole Disney di Lucca?
foto Gianluca Testa - clickQuesto quesito emerge dall'articolo di Gianluca Testa, pubblicato su Lo Schermo (click qui per leggerlo integralmente), nel quale il giornalista rende conto della conferenza stampa nella quale il responsabile del Museo del Fumetto di Lucca, Angelo Nencetti, ha illustrato alla stampa i tre calendari 2009 realizzati per il Museo con opere di Toppi, quello sul West e quello dal titolo Quando Lucca diventò un fumetto. Proprio nell'omonima mostra (dalla quale si ricava il terzo calendario) proponeva le tavole della storia Disney Paperino e il mistero di Lucca, i cui originali sono misteriosamente spariti. Click la foto per saperne di più. Rubati? Sottratti? Indebitamente appropriati? Chissà. Ma se li vedete in giro, fatecelo sapere.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Il Museo di Lucca realizza tre calendari a fumetti
Novità al Museo del fumetto e dell'immagine di Lucca, che restituisce al pubblico (e alla città) una sala che negli ultimi tempi era stata utilizzata esclusivamente come magazzino per la rimessa di migliaia di albi e presenta tre calendari per il 2009 dedicati al West, alla Lucca nei fumetti e a Giacomo Puccini, proprio nel 150esimo anniversario della sua nascita. Le illustrazioni di quest'ultimo calendario, tutte inedite, sono state realizzate da Sergio Toppi. Si tratta della prima produzione editoriale curata per intero dal Museo, che si appresta inoltre a organizzare una mostra itinerante nelle città del mondo gemellate con Lucca (prima tappa a Colmar durante il salone del libro). Nell'articolo «Un 2009 a "fumetti" coi calendari del Muf» pubblicato da Lo Schermo è possibile saperne di più sui calendari e sulle vicende che riguardano il Museo: dal riscaldamento che non funziona alle tavole scomparse dei Paperi, dal nome da dare alla nuova sala fino al dubbio sulla copertina di uno dei calendari (Yellow Kid o Giorgio Cavazzano?). Sul blog InFumo, invece, si può sfoglia una breve galleria fotografica realizzata durante la conferenza stampa (clicca qui).

Articolo di Gianluca Testa (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Nidasio e Rossini - Sommacal e Tintin: grazie!
Duma Nidasio - Rossini a Bologna - photo Goria - clickLa famosa illustratrice e fumettista Grazia Nidasio mi ha omaggiato, tempo fa, un bel cartonato da lei illustrato su testi di Gabriele Duma, Rossini a Bologna. Mentre la ringrazio del pensiero (si sa che adoro ricevere libri - se poi sono persino accompagnati da dedica disegnata, vado in visibilio) colgo l'occasione per segnalarlo agli appassionati sia di Rossini (il libro racconta in prima persona una bella fetta della vita del famoso compositore e del suo rapporto con la città di Bologna), sia agli amanti della bella illustrazione (Grazia Nidasio riempie di gioia per gli occhi col suo tratto amabile, e non perde Tintin et la mer - photo Goria - clickoccasione per inserire, ad arte, fumetto nelle illustrazioni). E visto che sono in vena di ringraziamenti, parlerò anche del fumettista Giorgio Sommacal che, utilizzando l'apposita sezione di questo sito destinata a chi arde dal desiderio di esprimermi la propria riconoscenza regalandomi un libro (click qui senza timore per veder di che si tratti), mi ha fatto arrivare tramite Amazon France una copia del cofanetto Tintin et la mer, che apprezzo in particolare per il terzo DVD in esso isnerito, quello che contiene una mezz'ora di documentario su Hergé e la sua opera. Bello e non disponibile altrove, ch'io sappia.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Superman scoop? Altro disegnatore prima di Shuster!

Flyin' Jenny, by Russell KeatonNo, non è propriamente uno scoop, perché si sapeva che Jerry Siegel, prima di contattare Joe Shuster per realizzare il suo personaggio nuovo di zecca, Superman, aveva contattato altri. Quel che è venuto alla luce, dalle carte che gli eredi hanno esaminato nella preparazione della causa per i diritti sul più famoso dei supereroi, è la corrispondenza di Siegel col disegnatore Russel Keaton, che all'epoca faceva il ghost per le domenicali di Buck Rogers. Come potete leggere in dettaglio nell'articolo qui di seguito, Russel rifiutò di lavorare a Superman per non mettersi con uno sceneggiatore giovane e inesperto come Siegel... I casi della vita.

Superman, by Siegel & Shuster "It’s relatively common knowledge that in 1934 Jerry Siegel approached other artists besides Joe Shuster to be his collaborator on Superman. One of these artists was Russell Keaton, who had been ghosting the Buck Rogers Sunday pages. Siegel and Keaton maintained a brief correspondence over the character, with Keaton eventually deciding “not to gamble on such a young and inexperienced writer.” Instead, a few years later Keaton launched his own newspaper strip, Flyin’ Jenny. And now, in the words of Paul Harvey, the rest of the story. In preparing the termination notice to regain the Superman copyright, the Siegel family found a box of ..." Full article: Newsarama.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Inediti di Schulz, Caniff, Capp ecc. in linea?

clickGrande Internet! Grazie alla buona volontà di chi ci tiene alla diffusione della cultura grafica, arrivano in rete delle chicche impensate. Harry Lee Green, nel suo blog, offre agli appassionati e agli studiosi la riproduzione in linea, in quattro parti, di un albo da colorare del 1966 realizzato con disegni (fatti ad hoc) da ben 33 autori di strisce statunitensi dell'epoca, tra cui Schulz, Caniff, Al Capp ecc. Che lo scarichiate per i vostri bambini o per voi, buon divertimento! Click qui per una parte: il resto lo trovate lì.

 "I got a kick out of the comment for my previous posting from PARADE OF THE COMICS. I felt the same way! This 1966 collection of original panels from comic strips by members of the Newspaper Comics Council has 33 cartoonists x 3 cartoons each. When I was removing the background color--the book, printed on cheapest newsprint, had badly yellowed--and trying to square up the pages I thought the process would never be over. But it is. I did it because ..." Full article: HairyGreen.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

In Italia c'e' il buon Governi! Evviva!
Giancarlo Governi e Guido De Maria - photo Goria - clickMa allora anche in Italia esiste il buon Governi? Certo! Ma si chiama Giancarlo. Stamattina alle 8:05, su RAI 3, RAI Educational ha proposto, per la serie Rewind - Visioni Private, La TV a grande richiesta, con il buon Giancarlo Governi. "Rewind - La tv a grande richiesta, ripropone la tv di qualità prodotta dalla Rai dal 1954 ad oggi. Rai Edu2 offre allo spettatore l'opportunità di riscoprire i momenti più significativi della storia del piccolo schermo, spaziando dai grandi sceneggiati al giornalismo d'inchiesta, dai reportages d'autore al varietà". Stavolta l'ospite era il noto giornalista  e autore televisivo Giancarlo Governi, corresponsabile, insieme a Guido De Maria e Bonvi, della gloriosa avventura di Gulp e Supergulp, le trasmissioni che portarono vero fumetto in vera TV, ormai troppi anni fa. Abbiamo avuto modo diverse volte di parlarne su afnews, ovviamente, visto il ruolo che quelle trasmissioni hanno avuto nella cultura italiana. Vi consigliamo di dare la caccia alla replica della trasmissione odierna (o a una sua versione su internet): il buon Governi l'ha infarcita di gustosi aneddoti, chiudendo, nel finalino post coda, con uno ulteriore, su un noto doppiatore, che ci mancava!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 22/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Slideshow: le Mani degli Autori
comic art photo slideshow by Gianfranco Goria - clickNon siete in vacanza? Coraggio, per alleviare la vostra estate in città, vi offriamo uno slideshow di fotografie dedicate esclusivamente alle Mani degli Autori dal deposito Flickr di Gianfranco Goria: fate click qui per accedervi. Per vederlo a tutto schermo, vi basterà fare click sul rettangolino con le quattro freccette in basso a destra. Per leggere le didascalie vi basterà fare click in mezzo alla foto. Per interagire ulteriormente o inserire commenti e magari fare domande al fotografo per togliervi delle curiosità, dovrete andare alla foto su Flickr (click in mezzo alla foto nello slideshow come per leggere la didascalia e da lì, click su Visualizza Pagina Principale). Se invece volete buttarvi tra le decine di migliaia di altre foto fumettistiche del Goria, potete fare click qui. Buona visione!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 21/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Cultura: Vittorio Giardino e la Primavera di Praga

mani di Giardino mentre disegna Jonas Fink - photo Goria - clickLa "Primavera di Praga", l'agosto 1968. Momenti topici e terribili della nostra storia europea contemporanea. Ci sarebbe molto da dire, e molto è stato detto. Vittorio Giardino sta dicendo la sua a fumetti, col la serie Jonas Fink, il cui terzo e ultimo capitolo sarà ambientato quasi completamente nell'agosto del '68, quando i carri armati russi invasero Praga, ponendo una provvisoria e drammatica fine alla democrazia che stava (ri)nascendo. Di questo e parecchio altro ancora Giardino ha parlato in un'intervista per Cultura Italia, portale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Con l'occasione vi ricordiamo che Giardino sarà in mostra a Sarzana fino al 31 agosto 2008 e a Città di Castello dal 27 settembre al 19 ottobre 2008, e che sono in uscita sue opere grafiche in settembre per Spazio Corto Maltese e Champaka (l'Atomium di Bruxelles e M. Hulot, che vedete qui accanto: fateci click per leggere anche estratti di una sua intervista in cui ricorda che Marcinelle per gli italiani era il simbolo di una tragedia sul lavoro e non di una scuola fumettistica).

 Vittorio Giardino and Praga 1968 and more. Learn more: just click the links.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 21/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Fumetto: ottimo per gli ottimi

Vi risparmiamo il conto dei carati (tanti) e dei cilindri (altrettanti) et similia. Ci limitiamo a farvi notare (che siate o meno in grado di permettervi certi lussi) come la presentazione (e la pubblicità) di prodotti di gran classe come la mitica Aston Martin e l'orologio Jaeger LeCoultre AMVOX2 DBS Transponder (da 27.500 euro - dotato di telecomando personalizzato, con antenna incorporata nell'anello interno in zaffiro e metallo, ad hoc per la citata Aston Martin) utilizzino volentieri le tecniche del fumetto. E dire che, tanti anni fa, il fumetto era "il cinema dei poveri"... Ah, se state facendo un pensierino sull'orologio, uscirà in dicembre.

 Comics techniques to advertise rich products...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 21/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Ricerca di mercato: Dove va l'animazione europea?

Bel quesito... C'é chi ci fa ricerche di mercato approfondite dalle quali emergerebbe, oltre alla evidente distanza con l'animazione statunitense, un ruolo preminente di Francia e Spagna, come leader del mercato. E l'Italia? Nuovamente sparita dal mercato internazionale? Ma non c'erano persino contributi governativi? Quelli dati senza tener conto almeno che le case di produzione facessero lavorare maestranze tutte italiane in ogni fase di realizzazione, ricordate? E che ruolo ha la televisione? ResearchAndMarkets offre il risultato di una sua ricerca (di cui potete leggere la descrizione facendo click qui, l'indice completo facendo click qui e un campione facendo click qui) per soli 5.350 euro (in formato pdf).: costa - allora è una faccenda seria...

I Cuccioli - (c) Gruppo Alcuni - click per vederne un altro! "Animation studios in European countries such as France and Spain have emerged as the market leaders in Europe. This is in part driven by the proactive steps taken by the governments of these countries by offering a range of tax breaks. The European animation studios started partnering to produce animation content for Television. These alliances resulted in content suited for local population. This is particularly seen in countries such as France, UK, Germany and ..." Full article: researchandmarkets.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 21/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Dati

MoisEditoriale - Qualcosa in cui credere

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Ideali, libertà, lotta alla mafia, discriminazione, paura, giustizia, sedici anni, affidamento, Catania

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 20/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Rapallo: Strisce di terra e strisce di carta
Rapallo - photo Goria - clickEdizione molto "localizzata", quella della 36ma edizione della Mostra Internazionale dei Cartoonists che si terrà, come d'uso, a Rapallo dal 20 settembre 2008, a cura dell'associazione Rapallonia. In effetti il tema è quello dei fumettisti liguri, che non son pochi e certo non di poco conto: quasi a caso ci limitiamo a citare GB Carpi e Luciano Bottaro. Ma troverete diversi altri nomi noti (di autori e personaggi), facendo click qui per leggere il comunicato stampa ufficiale.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 20/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Festival

Il video dei Quattro Grandi. Anzi, cinque!

HergéIl nostro prezioso corrispondente, il noto esperto Leonardo De Sà, a seguito della nostra segnalazione del video con Goscinny, Uderzo, Franquin e Hergé, integra il nostro articolo specificando che l'Institut national de l’Audiovisuel offre il video direttamente nel propro sito (click qui), con ulteriori informazioni, rispetto a quelle indicate su YouTube. Così si scopre che la trasmissione era L'invité du dimanche, trasmessa dall'ORTF il 28 dicembre 1969. E non è tutto: l'INA non lo ha rilevato, ma a De Sà non è sfuggito, che il signore anziano che si intravede verso la fine del filmato è addirittura Alain Saint-Ogan, uno dei "maestri ispiratori" di Hergé e creatore della classica serie Zig et Puce. Altro ancora potete scoprire nell'intervento di De Sà (che, come sempre, ringraziamo) qui di seguito.

Hergé - Alain Saint-Ogan The expert Leonardo De Sà adds to our previous article the following informations: "... Please note that thanks to the INA (Institut national de l’Audiovisuel) you can see said video and quite a few more directly from their site, also with a bit more info missig in the Youtube copy, title of the TV show and date, i.e. L'invité du dimanche, originally broadcasted by ORTF, on December 28, 1969Unfortunately, the INA seems to have failed to identify the elderly man who talks towards the end of the piece, the great Alain Saint-Ogan, creator of "Zig et Puce", and one of the main inspirations of Hergé BTW. So you really had five of the most famous and loved authors of French language comics there. Host Pierre Tchernia is noteworthy as well, having written screenplays and directed and even appeared in several films and animated cartoons adapting Astérix and Lucky Luke… The INA has many other interesting tidbits pertaining to comics [in QuickTime], use the search button there."

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 20/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Video

Filosofia e fumetti, o a fumetti?

Nel vasto mondo della rete salta fuori che esiste una rivista di filosofia, Diogene Filosofare oggi, che si occupa anche di fumetti. Ecco qualche titolo: Charlie Brown esistenzialista, L'assenza del Grande Cocomero, I fumetti e Wittgenstein, La nozione di gioco linguistico nei fumetti, I Simpson e l'etica kantiana, Il dovere e le passioni di Homer e famiglia, La negatività etica dei Manga eroi, I Manga e le sirene della moralità arcaica, La geografia inattuale di Corto Maltese, Il viaggio come uscita dalla modernità, Heidegger & RAT-MAN, Ontologia dell'uomo topo, Topolino e re Davide, Dalla Bibbia ai fumetti l'evoluzione di un'icona, Bergson e Coccobill, Teoria e pratica della risata, I Puffi. La società degli ultimi comunisti, Il socialismo realizzato del Grande Puffo. Buona lettura!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 20/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Al Museo di Lucca in mostra anche Eisner e Mattotti
Ancora mostre al Museo del fumetto e dell'immagine di Lucca, che esaurito il primo semestre di iniziative sotto la nuova gestione di Angelo Nencetti ha già lanciato la nuova programmazione. La prima inaugurazione è avvenuta il 12 luglio scorso con la mostra «Caricaaaa! Gli eserciti di carta del Corriere dei Piccoli», aperta al pubblico fino al 21 settembre 2008. Un'esposizione tutta dedicata ai soldatini di carta pubblicati dal «Corriere dei Piccoli» a partire dal 1959. Seguirà a settembre, sempre al Museo, «In punta di china». Uno spazio in cui ogni anno sarà proposto un viaggio, sempre diverso, attarverso le grandi opere dei disegnatori del bianco e nero. Il 2008, anno in cui ricorre l'anniversario del 25esimo dalla sua morte, sarà dedicato a Dino Battaglia. Il terzo contenitore, dal titolo «Nei giorni della memoria e del ricordo», sarà composto da tavole di Will Eisner, Joe Kubert, Yslaire, Hermann, Lepage, Pellejero e Lorenzo Mattotti. Forse, tra questi, ci sarà anche Art Spiegelman. E poi, ancora, «100 anni di nuvole di china» e «Satireggiando». Sul quotidiano on-line Lo Schermo, nella sezione «Nero china» dedicata ai fumetti, è possibile approfondire questi argomenti (e saperne di più anche sulle visite al Museo, messe a confronto con lo scorso anno) leggendo gli articoli che riguardano la presentazione di questo nuovo programma, i dettagli sulla mostra in corso e una recensione della stessa oltre a una galleria fotografica realizzata nel giorno dell'inaugurazione.

Articolo di Gianluca Testa (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 20/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Anche Zio Paperone chiude
Zio Paperone la rivista - photo Goria - clickTutto passa. Anche le testate storiche. Anche quelle che avevano professionisti e professionalità che, si sarebbe detto, le avrebbero protette molto più a lungo dalla triste sorte della chiusura. Tocca a Zio Paperone, che chiude i battenti in questo agosto 2008 col numero 216. Partita nell'ormai lontano dicembre 1987, ancora in gestione Mondadori, la rivista ha proposto Carl Barks e i suoi eredi per lunghi anni, sotto la guida di Lidia Cannatella e con collaboratori come Luca Boschi e Alberto Becattini. Gran classe. Ma il marketing è inesorabile e le cifre delle vendite travolgono, nella lunga, altalenante e complessa crisi del fumetto, dell'edicola e della Disney italiana, anche questa bella rivista. Così è la vita.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 19/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

MoisEditoriale - Subliminal Gandhi

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira questa notizia. Tag: Telefonia, Gandhi, messaggi, manpolazioni, pubblicità

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Martedì, 19/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Ma che razza di colori sono questi?!

Ma che senso ha, colorare i fumetti in questo maniera? Sfumati da ogni parte, senza alcun criterio, senza nemmeno tenere conto delle fonti di luce, senza considerazione per la "leggibilità" del racconto (vera fissazione, invece, per un amante dei colori piatti come Hergé, autore che teneva sopra ogni cosa a che i suoi giovani lettori non venissero mai ostacolati nella lettura, per citarne uno senza offendere nessuno), senza rispetto per la narrazione e per i lettori, tanto per fare "scena" anche se a scapito del fumetto stesso. Questo è quanto emerge dal testo di Joakim Gunnarsson, che potete leggere facendo click qui, con tanto di eloquenti immagini di Daniel Branca a commento. Siete d'accordo? Non siete d'accordo? C'é di che aprire un dibattito vivace. E infatti è quel che potete fare, inserendo i vostri commenti in quella pagina (che potete raggiungere anche facendo click sull'immagine qui accanto). Che siate coloristi professionisti o semplici lettori.

 The importance of coloring. Lear more: just click the image.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 19/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Dago: Claudio e Gianpaolo, a fumetti!
Claudio Sacchi - photo Goria - clickQuel paio di loschi individui che dirigono la ComixComunity, Gianpaolo Bombara - photo Goria - clickClaudio Sacchi e Gianpaolo Bombara, tanto fecero, in Svizzera l'anno scorso, da finire in una storia di Dago. Come e cosa successe, cosa succederà a breve (6-7 settembre 2008) nell'Uchronia Comics Convention, come e perché sono diventati due personaggi della serie Dago e, per giunta, un video di presentazione... il tutto si trova in rete facendo click qui.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 19/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Goscinny, Uderzo, Herge' e Franquin in video!
Quattro dei più famosi e amati autori di fumetti francofoni, a dibattito in TV. E' un video di parecchi anni fa, ovviamente, quando erano tutti vivi: René Goscinny, Albert Uderzo, Hergé e Franquin, e lo potete vedere con comodo on line, qui di seguito, grazie a Titounetristan. Buona visione.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 19/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Video

Schulz's Beethoven: Schroeder's Muse

click for the animationFecondo rapporto, quello tra la Musica e i Peanuts di Schulz! Tanto che il Museo Schulz vi ha dedicato una mostra ad hoc che resterà aperta fino al 26 gennaio 2009. Una chicca l'ha realizzata il giornale PressDemocrat, che offre nel suo sito una simpatica animazione in Flash con tanto di esecuzione della musisca suonata da Schroeder: click l'immagine qui accanto per accedervi.

 "Why Beethoven? Charles Schulz said that he chose Beethoven as Schroeder’s favorite composer because B-words are simply funnier—yet when asked, Schulz replied that Brahms was his favorite composer. Maybe Schulz was remembering when, as a young teenager, he would sit on the porch of best friend Shermy’s home and listen to Shermy’s mother play Beethoven pieces on the piano. Whatever the impetus, Schulz painstakingly copied musical scores, note by note, for ..." Full article and more: SchulzMuseum.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 18/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Video intervista a Lynn Johnston

clickPoco tempo fa abbiamo parlato su afNews di For Better or For Worse della statunitense Lynn Johnston, della sua "chiusura", della "ripubblicazione" della serie ecc. Ora vi proponiamo una video intervista all'autrice, resa disponibile dalle edizioni Andrews McMeel. Per vederla (e vedere lavorare l'autrice) vi basta fare click sull'immagine qui accanto.

 Video interview to Lynn Johnston: click the image.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 18/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Video

La Polizia arresta Topolino!

got to the NECN article and videoQuesta non l'avevamo ancora vista: Topolino, Minni e Biancaneve arrestati dalla polizia! Perché? Perché protestavano per il contratto scaduto che la Disney non aveva rinnovato. Una banale manifestazione sindacale, a quanto si può vedere dal filmato (click sull'immagine qui accanto).

 "Protesters dressed as Mickey Mouse, Cinderella and other Disney characters spent some time in the slammer last night. The characters were arrested at a labor protest after 800 protesters shut down an entrance to Disneyland in Anaheim, California. The protest was ..." Full article and video: NECN.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 18/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-SILF

Malagutti: autori dimenticati - Joseph Lee

Vien da pensare che, paradossalmente, abbia fatto di più per il fumetto (e il cartooning in generale) Tim Berners-Lee di quanti, pur lodevolmente, hanno scritto tomi e tomi sulla nona arte. Tim Berners-Lee? Chi era costui? Lee é l'inventore, al CERN, del World Wide Web. Internet nasce da lontano e per scopi poco pacifici ma é con l'invenzione del w.w.w. che oggi, dalla propria scrivania, si può aprire una finestra sull'intero mondo.  Navigando in rete si arriva (con una certa abilità e molta fortuna) a siti diametralmente opposti al fumetto e si trovano informazioni che fanno scoprire cartoonists sconosciuti (o dimenticati). E' il caso di Joseph Lee, apprezzato cartoonist inglese, tra gli anni '20 e gli anni '60, con all'attivo migliaia di cartoons e strips. Disegnatore pochissimo ricordato in patria e totalmente sconosciuto negli altri paesi. Joseph (Joe) Lee nasce a Burley in Wharfedale il 16 maggio 1901. Già in anni scolastici Lee rivela un vero talento per il disegno e, a 14 anni, la madre (ah, le mamme!) vedova, lavora e risparmia quanto basta per mandarlo al College of Art di Leeds. Uscito dal college nel 1918 dopo vari invii di proposte di collaborazione ai quotidiani, che in quegli anni pubblicano molte vignette sulla politica locale e internazionale, decide di andare a tentare l'avventura a Londra. E' ancora la madre a dargli venti sterline per il viaggio e le prime necessità. Finito il piccolo gruzzolo é costretto a trovare un lavoro ed entra nel reparto grafico di una agenzia pubblicitaria. Ma la scalata al mondo del cartooning parte  e nel 1921, a 19 anni, pubblica la sua prima vignetta (politica) sulla Pall Mall Gazette. Nel 1923 la Gazette viene assorbita dal Liverpool Daily Courrier e si trasferisce a Liverpool. Torna a Londra l'anno successivo per iniziare iniziare una breve collaborazione con il Sunday Express, collaborazione interrotta nel 1926 per contrasti politici. Lee approva la politica degli scioperi ed è orientato a sinistra. Diventato libero professionista intraprende collaborazioni  con Bystander, Tatler, Schetch, London Opinion, Punch e vari altri magazines. Crea la strip Pin-money Myrtle (1933) che vivrà per sette anni. Il 14 maggio 1934 esce la prima di una lunghissima serie di vignette sotto il titolo London Laughs sul London Evening News. London Laughs  è il primo cartoon a essere pubblicato in Inghilterra che tratta (e diverte) anche argomenti non politici . La vignetta cambierà titolo in Smiling Through nel 1939 quando l'Inghilterra entra in guerra  e a Londra, sotto i bombardamenti nazisti, c' é ben poco da ridere. Tornerà al nome originale nel 1945 alla fine del conflitto mondiale.  La lunghissima serie, circa 9000 cartoons,avrà anche una specie di  spin-off, sotto il titolo  New York Laughs realizzato durante un breve soggiorno di Lee in America. Joe Lee che é stato il cartoonist inglese con la carriera professionale più lunga si ritira a Norwich all'inizio degli anni settanta dove muore il 15 marzo 1974. Chi passa da Londra può fare un salto al 32 di Store Street alla Political Cartoon Gallery per ammirare un po' di originali, di Lee e altri quotati disegnatori, acquistare uno, o più, originali ( a un prezzo parecchio alto) o portarsi a casa una pubblicazione sul mondo della caricatura inglese comprendente qualche cartoon di Lee. Attualmente é disponibile, anche su Amazon (ma qualcosa si trova sul mercato antiquario), il volume  di Mark Bryant, Ashgate, Aldershot, 2000, sul mondo delle vignette satiriche inglesi nel ventesimo secolo. [Giancarlo Malagutti]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 18/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Topffer: alle origini del fumetto moderno

Histoire de Mr. Vieux Bois, 1827 (click on image to read the complete story)Al di là dei gusti personali, dei campanilismi e degli approcci non razionali in genere, quando si parla di origini del fumetto moderno non si può evitare di tirare in ballo lo svizzero Rodolphe Töpffer e la fatale data del 1827. Tuttavia, come gli studiosi ben sanno, la cronologia dell'opera di Töpffer non è sempre così semplice da seguire. Vi viene in aiuto l'esperto Leonardo De Sà, che, nel suo sito, offre ai lettori il manoscritto originale del 1827 e una sinossi sulla sua complessa cronologia. Buona lettura!

 Do you want to learn more about the origins of comic art? Just click the links in this article...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 17/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Video interviste a Cavazzano e Ziche
Il giornalista Gianluca Testa, dopo aver cambiato blog, sta ora mettendo in linea, nel suo nuovo spazio internet, sue video interviste ad autori di fumetti. Se lo andate a visitare, facendo click qui, potrete trovarci Giorgio Cavazzano e Silvia Ziche, per cominciare.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 17/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Video

Carlos Meglia passed away

Es un trabajo para Carlos Meglia!!! ( It is a work for Carlos Meglia!!)Cesar Da Col ci ha appena segnalato la morte del famoso autore Carlos Meglia, avvenuta per aneurisma il 15 agosto 2008 a soli 50 anni. Molto noto anche in Italia per la serie Cybersix realizzata con Carlos Trillo, era nato in Argentina l'11 dicembre 1957.

 The wellknown argentinian creator Carlos Meglia passed away on August 15, 2008.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 16/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Ecco l'euro con Homer Simpson
photo at Scoop Diamond GalleriesNe han parlato tutti i giornali, dell'euro con la faccia di Homer Simpson. Se volete vederla e saperne di più, vi basta fare click sulla foto qui accanto.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 16/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Esce European Comic Art

European Comic Art è una nuova rivista di studi scientifici sul fumetto, disponibile in due versioni: su carta e in pdf. Nel sito ufficiale si trova l'indice, con tutti gli abstract e la bibliografia completa di ogni articolo. Un interessante strumento di lavoro, per i ricercatori. Una notevole possibilità di approfondimento per i curiosi. Per leggere gli articoli online o ricevere la rivista cartacea, ci si deve abbonare. Nel comitato consultivo si trovano nostre vecchie conoscenze del settore e anche qualche cognome italiano. Per andare al sito della rivista, vi basta fare click sull'immagine qui accanto.

 "European Comic Art will be the first English-language scholarly publication devoted to the study of European-language graphic novels, comic strips, comic books and caricature. Published in association with the American Bande Dessinée Society and the International Bande Dessinée Society, European Comic Art builds on existing scholarship in French-language comic art and will be able to draw on the scholarly activities undertaken by both organisations. However, our editorial board and consultative committee bring expertise on a wider European area of comic art production and the journal will emphasise coverage of work from across Europe, including Eastern Europe..."  Full article and web site: eurocomicart.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 15/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

afNews newsletter con foto - free subscription

Ricerca fumetti etc.Segnaliamo ai nostri affezionati lettori estivi che la newsletter di afNews (cui potete abbonarvi gratis facendo click qui, dove potrete inserire la vostra casella postale e il codice di conferma che vi verrà indicato, ricordandovi di rispondere all'email che riceverete da FeedBurner - facendo click sul link che vi troverete - per attivare l'abbonamento) verrà arricchita, di volta in volta, con gli ultimi inserimenti di scatti fumettistici (che potete anche vedere facendo click qui) nel nostro deposito Flickr. 

 This is just to remind you, that you can subscribe to our newsletter - free: click here - now also with photos from our Flickr comic art section.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 14/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Francis Lacassin passed away

Francis Lacassin © imec archives Francis Lacassin, editore, sceneggiatore, saggista, storico e "promotore" del termine Nona Arte (nel senso che le diede la collocazione che ha ora - per i dettagli potete leggere, di seguito, l'intervento del nostro corrispondente Leonardo De Sà), è morto nella notte tra l'11 e il 12 agosto 2008 all'età di 76 anni, essendo nato nel 1933. Lacassin fu anche presente alla famosa tavola rotonda sul fumetto che ebbe luogo a Bordighera nel 1965, in occasione della prima Esposizione Internazionale dei Comics.

 "L'éditeur et historien Francis Lacassin, grand spécialiste de la littérature populaire et de la bande dessinée, est décédé dans la nuit de lundi à mardi à Paris à l'âge de 76 ans, a-t-on appris jeudi dans son entourage. Chercheur ..." Full article: leFigaro.

 Francis Lacassin passed away at 76. Here follow some news about him from Leonardo De Sà: "He was one of the main persons involved in establishing comics fandom in France and Europe namely through the Club des Bandes Dessinées (afterwards Centre d’Étude des Littératures d’Expression Graphique: CELEG) and its fanzine Giff-Wiff; of which he was responsible, in the first half of the 1960s. However, please be aware that he did not coin the phrase “neuvième art”. That was first proposed by Claude Beylie (another member of the Club des Bandes Dessinées) in March 1964 in the second installment in the five articles series “La Bande Dessinée est-elle un Art?”, published between January and September-October that year in magazine Lettres et Médecins. Also note that Lacassin, along with other French members, wasn’t merely one of persons present at the “famosa tavola rotonda sul fumetto” at Bordighera 1965. Actually, the CELEG, of which he was president, almost completely controlled the Salone Internazionale dei Comics at Bordighera and Lucca for the first two years, 1965 and 1966. Afterwards the event went on for several years under the management of the SOCERLID (Claude Moliterni, Pierre Couperie, Édouard François, et al)." [Leonardo De Sà.]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 14/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Premio di tutti i colori 2008: vincitori
Moby Dock by Giorgio SommacalC'è anche il noto fumettista Giorgio Sommacal, tra gli illustratori che hanno ricevuto la Menzione per il particolare valore dell'opera presentata al Premio Di Tutti i Colori 2008 per l'illustrazione per l'infanzia, dedicato alla memoria di Emanuele Luzzati, promosso dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Click qui per vedere tutte le opere premiate.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 14/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Concorsi

Pat McCarthy passed away
Amarillo Globe-News File - click"Pat McCarthy, a champion boxer who turned to ink and paper as part of a long career with the Globe-News, has died. He was 76. During a 30-year career in journalism and publishing, Lee Patrick McCarthy created editorial cartoons, book illustrations and ..." Full article: amarillo.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 14/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Malagutti: autori dimenticati - Nick Cardy
Teen Titans, by Nick CardyCollezionare strips originali e/o tavole domenicali è una pratica (e un divertimento oltre che un investimento) ormai largamente diffuso e c'è anche chi ha già cominciato ad allestire un piccolo museo, seppur virtuale, delle strips. Però se le decine di migliaia di strips prodotte ogni anno sono quasi totalmente disponibili su ebay (o siti similari) e accessibili anche per le tasche meno profonde, quelle del character Tarzan sono da sempre difficilissime da reperire. Le poche grandi (in tutte le accezioni) tavole domenicali dei celebrati Hal Foster e Burne Hogart che talvolta vengono offerte per la vendita sono ormai arte da aste come Christie's o Heritage dove raggiungono cifre Cover for Flash, by Nick Cardy(almeno per chi scrive) proibitive. Pure gli originali dei disegnatori che si sono succeduti negli anni sulle avventure dell'uomo scimmia sono più che rari. Di Rex Maxon si è visto qualcosa e, nonostante sia poco amato, o peggio, come qualcuno ha scritto, le sue strips hanno quotazioni ugualmente molto alte. Discorso a parte per Russ Manning (forse l'ultimo grande ai pennelli su Tarzan) del quale mai si vedono strips o domenicali (fanno eccezione alcune pagine di The Land That Time Forgot, queste erano pero realizzate per una edizione europea in album). Uguale sorte per gli altri eccellenti cartoonists, i cui nomi spesso non vengono immediatamente alla memoria come disegnatori di dailies di Tarzan quali: William Juhre, John Lehti, Paul Reinman, Bob Lubbers, senza scordare Dan Barry (il suo Flash Gordon invece è piuttosto facile da reperire e a buoni prezzi). Tra questi preview1ultimi è un piacere poter scrivere di Nick Cardy (strips di Tarzan da #3277 a #3414 = 137 giorni) un ottimo e prolifico artista che oggi, alla bella età di 88 anni, è ancora attivo nelle comiconventions per incontrare fans, fare dediche e firmare albi. L'ultimo libro a lui dedicato, Nick Cardy: Comic Strips, ristampa il suo Tarzan, poi Major North, Adam Pierce, Casey Ruggles, Lady Luck e altro ancora. Nick Cardy nasce come Nicholas Viscardi il 20 ottobre1920, conosciuto anche come Nick Cardi. Inizia la carriera di cartoonist nel 1939 disegnando per Fight Comics, Jungle Comics,

01
Kaanga Comics and Fiction House. Successivamente Will Eisner gli affida la strip Lady Luck. Cardy disegna anche per la Marvel e la D.C. dove è apprezzato copertinista per Superman, Action Comics, The Brave and the Bold, Batman, Flash, Ghosts, Witching Hour, Secret Origins, Jimmy Olsen e World's Finest. Raggiunta l'età della pensione e lasciato il lavoro attivo di cartoonist prosegue come illustratore per la pubblicità e per poster cinematografici. Nel 2005 ha l'onore di entrare nel Comic Book Hall of Fame. Quanto alle strips di Tarzan, ora, ma non per molto ancora dato l'esigua quantità di striscie prodotte e la forte richiesta da parte dei collezionisti, sono disponibili i suoi splendidi originali (e non solo di Tarzan) che Cardy ha messo in vendita a disposizione dei fans sul suo sito. Lasciarseli scappare sarebbe un delitto se si ama la nona arte. [Giancarlo Malagutti]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 14/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Riecco la Storia Padana a fumetti con errori e refusi
"Una ventina di sindaci leghisti ha deciso di "scongelare" i 1.300 volumi bloccati dopo che avevano scatenato una bufera l'estate scorsa per via degli errori storici e politici che contengono... Chissenefrega degli errori storici e dei refusi. Devono averlo pensato alcuni sindaci ..." Articolo completo: BergamoNews.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Marco Gervasio: mostra e laboratorio
(c) Marco GervasioComunicato stampa: Marco Gervasio in mostra a Francavilla al Mare, in Abruzzo. 70 originali Disney e alcune tavole per il mercato francese di uno dei più importanti disegnatori di Topolino. La mostra, aperta al pubblico dal 9 al 23 agosto avrà il suo momento clou alla chiusura, quando Marco incontrerà il pubblico. Il colorato allestimento è organizzato dall' Assessorato alla Cultura del Comune di Francavilla e Tomatofarm, che da anni si occupa di illustrazione e fumetto e che ha già esposto altri maestri del fumetto umoristico, quali Giorgio Cavazzano (Ortona e Mosca) e Corrado Mastantuono. Accanto alla mostra, allestita all'interno del MuMi, uno storico palazzo che ospita opere del Michetti e l'omonimo Premio, giunto alla 59ma edizione, un laboratorio d'arte, dove ragazzi di tutte le età possono cimentarsi nel disegnare e giocare con Topolino, Pippo, Paperinik e gli altri personaggi Disney. Il laboratorio è un approccio all'arte sperimentato nei più grandi musei mondiali, un percorso per avvicinare i ragazzi alla fruizione consapevole e giocosa delle arti nel rispetto delle stesse. I ragazzi potranno leggere, giocare, disegnare e colorare, in uno spazio adatto a loro. Ma non solo i ragazzi, anche gli adulti, tra una mostra e un concerto, uno spettacolo teatrale e un film, nella bella cornice del Museo, potranno risvegliare il bambino che c'è in loro, perché, come dice il grande Bruno Munari: "…conservare l'infanzia dentro di sé per tutta la vita e quindi di conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare".

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Concorso Leblanc: i finalisti
Tra i 15 finalisti del concorso indetto dalla fondazione Raymond Leblanc (di cui abbiamo dato notizia su afNews a suo tempo), in Belgio, ci sono anche diversi autori che, a giudicare dai cognomi, sembrano proprio essere nostri conterranei, come Rossano Piccioni e Angelo Macrì, Alberto Leoncini, Daniele Ciciriello, Riccardo ChiereghinClick qui per accedere al sito della fondazione e magari votare i vostri candidati preferiti. A tutti facciamo un grosso "in bocca al lupo"!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Concorsi

Di Bona ve lo da' gratis!
Maurizio Di Bona ha lanciato la sua provocazione, che qui pubblichiamo: Ho raccolto i miei scarabocchi e ne ho fatto un libro. L'ho proposto a diversi editori, ma le condizioni contrattuali dei pochissimi che hanno risposto all'appello erano a dir poco ridicole e da leggersi goniometrati sui 90 gradi. Me lo sono allora prodotto a mie spese e sono andato su e giù per l'Italia a proporlo direttamente alle librerie, ma mi è stato fatto notare che non mi chiamo Forattini! Ho aperto la carta d'identità … caspita è vero, non mi chiamo così … hanno ragione loro! Qualcuno poi, senza neanche guardare cosa ci fosse tra la prima e la quarta di copertina ha aggiunto che al pubblico non interessa un prodotto del genere e che senza un editore importante ed un distributore altrettanto importante alle spalle, nessuno lo avrebbe letto o comprato! Come dire il libro è un optional, che dentro ci siano i capolavori di Leonardo o pagine bianche, se non c'è il solito signorotto che sponsorizza, pompa e dispone in ogni dove, poco importa. Ho aperto il libro e non ho trovato pagine bianche, tantomeno opere leonardesche! Vuoi vedere che hanno ragione un'altra volta loro? Allora rilancio! Se non possono trovarlo in pochi e a pagamento in libreria perchè non farlo trovare a tutti e GRATIS su ... www.thehand.it.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Ecco la prima trama del Tintin di Spielberg
dalla conferenza di Goria per il centenario di Hergé alla Fiera Internazionale del Libro - al centro il volume con quattro avventure di Tintin, ritradotte e commentate, per i Classici del Fumetto di Repubblica - click to zoom in at FlickrVoci insistenti, ma sempre più precise anche perché ci si avvicina al giorno di partenza delle riprese, indicano come trama per il primo dei tre film su Tintin voluti da Spielberg quella dell'albo Il Granchio d'oro del 1941. La scelta, probabilmente, è legata la fatto che è l'avventura in cui appare per la prima volta il capitano Haddock. Gli altri due dovrebbero essere legati agli albi Le Sette Sfere di Cristallo (1948) e Il Segreto del Liocorno (1943).

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Tintin

For better or for worse chiude il 31 agosto
Il 31 agosto 2008, come annunciato (ne parlammo a suo tempo su afNews), uscirà l'ultima striscia della serie For Better or For Worse, della statunitense Lynn Johnston. La faccenda però non finisce così semplicemente. Ne ha parlato in dettaglio l'autrice a Toronto, durante la consegna dei premi Doug Wright. Il logo della Hall of Fame del premio rappresenta i "giganti del nord" e un paio di castori e Lynn ha avuto modo di sottolienare l'assenza di personaggi femminili (a meno che non fossero i castori)... Johnston ha anche chiarito i motivi per cui, dopo decenni, ha deciso di stoppare la serie: il suo attuale modo di disegnare, la mancanza di nipotini cui fare riferimento per le gag ecc. Utile per ricordarsi che dietro i fumetti ci sono esseri umani in carne e ossa, con tutti i loro problemi. Potete leggere tutti i dettagli nel resoconto sul blog MadCartoonist.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Italiani nel mercato francofono
Nel novero (crescente) dei nostri connazionali che lavorano per il mercato fumettistico francofono ("il" mercato), ComicUS segnala Alessandro Bocci, Stefano Raffaele, Stefano Biglia. Fate click qui per andare alla notizia di ComicUS, apprendere ulteriori dettagli e vedere le belle immagini.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 13/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

L'Osservatore Romano apre al fumetto!

Tito Faraci - photo Goria - clickCi è appena stato segnalato che l'Osservatore Romano aprirà ufficialmente, e, a quanto pare, per la prima volta nella sua storia, una finestra sul fumetto. Decisamente una buona notizia. Il quotidiano della Santa Sede ha infatti incaricato Roberto Genovesi di realizzare uno speciale dedicato a Tex che prenderà ben due pagine. Al pezzo principale Genovesi ha affiancato anche due interviste a Claudio Villa e a Tito Faraci, realizzate in piena e assoluta libertà. Il giorno d'uscita dovrebbe essere il 15 agosto. Buona lettura!

 It seems it will be the first time, for the Osservatore Romano, the Vatican newspaper, to have a special column about comic art. Roberto Genovesi will do it, talking about Tex Willer and the Italian creators Claudio Villa and Tito Faraci. In the kiosks on August 15, 2008.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 12/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Ricordi della Diaz: intervista a Mirra
Segnaliamo l'intervista di Marianna Norese a Christian Mirra (per MenteLocale), autore di un fumetto autobiografico (Ricordi della Diaz) che racconta la sua drammatica vicenda di vittima dei pestaggi del 21 luglio 2001 alla caserma Diaz di Genova. Racconto scevro di ideologia, ne potete vedere degli estratti in coda all'intervista, la quale è di per sé interessante sia dal punto di vista di testimonianza sociale, sia dal punto di vista fumettistico. Click qui per leggerla.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 12/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Interviste

Eserciti di carta in mostra: le foto
Gianluca Testa su Lo Schermo relaziona sulla davvero interessante mostra sugli "eserciti di carta" (della quale avevamo parlato a suo tempo su afNews), raccontadoci come quasi ben novecento persone l'abbiano visitata nei primi 20 giorni e offrendo, a chi non c'è andato, la possibilità di farsene almeno una vaga idea grazie al suo foto-reportage e magari decidere di fare la gita a Lucca entro il 21 settembre 2008. Potete leggere l'articolo facendo click qui. Potete vedere le foto facendo click qui.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 12/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

Usate fotografie di afNews-Goria? Sono sotto copyright...
Vittorio Giardino - photo Goria - clickCi tocca tornare sull'argomento, già trattato pochi giorni fa nell'articolo "Usate estratti da afnews? Ricordate le virgolette" Ci sembrava di aver chiarito il minimo di rispetto che sarebbe dovuto a chi fa il nostro lavoro da parte di chi svolge per giunta la stessa attività. Ora troviamo in rete una nostra nota fotografia, scatto che è ovviamente sotto diritti di autore e non nel pubblico dominio, utilizzato senza nemmeno la cortesia della citazione dell'autore, peraltro prevista per legge, e del relativo link alla fonte (le nostre foto sono disponibili su Flickr, è arcinoto ormai, ma con la chiara indicazione di Copyright che richiede, si sa, che si contatti l'autore prima di usare alcunché). La foto in questione è qui accanto e ritrae Vittorio Giardino mentre esegue una dedica per Gianfranco Goria, il fotografo. Ricordiamo quindi che chiedere costa praticamente niente ed è cortesia gradita, oltre che dovuta. E per le pubblicazioni no-profit, poi, di solito chiediamo davvero solo le normali cortesie di cui sopra...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 12/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Il caso Babbit e' sul New York Times

Ancora sul caso di Dina Gottliebova Babbit e del fumetto realizzato da Neal Adams e Joe Kubert (con introduzione di Stan Lee), vi segnaliamo il lungo articolo del New York Times dove l'intera vicenda viene raccontata, si trova copia integrale del fumetto stesso e si intervista Neal Adams. Fate click sull'immagine qui accanto per accedere all'articolo di George Gene Gustines.

 "As all-star comic-book team-ups go, this one beats the first meeting of Superman and Spider-Man. Three of the elder statesmen of comic books - Neal Adams, Joe Kubert and Stan Lee - have joined forces to combat what they see as a real-world injustice. Dina Gottliebova Babbitt, top, wants to reclaim her art from Poland. Neal Adams, above, a comic artist, hopes to help her. The men are lending their talents to tell the tale of Dina Gottliebova Babbitt, who survived two years at the Auschwitz concentration camp by painting watercolor portraits for ..." Full article: NewYorkTimes.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 11/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Babbit, Auschwitz, Adams, Kubert: il fumetto

E' giunto infine alla nostra attenzione un fumetto di 6 pagine, creato da Neal Adams e Joe Kubert, che racconta la vita e il dramma di Dina Gottliebova Babbit e che potete leggere anche voi facendo click sulle immagini qui accanto. Ne avevamo parlato il 16 ottobre 2006 qui su afNews, parlando anche della petizione lanciata in suo favore, in questo articolo: "Il diritto alla proprietà della propria opera artistica dovrebbe essere universalmente riconsociuto, nei paesi democratici. Non in Polonia, a quanto pare. La cartoonist statunitense Dina Gottliebova Babbitt (83 anni, nota animatrice per la Warner), ancora sta lottando per riavere indietro i suoi disegni, che la Polonia trattiene illecitamente, esposti nel Museo dedicato alla Shoa nel campo di Auschwitz dove la Babbit era deportata, sotto il comando del mostro Mengele. Dopo un inutile decreto del Congresso degli Stati Uniti, ora sono i suoi colleghi cartoonist a muoversi, con una petizione firmata dai più famosi autori (da Stan Lee a Joe Kubert, da Mort Walker ad Art Spiegelman, da tutto il mondo) per farle riavere ciò che le appartiene. Quei ritratti di deportati come lei, ordinateli da Mengele dopo che vide un suo murale di Biancaneve, salvarono la vita a lei, sua madre e a un certo numero di deportati, proprio come, per una incredibile coincidenza, nel racconto a fumetti Yossel di Kubert. Se siete fumettisti, potete aderire alla petizione: fate click qui e troverete il testo di Joe Kubert e l'indirizzo eMail cui inviare la vostra adesione."

 We published in 2006 on afNews: "Four hundred and fifty cartoonists and comic book creators from around the world have signed a petition urging a Polish museum to return eight portraits to the elderly California artist who painted them in Auschwitz, the Nazi death camp..." Full article: KansasCity. Now we can show you the artwork by Adams and Kubert about it: just click the images. You can also read an interesting 2006 article with photos at The New York Times: here.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 10/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Eugenio Colonnese passed away

E' Luigi F. Bona della Fondazione Franco Fossati a darci notizie della scomparsa, a quasi ottant'anni, di Eugenio Colonnese, nota firma del fumetto argentino e brasiliano: "Nato in Italia nel 1929, si era trasferito oltre oceano, come molti in quegli anni, nel 1949. Ha collaborato con alcune delle più importanti testate argentine d'avventura, ma è molto vasta la sua successiva produzione per il Brasile. E' morto all'alba dell'8 agosto 2008. Dà la triste notizia Luis Rosales, nel suo blog argentino e tramite gli amici italiani." Era nato il 3 settembre 1929.

 The Italian creator Eugenio Colonnese, living in Argentina since 1949, passed away on August 8, 2008, at 79.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 10/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Zio Paperone per 47800 dollari, ma Snoopy vale di piu'!

Carl Barks Scrooge - clickChi se l'é aggiudicato quel bel quadretto di Carl Barks con un avido Zio Paperone, per la bella cifretta di 47.800 dollari? E quella tavola di Flash Gordon del 1935 andata via per 77.675 dollari? E la domenicale di Schulz del 1957 con Snoopy per ben 101.545? Non noi. Scoprite i dettagli di questa asta Heritage da capogiro facendo click sull'immagine qui accanto.

 "Heritage’s Vintage Comic and Comic Art Auction is coming to a close today, August 8, 2008 with some very exciting bids completed or still underway. As the auction ..." Full article: Scoop.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 9/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Star Wars: arriva Clone Wars in animazione

Il 15 agosto 2008 sarà nelle sale statunitensi Clone Wars, il nuovo episodio della saga stellare. In animazione, stavolta. Si inserisce cronologicamente tra l'episodio 2 e 3 della strafamosa serie cinematografica, sorta di Epica dei giorni nostri i cui personaggi sono ormai entrati a far parte dell'immaginario collettivo. Una bella serie di trailer è disponibile nel sito ufficiale alla voce di menù Videos (ma ci sono anche giochi e altro), cui potete accedere facendo click sull'immagine qui accanto. Buon divertimento e... che la Forza sia con voi!


 Clone Wars is coming: click the image.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 9/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Cinema

Il West all'italiana: Da Zagor a Magico Vento

Le cavalcate, gli inseguimenti, gli agguati, le sparatorie, le scazzottate che ovviamente punteggiano ogni episodio di Tex, Kinowa e altri eroi non sempre costituiscono il nucleo essenziale del racconto, che invece spesso ruota intorno a molteplici elementi che finiscono per rendere quasi unici e inimitabili gli eroi di un West all’italiana nato in anni ormai lontani e vissuto, sia pure attraverso numerose trasformazioni, sino ai nostri giorni. Certo i personaggi classici della Frontiera – cow boys, fuorilegge, pellerossa, soldati, trafficanti e avventurieri di ogni risma – si ritrovano quasi in tutti gli albi pubblicati in tanti decenni. Ma di tanto in tanto questo mondo antico si è un po’ rinnovato, non solo negli scenari quanto nei protagonisti, alcuni dei quali si sono sensibilmente distaccati dagli schemi consueti. Una prima novità, in questa direzione, è giunta nel 1961 con l’arrivo di Zagor, il personaggio più longevo e più popolare ideato da Sergio Bonelli e disegnato da Gallieno Ferri. Zagor è forse un eroe insolito del West, vive nella foresta di Darkwood e combatte contro tutti i consueti nemici che popolano quel mondo lontano. Forse ricorda un po' Tarzan perché vola da una liana all’altra e lancia richiami con grida belluine, e un po' Phantom, soprattutto per il costume dai vivi colori. Utilizza con estrema precisione un tomawahk preistorico e ha in Cico – un messicano grassottello ed eternamente affamato – un inseparabile e Ken Parker - photo Goria - clickmagari ingombrante compagno di avventura. Seppure collocate nel West, le avventure di Zagor spaziano per tutto il mondo, con incursioni anche nell'horror o nel passato. Il che dà all’intero ciclo un taglio senz'altro insolito e indubbiamente originale. Un personaggio per molti aspetti nuovo è stato anche Ken Parker, il cow boy crepuscolare ideato nel 1977 da Giancarlo Berardi e disegnato da Ivo Milazzo. E’ una sorta di Tex senza retorica, ammesso che il ranger sia un personaggio retorico, vissuto a lungo in una propria collana, ma inserito anche all’interno delle riviste contenitore degli anni Ottanta. Il West di Ken Parker - pacifista, amico degli indiani, nemico dei prepotenti, insomma un uomo giusto - è diverso da quello spesso oleografico rappresentato in molti fumetti e film, ma probabilmente molto più credibile e forse reale. Nello stesso Larry Yuma, by Carlo Boscarato (1986)periodo di Ken Parker sono apparsi, su settimanali molto diversi fra loro come il Giornalino o Lanciostory e Skorpio, anche le storie di Larry Yuma, praticamente il debutto dello sceneggiatore Claudio Nizzi (oggi l’erede di papà Bonelli per le storie di Tex), con disegni di Carlo Boscarato, e quelle di Paolo Eleuteri Serpieri che sulle riviste dell’Eura Editoriale, e altre, ci ha dato forse le pagine migliori di un West dove uomini e donne, pellerossa e bianchi, militari e fuorilegge, bufali e serpenti, vivono avventure impastate di realismo, di coraggio e di vigliaccheria in racconti che aiutano alla perfezione a scoprire, riscoprire e soprattutto amare il vero volto del West, proprio come aveva fatto Rino Albertarelli con la collana dei Protagonisti, dieci biografie di altrettanti personaggi della Frontiera, da Custer a Geronimo, a Toro Seduto, oppure Gino D’Antonio e altri validi autori nella Storia del West, 75 albi bonelliani, una vera enciclopedia, preziosa per conoscere meglio il vecchio West. Negli ultimi anni il filone si è un po’ inaridito, alimentato solo dalla presenza di Magico Vento, singolare personaggio amato dagli indiani e mal sopportato dai bianchi che gli rimproverano il suo passato di militare. Lo scrittore Gianfranco Manfredi ne ha fatto un personaggio intrigante e interessante, con storie ricche di risvolti anche misteriosi (Magico Vento è considerato dai Sioux uno sciamano), ma sempre profondamente inserito nella realtà storica di fine Ottocento, con molte figure di contorno ben tratteggiate, a cominciare dal giornalista amico di Magico Vento, che tutti chiamano Edgar Allan Poe, perché assomiglia al celebre scrittore. Carlo Scaringi 4. - Fine.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 9/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Scaringi

Usate estratti da afnews? Ricordate le virgolette
Ricerca fumetti etc.Siamo lieti di potere, di tanto in tanto e nel nostro piccolo, essere ancora utili (nonostante il proliferare di sempre nuove e capaci testate in rete) alla diffusione dell'informazione del settore di nostro interesse e, va detto, la maggior parte dei siti che citano afNews lo fanno stando alle comuni regolette (dettate più dal buon senso e dal rispetto reciproco che dalle leggi) riassunte (per comodità dei neofiti) qui. Ma capita ancora di trovare, qua e là, "estratti" integrali dei nostri testi, del tutto privi di virgolette e di citazione della fonte (e del relativo rilancio diretto all'articolo in linea su afnews.info). Invitiamo quindi nuovamente tutti coloro che desiderano usare afnews.info come fonte a seguire le citate regolette e, per favore, ad avere la gentilezza di virgolettare le citazioni. Il modo con cui noi costruiamo le nostre frasi, i nostri articoli, le nostre affermazioni, le nostre critiche, le nostre polemiche ecc. non è creato in automatico da un computer: è il frutto del nostro personalissimo pensiero, della nostra personale cultura, del nostro stile e di continue riscritture per trovare la formulazione più vicina al nostro personale sentimento. Per giunta ce ne assumiamo ogni volta la piena responsabilità, civile e penale. Copiarci, clonarci, senza nemmeno citarci, non solo è una mancanza di rispetto che ci ferisce (anche perché dietro c'è il nostro lavoro), ma vuol dire assumere al posto nostro la responsabilità, civile e penale, di quanto da noi affermato. Una nostra recente affermazione su "scannamenti fra autori", per esempio, non era una frase banale buttata lì a caso: dietro c'era e c'è la conoscenza diretta di casi drammatici (di estrema serietà e gravità) che non è proprio il caso venga "assimilata" con un atto di banale copiatura senza consentire ai lettori di sapere chi sia la fonte di tali affermazioni. Grazie per la collaborazione.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 8/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Michael I. Silberkleit passed away

Michael I. Silberkleit, presidente di Archie Comics Publications e figlio del fondatore, è morto all'età di 76 anni il 5 agosto 2008.

 "Michael I. Silberkleit, the chairman of Archie Comic Publications, died August 5th in New York City at the age of 76, after a short battle with cancer. For much of the 60 years he worked at Archie Comics, Silberkleit shared the leadership of the company with Richard Goldwater, whose father, John Goldwater, and his partner, Louis Silberkleit, Michael's father, founded the company. The sons, who ..." Full article: Newsarama.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 8/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Vecchi fumetti? Facci collane!
ORECCHINI E BRACCIALE "POP A PAPEROPOLI"Avete dei fumetti "stagionati" e non sapete cosa farci? Potete venderli a caro prezzo ai collezionisti, oppure potete farci degli originali monili, COLLANA "POP A PAPEROPOLI"trasformando degli "scarti di carta" in opere d'arte, o quantomeno di artigianato. E' quanto ha fatto Ilaria Anselmi, artista della bigiotteria, con vecchi Topolino, come potete vedere dalle foto qui accanto (fateci click). Se siete artisticamente dotati, potete provare a farevene da voi, altrimenti, potete chiedere a Ilaria.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 8/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Migliaia di foto fumettistiche in slideshow per voi
comic art photo slideshow by Gianfranco Goria - clickUno slideshow con migliaia e migliaia di foto di ambiente fumettistico, in costante crescita? Gianfranco Goria lo ha predisposto per voi, agganciato al suo deposito su Flickr. Per il vostro divertimento, o per le vostre ricerche iconografiche, o per un po' di nostalgia dei tempi andati, o per cercare le facce dei vostri autori, o le vostre in chissà quali manifestazioni fumettistiche, o per trovare curiosità... Vi basta fare click sull'immagine qui accanto per accedere allo slideshow, che potrete poi regolare nella velocità di visualizzazione, potete scorrere la barra di selezione per scegliere la foto da cui partire, farci click in mezzo per vedere didascalie e note, andarla a vedere ingradita su Flickr e magari scoprirci altre note nascoste proprio all'interno della foto stessa, lasciarvi i vostri commenti e altro ancora. Da scoprire. Come se fosse il tesoro dei pirati sull'isola nei mari del sud... Un tesoro instabile, perché continua ad arricchirsi di ulteriori fotografie, man mano che le inserisco, e perché le singole foto verranno periodicamente arricchite di altre note e didascalie e rimandi dinamici (su Flickr). Nuove, o magari vecchie, appena estratte dal deposito di svariate decine di migliaia che, lentamente, sto trasportando nell'isola di cui sopra. Per cui, tornateci a più riprese: potreste avere delle sorprese... Buon divertimento! [Se invece vi interessano per un qualsiasi uso commerciale, contattatemi.]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 8/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-afnews

Gulp! Nuove strisce di Calvin e Hobbes?!

I think I'm a little late on this one, but Calvin and Jobs (instead of Calvin and Hobbes?) - hahaha!  Oh, internet.  You so crazy.Le vedete qui accanto e se ci fate click sopra ne vedrete altre ancora! Ma allora Bill Watterson è uscito dal suo eremo e ha ripreso a creare quel capolavoro che era la serie Calvin & Hobbes? Meraviglioso! Sarebbe... se fosse vero. Invece c'è lo zampino della rivista Mad... Un pastiche in cui un evasivo Steve Jobs prende il posto di Hobbes.

 Is it a new Calvin & Hobbes strip by Bill Watterson?! True? Mad fake? And... that Hobbes seems to be... Steve Jobs?!? Click the image to see more...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 7/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Ma che bel Topolino su quel francobollo!
Mickey Mouse USA stampNell'era di Internet a cosa possono mai servire ancora i francobolli? Be', a parte il fatto che ancora si spediscono oggetti fisici, il francobollo ha un suo partioclare fascino che regge ancora. Ecco perché un rettangolino di carta colorata e collosa come francobolli fumettisticiquello che vedete qui accanto, con un Topolino simpaticissimo, facente parte di un gruppetto di bolli dedicati dal Servizio Postale degli USA all'Arte Disney, viene stampato e comprato. Fateci click per vedere anche gli altri e le cartoline, e le buste e le borse ecc. ecc. ecc. E se l'argomento filatelia e fumetto vi attira, fate click qui per vederne altri ancora con relative offerte speciali per i nostri lettori.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 7/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Jack Kamen passed away

Il 5 agosto 2008, a 88 anni, è morto Jack Kamen, statunitense autore per la EC Comics. Era nato il 29 maggio 1920.

 "Jack Kamen, best known for his work at EC Comics, died yesterday at the age of 88. The cause of death is being reported as cancer. A native of Brooklyn, Kamen was born May 29, 1920 and at one point in his life was heading for a career in illustration and sculpture. In 1941, he began ..." Full article: povonline.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 7/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Il West all'italiana: La stagione dei piccoli eroi
Buffaletto Bill, by Giovanni BenvenutiGli anni Cinquanta videro una serie infinita di collane, quasi tutte a striscia e purtroppo dalla vita breve, con molti personaggi usciti dalla fantasia di G. L. Bonelli, che talvolta si firmava anche con pseudonimi americani come B. O’Nelly. Sono tutti figli di papà Bonelli i Tre Bill, con disegni di Benvenuti e D’Amy, Yuma Kid disegnato da Uggeri e Muzzi, Rio Kid, realizzato anch’esso da D’Amy, o El Kid (poca fantasia nei nomi) affidato a veri maestri del fumetto come Battaglia, Callegari e D’Antonio. Ci furono anche alcuni protagonisti del fumetto americano importati in Italia, come Casey Ruggles di Warren Tufts, trasformato in Red Red Carson, by Mario UggeriCarson, lo sceriffo di ferro, con disegni integrati da Mario Uggeri e Leone Cimpellin, o il Buffalo Bill di Fred Meagher, riadattato da papà Bonelli e ritoccato da Galeppini. La grande stagione del West all’italiana durò almeno un decennio, fra il 1948 e l’inizio degli anni Sessanta. Come detto, quasi tutti gli eroi di quel periodo sono scomparsi prematuramente, ma qualche altro è vissuto più a lungo, con storie collegate a un West meno tradizionale e talora spostato anche al Settecento, quando gli Stati Uniti stavano faticosamente nascendo. E’ il caso di Capitan Miki e del Grande Blek. Il primo in particolare riscosse notevole successo perché quando arrivò, nel 1951, era in pieno svolgimento la grande stagione dei piccoli eroi, come il Piccolo Sceriffo cui Miki era forse ispirato. C’erano adolescenti di ogni tipo, tutti coraggiosi e generosi, come il Piccolo Cow boy o Piccola Freccia, come i Piccoli Lupi o il Piccolo Sergente e altri ancora, forse un po’ ripetitivi, ma Capitan Miki, by Esse G. EsseCapitan Miki – un orfanello adottato dai ranger del Nevada – aveva qualcosa in più, per esempio una coppia di spalle comiche come Salasso e Doppio Ruhm o una fidanzatina come Susy che l’aspettava trepidante, come accadeva sempre in tutti i fumetti d’avventura. Capitan Miki e il Grande Blek furono i capolavori di quel terzetto torinese che si nascondeva dietro la sigla della EsseGesse, e che comprendeva Giovanni Sinchetto, Dario Guzzon e Pietro Sartoris che nel 1950 avevano praticamente esordito con la lunga saga di Kinowa, uno dei più affascinanti eroi western ideato da Andrea Lavezzolo, forse violento per l’epoca, che ruota intorno alla vicenda di uno scampato a un massacro indiano. L’uomo dedicherà la sua esistenza a combattere contro i pellerossa, prima di scoprire che suo figlio, fortunatamente scampato alla strage, era stato allevato proprio dai suoi nemici e ora con il nome di Silver Jack lottava contro i bianchi. In questa storia di Kinowa, come in tante altre dello stesso Lavezzolo o in quelle di Bonelli, c’è un forte spessore umano, che spesso trasforma questi eroi di carta in protagonisti quasi reali e credibili, facendo forse cadere in secondo piano l’aspetto avventuroso. Carlo Scaringi – 3. continua.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Giovedì, 7/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Scaringi

I trailer di Spirit
The Spirit - Teaser 1 (Français sous-titré)Ecco, per chi se lo fosse perso, il secondo trailer del film The Spirit di Frank Miller basato (liberamente?) sulla famosa serie del Maestro Will Eisner. Lo potete vedere facendo click qui. Il The Spirit - Bande-annonce 1 (Anglais)precedente è qui. Le somiglianze estetiche con il Sin City di Miller ci sono, evidenti. La fedeltà all'opera di Eisner... chissà? Bisognerà vedere il film per dire qualcosa di definitivo. Per ora, in rete, circola la polemica, giacché, da queel che si intravede nei trailer, parrebbe esserci una certa distanza con l'autoironico Spirit di Eisner. Staremo a vedere.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 6/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Cinema

Meanwhile... a biography of Milton Caniff

Meanwhile... a biography of Milton Caniff è la "biografia definitiva" del grande autore statunitense Milton Caniff, realizzata da Robert C. Harvey, cartoonist ed esperto di fumetti. 950 pagine per raccontare in dettaglio vita e opere di un autore che ha segnato la storia del fumetto mondiale.

 "Milton Caniff is one of the few authentic giants in the history of cartooning: his achievements in the comic strip form set standards by which all storytelling strips were subsequently judged. Caniff became one of the profession’s youngest nationally syndicated comic strip cartoonists in 1933 with Dickie Dare, and he rose to prominence during World War II when he took the characters of his Terry and the Pirates into the war. The trenchant pragmatic ..." Full article: RCHarvey.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Mercoledì, 6/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Andrea Pazienza su XL
REPUBBLICA XLSu XL di Repubblica, come promesso, c'è Andrea Pazienza. Fate click sulla copertina per scoprire di più. Fate invece click qui per leggere cosa scrive Luca Raffaelli e vedere delle belle immagini nella galleria. Buona lettura!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 5/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Arriva una nuova asta Little Nemo
Lo vedete da queste due belle immagini (che potete ingrandire semplicemente con un click): a ottobre ci sarà una nuova asta della Casa d'Aste Little Nemo. Click sulle immagini per ulteriori dettagli. Giusto per cominciare...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 5/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

75 candeline per Alley Oop

Alley Oop, by VT HamlinI 75 anni di Alley Oop, il cavernicolo viaggiatore del tempo creato da V. T. Hamlin, uscito con la sua pirma strisca il 7 agosto 1933, non passano inosservati, almeno negli USA. Come omaggio gli attuali autori della famosa striscia (Jack e Carol Bender) gli han fatto rendere visita al suo creatore e agli autori del passato: qui incontra Hamlin, qui da Graue, e infine dai Benderper cercare di orgnaizzare il suo compleanno... Ci riuscirà? Lo si vedrà il 7 agosto. Nel frattempo, come potete leggere nell'articolo qui di seguito, ci saranno altre iniziative commemortive.

 "Alley Oop creators Jack and Carole Bender have written a special anniversary storyline. In it, King Guz has issued a proclamation that every citizen of Moo is invited to celebrate Moo’s 75th birthday with the best party ever on Aug. 7. There is only one fly in the ointment: Alley Oop! Aug. 7 also happens to be the time-traveling caveman’s birthday, and he thinks everyone’s forgotten him. To show Alley Oop how much he means to readers, kids across the country are invited to celebrate Alley Oop’s birthday by sending their dinosaur drawings to the strip’s creators. The Benders will choose drawings from each age level (2 to 17) for a chance to appear in the actual comic strip. Select drawings will start to appear in the strip this fall – deadline for sending art is September 30, 2008. Visit the Web site at www.comics.com/comics/alleyoop for complete details. Also, on Thursday at 7 p.m., the Iowa Historical Museum, in Des Moines plans to air the documentary “Caveman: V.T. Hamlin & Alley Oop,” to be followed by ..." Full article: Newtonline.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 5/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

MoisEditoriale - Arriva l'Esercito!

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Esercito, città, forze armate, oppressione, guerra, sfruttamento della paura, emergenza, democrazia, sicurezza, civiltà, forze di polizia.

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Martedì, 5/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Il West all’italiana: arriva Tex
Pecos Bill, by Rafaele Paparella (1951)Alla fine di settembre del 1948 arriva nelle edicole un albetto a striscia con un personaggio destinato a entrare nella storia del fumetto italiano, Tex Willer di Giovanni Luigi Bonelli e disegnato da Aurelio Galleppini. Il successo non fu immediato, anche per la concorrenza di decine di albi e personaggi che invadevano le edicole, quasi tutti prematuramente e ingiustamente scomparsi. L’elenco è lungo e forzatamente incompleto, perché è impossibile citare l’intero esercito di cow boys, pellerossa, sceriffi, fuorilegge, ecc. che avevano invaso la Penisola. Molti dei protagonisti di allora non sono stati dimenticati, e la loro storia punteggia il lungo, affascinante e originale cammino del West all’italiana. Forse il più famoso di quel periodo è stato Pecos Bill, un cow boy dal nome affascinante popolare in Italia ma del tutto sconosciuto oltre Atlantico. Tra il 1949 e gli anni seguenti, Pecos Bill è stato il classico eroe del West, imbattibile nel maneggiare il lazo, generoso, coraggioso, spavaldo quanto basta, e in fondo anche elegante nel suo look da frontiera, con disegno affidato ad alcuni dei migliori autori di quegli anni come Dami, Battaglia, Paparella, De Vita, D’Antonio, ecc., che Gordon Jim, by Roy d'Amidiedero un taglio realistico e avventuroso all’eroe ideato da Guido Martina, forse più conosciuto come autore dell’Inferno di Topolino e altre storie disneiane. Per qualche tempo Pecos Bill diede del filo da torcere a Tex e respinse validamente l’assalto non solo del ranger di Bonelli e Galep, ma anche di altri eroi del West come Kinowa, Kansas Kid, Rocky Rider e del fortunato, ma anche rimpianto ciclo di Mani in alto vissuto un anno scarso, fra l’aprile del 1949 e il marzo successivo. Appena 48 numeri scritti e disegnati da Rinaldo Dami che aveva americanizzato il nome in Roy D’Amy, accentuando così quelle caratteristiche,che lo rendevano, anche fisicamente, più simile a un americano che a un italiano. Un inglese parlato perfettamemte e appreso in prigionia durante la guerra, camicie a scacchi, jeans e una grande passione fumetto americano (Milton Il Piccolo Sceriffo, by Camillo ZuffiCaniff e compagnia) avevano trasformato Rinaldo Dami in un autore che forse aveva il difetto di essere in anticipo sui tempi, come il ciclo di Mani in alto dal taglio forse troppo grottesco. I tempi di quell’epoca erano invece più adatti a personaggi e avventure tradizionali, come quelle di Kansas Kid, per esempio, disegnate da Carlo Cossio su testi di Angelo Saccarello, oppure a storie che avevano per protagonisti ragazzi e adolescenti, dagli italianissimi Sciuscià all’americano Piccolo Sceriffo, ideato da Tiziano Torelli e disegnato da Camillo Zuffi, capostipite di una lunga serie di eroi giovanissimi fra cui spiccano il Piccolo Ranger e il ciclo di Un ragazzo nel Far West, arrivato forse in ritardo, nel 1958, ma significativo perché fu il primo personaggio ideato da Sergio Bonelli che poi, impegnato nella casa editrice e in altri eroi nascenti come Zagor, lo passò al padre. Carlo Scaringi (2. continua).

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Martedì, 5/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Scaringi

Boys of Steel: i creatori di Superman!

Un libro dedicato ai creatori di Supeman? Certo! Se lo meritano, quei ragazzi che nel 1934 crearono un eroe destinato a vivere a lungo, ceduto inizialmente per quattro soldi. Boys of Steel: The Creators of Superman è il volumetto di Marc Tyler NoblemanRoss MacDonald per l'editore Alfred A. Knopf Books for Young Readers. Una piccola cosa, curiosa... Per scoprire di più, potete curiosare nel blog di Marc Tyler Nobleman e in questa intervista on line. Mentre facendo click qui potete vedere varianti della copertina e bozze.

Nobleman "Jerry Siegel and Joe Shuster, two misfit teens in Depression-era Cleveland, were more like Clark Kent—meek, mild, and myopic—than his secret identity, Superman. Both boys escaped into the worlds of science fiction and pulp magazine adventure tales. Jerry wrote stories, and Joe illustrated them. In 1934, they created a superhero who was everything they were not. It was four more years before they convinced a publisher to take a chance on their Man of Steel in a new format—the comic book. The author includes a provocative afterword about Jerry and Joe’s long struggle with DC Comics when they realized they had made a mistake in selling all rights to Superman for a mere $130! Marc Tyler Nobleman’s text captures the excitement of Jerry and Joe’s triumph, and the energetic illustrations by Ross MacDonald, the author-artist of Another Perfect Day, are a perfect complement to the time, the place, and the two young visionaries..." More: Amazon.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 4/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Disney ha i diritti di Monster Attack Network

La Disney ha messo le mani su un fumetto "non suo" per farne, ovviamente, un film. Nel settore la cosa è sentita come un evento. Si tratta di Monster Attack Network di Bernardin e Freeman. Mostri marini e isole dei mari del sud sono gli ingredienti del romanzo a fumetti che la casa del Topo cercherà di trasformare in lungometraggio.

 "Disney doesn't read and buy comic books very often -- the last one I can remember them optioning was Pet Robots, which is still sitting in pre-production land. (And was, interestingly enough, optioned year ago this week!) When it comes to comics, Disney likes to stick to making their own. But now, according to Variety, they've gone and optioned themselves a new graphic novel -- and it's a loud one. They've purchased the rights to Marc Bernardin and Adam Freeman's Monster Attack Network, a story for all of those who relish Godzilla movies. It centers around the South Pacific island of Lapuatu, perfect in ..." Full article: cinematical.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 4/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Cinema

Fumetto, autori e aerei al Museo
Se la vostra passione unisce il fumetto all'aeronatica, allora prendete nota dell'appuntamento del 18 e 19 ottobre 2008 al Museo dell'Aria e dello Spazio, a 10 chilometri da Parigi. Disegnatori e sceneggiatori di fumetto aereonautico saranno le vostre guide nel museo.

 "La BD prend l'air. Visite guidée du musée par les dessinateurs et les scénaristes des plus grandes séries de bande dessinée aéronautique et spatiale SAVE THE DATE! Les 18 et 19 octobre 2008 Au Musée de l’Air et de l’Espace, les auteurs de BD vous présentent leurs avions "Visite guidée du musée par les dessinateurs et les scénaristes des plus grandes séries de bande dessinée aéronautique et spatiale". Dédicaces, animations, conférences, visites guidées, atelier BD, ventes de livres, bibelots, etc. Et du 10 octobre 2008 au 15 janvier 2009, Reiser et l’aviation - une exposition qui présente l’auteur de "vive les femmes" et du créateur de "Gros dégueulasse" sous un jour inattendu ..." Full article: MuséeAirEspace

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 4/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

MoisEditoriale - Mr.B. VS Tiepolo

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Berlusconi, La Verita rivelata dal Tempo, G.B.Tiepolo, capezzolo, censura

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 4/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Vittorio Fiorucci passed away

«Ne couvrez pas les murs d'affiches ternes, disait Vittorio. Mettez-en une seule, et qu'elle frappe!» (Photo Martin Chamberland, archives La Presse)Vittorio Fiorucci, illustratore, caricaturista, fumettista, scultore, fotografo ecc., nato in Yugoslavia nel 1932 da genitori italiani, diventato in seguito molto famoso in Canada (Québec), è morto il 29 luglio 2008 all'età di 75 anni.

 "Vittorio Fiorucci, mieux connu sous son seul prénom, s'est éteint avant-hier à l'âge de 75 ans. Aussi coloré et provocateur que ses affiches, éternel bohème, il est sans doute l'affichiste le plus célèbre du Québec, et sa renommée était internationale ..." ... "Vittorio Fiorucci est né en 1932 en Yougoslavie de parents italiens. À son arrivée à Montréal, en 1951, il ne parlait ni français, ni anglais, deux langues qu'il apprendra très vite. Il a été tour à tour ou en même temps designer, photographe, sculpteur, caricaturiste, illustrateur, auteur de bandes dessinées..." Full article: cyberpresse.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 4/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Harriet Burns passed away

Harriet BurnsHarriet Burns, una delle "Leggende Disney", la prima donna a essere stata assunta dalla Disney non per funzioni amministrative, bensì creative (Walt Disney Imagineering - prototipi per le attrazioni Disney ecc., allora nota come WED, Walter Elias Disney Enterprises), è morta all'età di 79 anni il 25 luglio 2008. Era nata il 20 agosto 1928.

 "As the first woman ever hired by Walt Disney Imagineering in a creative rather than an office capacity, Harriet Burns helped design and build prototypes for theme park attractions, as well as final products featured at Disneyland and the New York World's Fair of 1964. And ..." ... "In 1986, after 31 years with Disney, Harriet Burns turned in her smock. She was an active member of the art and music community in Santa Barbara, where she lived. Harriet passed away on July 25,2008...." Full article: DisneyLegends.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Lunedì, 4/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-rip

Attanasio: la bella Italia di una volta

"C'era un tempo in cui l'Italia esercitava ancora un fascino misterioso per i Belgi. Era il paese del Chianti, del Bel Canto e di Fausto Coppi! Era anche quello del giovane Dino Attanasio..." Così inzia l'articolo del nostro corrispondente Didier Pasamonik su ActuaBD. Incuriositi? Andate a buttare un occhio...

 "Il y avait un temps où l’Italie exerçait encore un charme mystérieux auprès des Belges. C’était le pays du Chianti, du Bel Canto et de Fausto Coppi ! C’était aussi celui du jeune Dino Attanasio arrivé en Belgique comme bien d’autres de ses compatriotes, pour y faire carrière. Ce fut le cas pour Dino qui se maria à une authentique Bruxelloise. Le style d’Attanasio ne devait rien à l’école belge mais plutôt aux Fumetti voire au style rond ..." Full article: ActuaBD.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 3/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Bambini: Gianconiglio seconda parte
Gianconiglio - il Pianeta Mortadella - 1Per la gioia dei bimbi (e dei loro genitori) segnaliamo la pubblicazione della seconda parte della nuova (vecchia), lunga avventura di Gianconiglio (L'astrococchio del dottor Dindon) nel blog di Carlo Peroni. Vi basta fare click sull'immagine qui accanto per andarla a leggere tutta in linea. Buon divertimento!

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 3/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-kids

Ink 47: in linea l'indice

Copertina di Mario Jannì
Riceviamo: Nel sito di Ink è disponibile il sommario del numero 47, dedicato ai fumetti d'avventura. Dietro la copertina di Mario Jannì, all'interno del numero 47 potrete trovare: un'intervista ad Alfredo Brasioli, a cura di Paolo Telloli, un articolo di Francesco Foti dedicato a Corto Maltese, un articolo su Francesco Pescador, a cura di Luigi Marcianò, un articolo di Paolo Telloli su Federico Pedrocchi, un articolo di Osvaldo Bighi dedicato a John Phillip Law e molto altro. Web: www.inkonline.info.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Domenica, 3/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Recensioni

Treviso: Maestri Veneziani e Grande Guerra
Riceviamo: È ormai pronto il programma per la 5° edizione di Fumetti in TV 2008, il festival del fumetto di Treviso. Mostra Mercato, mostre di tavole originali, incontri con autori, editori e numerose altre iniziative collegate al fumetto. Due le tematiche di quest’anno: i Maestri Veneziani e la Grande Guerra. Fumetti in TV è organizzata dall’omonima associazione con il patrocinio di Comune di Treviso, Provincia di Treviso e Camera di Commercio, nella cui sede in piazza Borsa si svolgerà la mostra mercato del 27 e 28 settembre. Le Mostre – Valore aggiunto della manifestazione, quest’anno le mostre di tavole originali sono dedicate a due tematiche: La prima è quella dei “Maestri Veneziani” (Portello Sile e Spazio Paraggi): una collettiva dei grandi autori della scuola veneziana, un manipolo di artisti che crebbero nell’ambiente dove operava Hugo Pratt. Saranno allora esposti gli originali di artisti come Paolo Ongaro (autore di Martin Mystere che collabora in Francia con Larousse, in Gran Bretagna con I.P.C. e pubblica in Spagna, Danimarca, Norvegia e altri paesi), Ivo Pavone (Jnfernal, Lanciostory, Skorpio), Lele Vianello, autore di fama internazionale allievo del grande Hugo. Tornerà a Treviso il maestro Disney Giorgio Cavazzano (Topolino, Altai e Johnson) che esporrà quello che rimane di “Timoty Titan”, le cui tavole sono andate perse in un incendio a Sarajevo. Un’ampia sezione sarà dedicata al grande Miro Missaglia (Ufo, Judas, Gil, Mister No), scomparso di recente, a Stelio Fenzo (Il Giornalino, Kiwi, Capitan Moko) e allo stesso modo sarà esaltata l’arte di Leone Frollo, il cui segno si fonde tra erotismo e fantascienza. Ancora, una panoramica sulle giovani leve che stanno crescendo in Laguna. E nel 90° dalla fine della Prima Guerra Mondiale non poteva mancare una mostra apposita, declinata tramite gli originali di fumetti che trattano il tema della “Grande Guerra” vista dai nuovi autori, come “1918, destini d'ottobre” di Paolo Cossi, “Mondi Infiniti” di Maurizio Mantero, “Battaglia” di Roberto Recchioni e Leomacs, “Il folle volo” di Fabrizio Capigatti e Samuela Cerquetella e altri ancora. Una delle prerogative di Fumetti in TV, poi, è quella di valorizzare giovani autori di prestigio. La personale di quest’anno sarà dedicata a Davide Pascutti, 34enne friulano autore dei romanzi grafici “La Grande Guerra” e “Il Maestro” (a Palazzo Scotti), artefice tra l’altro del manifesto di quest’anno che ritrae un soldato sul fiume Piave. Nella sede della Camera di Commercio troverà spazio la mostra con i migliori elaborati del concorso per esordienti “la Grande Guerra”. Il Museo di Santa Caterina infine, organizzerà la mostra “Il museo a fumetti” con le tavole di un fumetto di Mario Marini ambientato proprio al museo. La Mostra Mercato – Nei locali della Camera di Commercio di Treviso si terrà l’abituale Mostra Mercato cui parteciperanno almeno 40 espositori tra negozianti, collezionisti, associazioni ma soprattutto prestigiose realtà editoriali di fumetto italiano che presenteranno le proprie novità. Nella due giorni, saranno presenti decine di autori che disegneranno per il pubblico. Altri Eventi – Per il quarto anno, Fumetti in TV assegnerà il premio Carlo Boscarato, dedicato allo storico fumettista trevigiano e riservato alle migliori novità editoriali. La giuria sarà composta esclusivamente da giornalisti specializzati di fumetto. Spazio al Cosplay, il concorso-sfilata coi costumi di fumetti e cartoons la domenica in Piazza Borsa, realizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Cosplay. Infine, eventi collaterali e serate tra musica e fumetto il cui programma sarà comunicato i primi di settembre. Per qualsiasi info: www.fumettintv.com oppure www.myspace.com/fumettintv.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Sabato, 2/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Festival

MoisEditoriale - State buoni (se potete!)

by Moise

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. Tag: Scuola, tagli, condotta, Tremonti, Gelmini

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Sabato, 2/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Editoriali

Comics'Rebus - Tolkeniani all'assalto!!!

by Moise

Buondì a tutti, carissimi giardinieri canterini di stampo Tolkeniano :-) L'afa onni-presente di questi giorni e il 'mood' vacanzeggiante concorrono non poco alla genesi di enigmi particolarmente demenziali, talchè vi prego di perdonare l'impostazione del Comics'Rebus di oggi, non esattamente 'normale': chi saranno mai quegli alberi canterini e cos'è la Terra di Mezzo? Non mi resta, diletti enigmisti verdurofili, che raccomandarvi alle amorose cure di provvidenziali amici appassionati delle opere di J.R.R.Tolkien: chiedete e loro sapranno illuminarvi in acconcia guisa. Qualora non disponeste di sodali fantasy-dipendenti e non riusciste a sciogliere l'enigma, potrete cliccare sull'apposito link e leggere la SOLUZIONE! Buone elucubrazioni! Moise

Articolo di Paolo Moisello (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 1/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Rebus

Fumetti al potere! Graphic Poems. Fumetti fuori scala
"Dall’11 settembre al 5 ottobre 2008 alla Galleria San Ludovico di Parma. Nove storie ideate da Bernardo Cinquetti e disegnate da Vittorio Bustaffa, Francesco Frosi, Marco Madoglio, Pierluigi Ongarato, Raimondo Pasin e Stefano Tamiazzo si muovono alla conquista di Galleria San Ludovico nell’ambito degli eventi di “Generazioni creative. Parma produce cultura e innovazione”, che si terranno a Parma dall’11 al 14 settembre 2008..." Articolo completo: EllaStudio.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 1/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Mostre

I Paperi di Barks per il Corriere: quale futuro?
La Grande Dinastia dei Paperi, serie offerta dal Corriere del Sera in edicola, giunta al volume 27, decisamente consigliata a bambini e adulti per via delle eccezionali capacità di Carl Barks, sia come narratore sia come fustigatore della società, ha una sua specifica voce nella Wikipedia. Ottima cosa, per chi si fosse perso qualche numero. Per chi, invece, volesse gettare uno sguardo sul futuro, basta andare nel blog di Luca Boschi, facendo click sull'immagine qui accanto, e scoprire cosa ci attende, oltre a una serie di altre curiosità. Da non perdere, se vi piacciono i paperi. Ah, ricordatevi di leggerle ai vostri bambini (se non sanno ancora leggersele da sé): impareranno ad apprezzare la buona letteratura per l'infanzia e voi ci scoprirete cose cui non avevate fatto caso quando eravate piccoli...

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 1/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Steve Ditko versus Stan Lee?

Il raro libello di Ditko - click to learn more about itDitko contro Lee? E' il quesito che pone Matt Tauber nel presentare l'uscita di Steve Ditko che, a 35 anni dalla nascita di Spiderman, decide infine di dire la sua sulla paternità del famoso supereroe. Uno sceneggiatore può attribuirsi la completa e assoluta parternità su un personaggio a fumetti? Qual'è allora il ruolo del disegnatore che, per primo, struttura in immagini una serie? Mentre in Italia il sindacato di categoria SILF sta (combattendo con le lentezze e alle approssimazioni tipiche del legislatore italico) cercando di dare una risposta di legge a questi quesiti (risolvendoli con opportune modifiche della legge sul diritto di autore, come è stato più volte detto su afnews), proprio per evitare scannamenti fra autori (giacché, si sa, il buon senso disponibile sul mercato non basta a evitare la violenza), negli USA Steve Ditko affronta la questione (che lo contrappone al suo vecchio collega Stan Lee) con una rara pubblicazione (The Avenging Mind) affidata alle edizioni di Robin Snyder.

 "35 years after Spider-Man's debut, the normally silent Steve Ditko speaks up. I’ve just finished reading ‘The Avenging Mind’ by Steve Ditko. It’s a prose piece printed in a comic book format, released on a limited basis from Robin Snyder. I bought mine Jim Hanley's Universe in New York City, the only ..." Full article: MattTauber.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 1/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

Balloogle: motore di ricerca per fumettomani
BalloogleAntonio Simonetti ci segnala la nascita di Balloogle, motore di ricerca specializzato sui fumetti, che potete cominciare a testare facendo click sull'immagine qui accanto, e che viene definito "una open directory che permette di effettuare ricerche sui più importanti siti web di: editori, portali, fiere, eventi, blog e forum che parlano di fumetti". Essendo una open directory, ci scrive Simonetti, "chiunque può partecipare indicando uno o più siti web. La segnalazione verrà presa in esame e se ritenuta valida, gli indirizzi verranno aggiunti alla lista". Ovviamente la base è il motore di ricerca personalizzato offerto da Google, appositamente adattato alle esigenze del fumettomane nostrano. Interessante tentativo, no? Da testare con curiosità.

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 1/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Notizie

La lunga cavalcata del Cosacco
Non è un anniversario importante, ma indubbiamente i 70 numeri dei Giganti dell’avventura - una delle tante collane monografiche dell’Eura Editoriale - costituiscono una tappa significativa sul percorso di questa casa editrice, sempre attenta al fumetto di qualità. Il numero 70 coincide con un nuovo volumetto dedicato alle avventure del Cosacco, uno dei tanti personaggi ideati in decenni di attività da Robin Wood, senz’altro uno dei maggiori sceneggiatori di comics. Chi crede nei segni del destino, può pensare che questo scrittore fosse predestinato dalla nascita al suo lavoro. E’ infatti nato nel 1944 a Nuova Australia, una sorta di colonia fondata nelle foreste del Paraguay da alcuni australiani di origine irlandese. Una volta cresciuto, Wood si è trasferito a Buenos Aires e poi ha cominciato a girare il mondo, vivendo tra Australia ed Europa e scrivendo sempre storie fantastiche con personaggi indimenticabili, da Nippur - il primo di una serie infinita - a Dago, forse quello più completo e riuscito. In mezzo tanti altri eroi di carta, come Martin Hel e Savarese, come Gilgamesh e Amanda, come Mojado e Helena, e via continuando. Tra questi anche il Cosacco, protagonista di un’avventura in moltissimi episodi, presenza quasi fissa prima nei settimanali dell’Eura e ora nei Giganti dell’avventura. La storia, ambientata tra ghiacci e steppe e collocata negli anni dell’impero zarista, è quanto mai ricca di momenti emozionanti con inseguimenti, duelli, scontri all’arma bianca, molta violenza e un po’ d’amore, con donne appassionate ma talora anche vittime della crudeltà degli uomini e della guerra. Sacha Veblin, il protagonista, è un picaro, forse troppo attaccabrighe ma in fondo umano e generoso. La lunga storia è stata disegnata dall’argentino Alberto (Carlos) Casalla che i lettori di Lanciostory hanno scoperto giusto trent’anni fa, in una storia, Perdido, un po’ malinconica ma non priva di risvolti umoristici. Il tratto di Casalla è quanto mai espressivo, ma nelle sue tavole abbonda il nero che ne rende difficile la colorazione. Forse è per questo che il Cosacco non ha trovato posto nei cartonati mensili, non certo per l’efficacia della trama o del disegno. [Carlo Scaringi]

Articolo di afnews (se non altrimenti indicato) - Venerdì, 1/8/2008
© copyright afNews/Goria/Autore - http://www.afnews.info ISSN 1971-1824 - cod-Scaringi


www.afnews.info